Radio Città Fujiko»Notizie»Inchieste

La violenza alle donne e il ruolo degli uomini

La quarta puntata di "Una su Tre", reportage su violenza di genere e femminicidio.


di Alessandro Canella
Categorie: Donne
1su3_LogoSito.png
WD graphics

Dario Fo, Riccardo Iacona, Lella Costa e il centro "Liberiamoci dalla violenza" di Modena sono protagonisti della quarta puntata del reportage su violenza di genere e femminicidio, incentrata sul ruolo degli uomini. Da autori della violenza ad agenti del cambiamento.

La quarta puntata di "Una su Tre", il reportage su violenza di genere e femminicidio, è incentrata sugli uomini. Sono infatti gli uomini gli autori della violenza, quindi la soluzione del problema passa neccessariamente attraverso la presa di coscienza del genere maschile e un lavoro che gli uomini devono fare su se stessi e sui propri simili per cambiare quei comportamenti che alimentano la violenza, anche se magari non solo loro stessi ad agirla.
Ne è convinto, ad esempio, il giornalista Riccardo Iacona, autore del libro "Se questi sono gli uomini", secondo cui in Italia la questione femminile è prioritaria: "Noi ci immaginiamo meglio di quello che siamo, occorre lavorare su noi stessi e sulle relazioni, liberandoci della fatica della virilità".

Grazia Negrini della Tavola delle Donne di Bologna chiama in causa gli uomini e li invita a prendere pubblicamente la parola. "Devono manifestare, devono dire chiaramente che la violenza alle donne non solo deve essere punita, ma che è socialmente e moralmente riprovevole. Finché non ci sarà condanna sociale, ogni attività di assistenza e sostegno alle donne sarà solo una riduzione del danno".
Uno spiraglio positivo, su questo tema, lo offre Lella Costa, che lunedì prossimo sarà a Bologna per portare in scena "Ferite a morte", lo spettacolo di Serena Dandini. "Molti uomini, soprattutto giovani - racconta l'attrice - vengono a fine spettacolo con gli occhi lucidi a farci i complimenti e a ringraziarci per avere affrontato questo argomento".

Il premio Nobel per la Letteratura Dario Fo è stato recentemente a Bologna per portare in scena uno spettacolo tratto dall'ultimo libro di Franca Rame, intitolato "In fuga dal Senato". Fo ha partecipato anche ad un incontro in memoria della compagna di una vita che, avendo vissuto sulla propria pelle la violenza, è diventata un'icona per la lotta per il rispetto e la libertà delle donne. "Ho vissuto sulla mia pelle anche direttamente tutta quella vicenda", racconta il premio Nobel che da Franca Rame dice di aver appreso il coraggio che occorre per denunciare.

Gli uomini che compiono violenza sono anche al centro di un progetto nella nostra regione. È a Modena, infatti, che nel 2011 è nato "Liberiamoci dalla violenza", il primo centro italiano gestito da un'istituzione pubblica rivolto agli uomini violenti. Al centro - come ci ha spiegato la coordinatrice Monica Dotti - possono accedere solo gli uomini che vogliono cambiare e che seguiranno un percorso psicologico". Una rieducazione, un accompagnamento al cambiamento che si ispira a modelli nordeuropei.

Ascolta la quarta puntata di "Una su Tre":

Ora in onda

last minute definitivo.JPG

Il contenitore culturale e agenda degli appuntamenti di Radio Città Fujiko con il calendario degli eventi di letteratura, arte, cinema, musica e teatro.

Palinsesto

Lunedì | Martedì | Mercoledì | Giovedì | Venerdì | Sabato | Domenica

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]