Radio Città Fujiko»Notizie

Argelato dopo l'alluvione: il punto su risarcimenti ed emergenza

Dopo l'esondazione del Reno che ha portato allo stato di emergenza ad Argelato si lavora per tornare alla normalità


di redazione
Categorie: Ambiente, Politica, Società
8da7311b-07bb-48a9-b10d-da8af5ffee8a.JPG

Dopo l’alluvione dovuta alla piena del fiume Reno, continuano le operazioni della protezione civile ad Argelato ma la situazione di emergenza dovrebbe essere rientrata, così come quasi tutte le persone evacuate. Intanto la Regione si è impegnata a risarcire i danni. Ne abbiamo parlato con Claudia Muzic, Sindaco di Argelato.

La situazione di emergenza ad Argelato è quasi rientrata, con buona parte delle persone evacuate che sono potute tornare nelle proprie case già ieri sera, ma continuano i lavori dei volontari e delle squadre della Protezione Civile per ripulire la città dal fango.

Intanto nel tavolo in Prefettura che si è tenuto ieri pomeriggio, la Regione ha ribadito l'impegno a risarcire dei danni i cittadini alluvionati. "Bonaccini - spiega il Sindaco di Argelato - ha assicurato la massima vicinanza e collaborazione per quanto riguarda i risarcimenti alle famiglie. È chiaro che ancora non siamo nella fase di raccolta delle dichiarazioni di danno subito, ancora dobbiamo avere indicazioni precise su questo, ma l'indicazione che stiamo dando a tutti è quella di tenere le ricevute, le fatture delle spese che stanno sostenendo o che hanno sostenuto per il danno, e anche di fotografare i danni subiti, in modo che quando saremo pronti nel più breve tempo possibile partiremo con questa fase della raccolta effettivamente delle dichiarazioni di danno".

ASCOLTA LE PAROLE DI CLAUDIA MUZIC:

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]