Radio Città Fujiko»Notizie

No Grandi Navi: "Pronti a nuovi blocchi"

La reazione dopo la sentenza del Tar del Veneto che cancella i limiti.


di Alessandro Canella
Categorie: Movimento
nave_1_ok.jpg

Il Tar del Veneto, accogliendo la richiesta di sospensiva di Venezia Terminal Passeggeri, ha cancellato i limiti di tonnellaggio per le grandi navi da crociera che attraversano la laguna e scatenando la protesta del Comitato No Grandi Navi che si dice pronto alla mobilitazione. Venerdì un'assemblea cittadina.

I mostri del mare, le enormi navi da crociera che attraversano il cuore di Venezia tramite il canale della Giudecca, potranno continuare a farlo. Lo ha deciso una sentenza del Tar del Veneto che ha accolto il ricorso di Venezia Terminal Passeggeri, la società per azioni che gestisce l'arrivo delle navi in laguna. La società si era opposta alla già blanda ordinanza della Capitaneria di Porto, scaturita in seguito ad una riunione interministeriale, che fissava a 96mila tonnellate il limite oltre il quale le navi non avrebbero potuto attraversare il capoluogo veneto.

Il Tar ha precisato che il giudizio di merito arriverà solamente il 12 giugno, ma per il momento le navi da crociera potranno transitare senza limiti di peso il centro della città.
"La sentenza ha portato la discussione indietro di due anni - lamenta Tommaso Cacciari del Comitato No Grandi Navi - Se è vero che il giudizio definitivo arriverà a giugno, la tempistica ha la sua importanza: fra tre settimane comincerà la stagione croceristica e ciò significa che per un altro anno questi mostri del mare potranno continuare a transitare".

Il Comitato No Grandi Navi da tempo denuncia i problemi creati da questi "condominii semoventi" al fragile equilibrio lagunare, dai danni ai fondali fino ai grossi rischi per la sicurezza, tristemente noti all'opinione pubblica dopo la tragedia della Costa Concordia all'Isola del Giglio e l'incidente della Jolly Nero al porto di Genova.
Gli stessi limiti di peso - fissati a 96mila tonnellate - erano apparsi troppo blandi sia al Comitato che all'Amministrazione comunale, che aveva a sua volta presentato un ricorso.

La sentenza del Tar, dunque, azzera i piccoli risultati ottenuti fino a questo momento e solleva l'indignazione dei veneziani. Venerdì prossimo si terrà un'assemblea cittadina per discutere delle azioni da intraprendere dopo la decisione del tribunale amministrativo e in vista dell'avvio della stagione crocieristica.
"Se per tutto l'anno scorso abbiamo disturbato, interrotto e bloccato il passaggio di queste grandi navi - osserva Cacciari - chiaramente da questo aprile ricominceremo come e più di prima".


Ascolta l'intervista a Tommaso Cacciari

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]