Radio Città Fujiko»Notizie

Emergency recluta personale ad Exposanità

L'organizzazione umanitaria seleziona medici e sanitari durante la fiera.


di Alessandro Canella
Categorie: Sanità
emergency.jpg

Durante la 21^ edizione di Exposanità, dal 18 al 20 aprile a Bologna, Emergency seleziona personale medico e sanitario per cliniche ed ospedali nel mondo. E precisa: "Il lavoro è retribuito". Sui venti di guerra in Siria: "Siamo contrari ad ogni conflitto armato".

Dal 18 al 21 aprile, a Bologna, andrà in scena la 21^ edizione di Exposanità, la mostra internazionale dedicata alla sanità e all’assistenza. Tra gli stand presenti, il numero 33 nel padiglione 19 sarà gestito da Emergency, l'associazione umanitaria nata nel 1994 grazie a Gino Strada per fornire soccorso chirurgico nei Paesi in guerra e che ha nel tempo esteso il raggio delle sue attività alla cura delle vittime della povertà in quelle realtà in cui non esistono strutture sanitarie gratuite.

E proprio per garantire la continuità ai progetti che ha in giro per il mondo - dalla Sierra Leone all'Afghanistan, dal Sudan al Kurdistan iracheno - nei giorni della fiera Emergency recluterà personale medico e sanitario da assumere.
"Cerchiamo personale con almeno cinque anni di esperienza ospedaliera - spiega ai nostri microfoni Irene Ferrarese, responsabile del recuiting dell'associazione umanitaria - In particolare cerchiamo figure che compogono uno staff chirugico, come medici anestesisti e chirurghi, professionisti specializzati, come cardiologi e ginecologi, personale sanitario, come infermieri e ostetriche, oltre a fisioterapisti, farmacisti ospedalieri e personale tecnico e amministrativo".

Tra gli altri requisiti richiesti ci sono la disponibilità minima di 6 mesi (incluso un periodo di ferie), la conoscenza della lingua inglese (o francese per la Repubblica Centrafricana) e l'attitudine a svolgere attività di formazione al personale locale.
"Ci tengo a precisare che si tratta di lavoro retribuito e non volontario - osserva Ferrarese - Lo dico perché molte persone rimangono stupite quando lo apprendono".
Le posizioni aperte possono essere consultate sul sito di Emergency, nella sezione "Lavora con noi".

L'associazione umanitaria, infine, guarda con preoccupazione e contrarietà i venti di guerra che spirano sulla Siria, dove il conflitto attuale ha già provocato morte e distruzione.
"Il nostro centro iracheno è poco distante dal confine siriano - afferma la referente di Emergency - e abbiamo già ospitato profughi che riuscivano a passare il confine".
La prospettiva di un ulteriore aggravamento delle operazioni belliche, dunque, non può che essere vista in chiave negativa dall'associazione che, per statuto, cura i feriti di qualunque nazionalità, fazione o appartenenza.

ASCOLTA L'INTERVISTA AD IRENE FERRARESE:

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]