Radio Città Fujiko»Notizie

Làbas, l'arma contro i pregiudizi sui centri sociali: il dialogo

Attiviste e attivisti incontrano la preside delle scuole vicine a Vicolo Bolognetti.


di Alessandro Canella
Categorie: Movimento, Istruzione
Labimbi.jpg
Una festa di LàBimbi a Vicolo Bolognetti

Dopo le preoccupazioni dei genitori delle scuole vicine a Vicolo Bolognetti, nuova casa di Làbas, attiviste e attivisti hanno incontrato la dirigente scolastica per fornire rassicurazioni e smontare i luoghi comuni sui centri sociali. Ipotizzata una collaborazione con LàBimbi. Il prossimo incontro la settimana prossima.

L'idea dell'attivista del centro sociale sporco, malvestito, cattivo e dedito ad attività illegali e pericolose è uno stereotipo del passato. O almeno Làbas, il centro sociale che ha trovato una nuova casa a Vicolo Bolognetti, ha sfatato questo cliché fin da quando occupava lo stabile di via Orfeo, nel cuore del quartiere chic di Bologna.
Quindi c'era forse un po' di pregiudizio nella lettera che i genitori delle scuole che si trovano nei pressi di Vicolo Bolognetti hanno inviato per manifestare la preoccupazione per la sicurezza dei propri figli ora che il centro sociale si insedierà in quel luogo.

In ogni caso molte delle preoccupazioni sono state fugate ieri pomeriggio, quando attiviste e attivisti di Làbas, in particolare del progetto LàBimbi dedicato ai più piccoli, hanno incontrato Marina Battistin, preside dell'Ic 16.
"È stato un incontro più che positivo - racconta ai nostri microfoni Elena Barbiero, responsabile di LàBimbi - Capiamo perfettamente le preoccupazioni dei genitori, ma dall'incontro abbiamo riscontrato le stesse esigenze e una visione comune". Al punto che è stata ipotizzata una futura collaborazione tra le scuole e il progetto LàBimbi.

Col il dialogo e la reciproca conoscenza, dunque, Làbas conta di tranquillizzare e addirittura coinvolgere le famiglie e i bambini del quartiere, anche ponendosi sfide nuove. "Finora abbiamo creato progetti per bambini dai 3 ai 10 anni - osserva Elena - Ora siamo in presenza anche di ragazzini delle medie".
L'obiettivo di attiviste e attivisti è quello di creare una nuova comunità che graviti attorno al centro sociale e che superi anche gli steccati e i pregiudizi.
Intanto è già stato calendarizzato un altro incontro tra attiviste e dirigente scolastica, che si svolgerà la settimana prossima.

ASCOLTA L'INTERVISTA AD ELENA BARBIERO:

Ora in onda

Sono passati quasi vent'anni dall'autunno 1992 in cui incominciava su Radio Citta' 103 a Bologna un settimanale radiofonico specifico di reggae music intitolato Soul Shakedown Party e curato da Pier Tosi. Un puntuale ed efficiente ad andare in onda ogni martedi' sera intorno alle 21.00, un imprescindibile punto di riferimento per molti appassionati di musica jamaicana, aumentati ulteriormente dalla possibilita' di ascoltare su internet il programma in registrata su questo sito.

Leggi tutti gli articoli di Soul Shakedown Party

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]