Radio Città Fujiko»Notizie

Zad e No Tav, tutto il mondo è lotta

La presentazione del libro sulle due esperienze di opposizione popolare.


di redazione
Categorie: Movimento
contrrade.jpg

Domani sera al circolo anarchico Berneri la presentazione di "Contrade. Storie di Zad e No Tav", il libro del collettivo Mauvaise Troupe che racconta la lotta (vinta di recente) contro l'aeroporto Notre Dame des Landes in Francia e dei No Tav in Val di Susa. Due delle più longeve esperienze di opposizione popolare a grandi opere.

"Dopo cinquant'anni abbiamo vinto contro lo Stato". Marion, esponente del collettivo Mauvaise Troupe, sintetizza così il risultato ottenuto dalla Zad (Zone à defendre), il movimento che da decenni si opponeva alla realizzazione dell'aeroporto Notre Dame des Landes, vicino a Nantes. Recentemente, infatti, il governo Macron ha ritirato il progetto, ma per arrivare a questo risultato c'è voluto tantissimo tempo, una battaglia partita dai contadini a cui si sono aggiunti i movimenti sociali, l'occupazione del territorio da parte degli attivisti cominciata nel 2008 e la resistenza a due tentativi di sgombero, uno nel 2012 e uno nel 2016.

Una storia per molti aspetti simile a quella dei No Tav in Val di Susa, che conducono una battaglia contro la grande opera da più di 25 anni.
Non è un caso, quindi, che le due lotte siano in qualche modo gemellate, sia nelle pratiche che negli obiettivi: impedire la realizzazione di infrastrutture inutili imposte dallo Stato.
Una delle differenze tra i due scenari, al momento, sta nell'esito: in Francia il progetto è saltato, in Italia il governo si è limitato ad ammettere implicitamente che i No Tav avevano ragione, ma ha confermato la realizzazione dell'opera.

La storia di attiviste e attivisti di questi due fronti di opposizione popolare sono contenute nel libro "Contrade. Storie di Zad e No Tav", che verrà presentato nella sua versione tradotta in italiano domani sera, alle 20.00, al circolo anarchico Berneri.
Il libro, curato da Mauvaise Troupe, parte dal punto di vista dell'individuo. "Non volevamo un racconto di sociologi o giornalisti - spiega Marion ai nostri microfoni - ma il racconto interno di chi ha condotto questa lotta".

ASCOLTA L'INTERVISTA A MARION:

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]