Radio Città Fujiko»Notizie

Referendum, il "33 gira" per chi vuole votare

Articolo 33 organizza passaggi collettivi per ovviare al problema dei seggi distanti.


di Alessandro Canella
Categorie: Istruzione
sfondo-votiamo-scuola-pubblica.png

Il Comune predispone pochi seggi e troppo distanti? Articolo 33 fa di necessità virtù e organizza "33 gira - un passaggio per la scuola pubblica". Chi vuole può mettere a disposizione la propria auto per far votare.

Di fronte alle difficoltà i bolognesi sono famosi per avere una risorsa aggiuntiva: il senso pratico. E così, di fronte al problema dei seggi troppo distanti per votare al referendum del 26 maggio sui finanziamenti alle materne private, i referendari sono corsi ai ripari ed hanno pensato ad una soluzione "fai da te".
Facendo leva sul senso di comunità e contando di incrociare la domanda e l'offerta, Articolo 33 raccoglie la disponibilità di privati cittadini che vogliano mettere a disposizione dei posti nelle proprie auto per recarsi a votare. "33gira" il nome dell'iniziativa.

"Le sedi di seggio previste dall'amministrazione comunale per questo referendum - si legge in una nota - sono vergognosamente poche (199 contro i 447 per le elezioni politiche) e sono dislocate in modo talmente inefficace da costringere decine di migliaia di cittadini a percorrere anche 6 km per raggiungere il proprio seggio".
I referendari fanno sapere che continueranno a denunciare quest'assurdità e a chiedere che venga sanata, ma intanto raccolgono le adesioni attraverso una mail (il33gira@hotmail.com) o chiamando il 348-5134225.


Sara Milazzo di Articolo 33 spiega il senso dell'iniziativa

Ora in onda

Palinsesto

Lunedì | Martedì | Mercoledì | Giovedì | Venerdì | Sabato | Domenica

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]