Radio Città Fujiko»Notizie

Crash lancia una petizione popolare per restare in Corticella

L'iniziativa per evitare un nuovo sgombero del centro sociale.


di redazione
Categorie: Movimento
PetizioneCrash.jpg

Il sequestro preventivo, anticamera dello sgombero, pesa nuovamente sulla nuova sede del Laboratorio Crash in Corticella. Gli attivisti reagiscono lanciando una petizione popolare rivolta ai residenti della zona, chiedendo di sostenere la presenza e l'operato contro l'abbandono e il degrado.

"Cari e care residenti". È direttamente ai cittadini di Corticella che il Laboratorio Crash si rivolge per scongiurare l'ennesimo sgombero ai danni del centro sociale. La chiamata a sostegno, questa volta, avviene con una petizione popolare, che il collettivo chiede di sostenere per non vanificare lo sforzo compiuto per restituire alla collettività uno stabile abbandonato e in preda ai topi e al degrado.

Attraverso un evento Facebook, Crash ricostruisce la breve storia che riguarda la sede di via Don Fiammelli: "Dallo scorso aprile abbiamo ridato vita al grande edificio di Ex Banca Etruria in via Corticella ripulendo i locali interni e l’area circostante dal degrado e dall’immondizia causata dall’abbandono della struttura. Mese dopo mese con il nostro lavoro abbiamo apportato migliorie che hanno reso l’immobile accogliente per un nuovo uso e per un presidio sociale, culturale e ricreativo aperto ed inclusivo per tutta la cittadinanza".

Il centro sociale informa la cittadinanza anche sui passaggi che sono stati compiuti per una trattativa che induca la proprietà, Rev Gestione Crediti ad affittare lo stabile. Gli attivisti sarebbero disposti a pagare un piccolo affitto e garantire manutenzione e presenza sociale.
La necessità di ricorrere al sostegno della cittadinanza nasce da quanto avviene invece oggi sul versante legale. Per l'immobile, infatti, è già stato disposto il sequestro preventivo, che è l'atto che precede lo sgombero. "Attualmente - scrive il collettivo - le proposte sono state recepite dalla proprietà e dagli enti territoriali da cui attendiamo una risposta".

Nel frattempo Crash raccoglie le firme per questa petizione a sostegno della causa, dando appuntamento dal mercoledì alla domenica dalle 18.00 alle 22.00 in via Corticella 109/6.

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]