Radio Città Fujiko»Musica

Michele Vignali: "Ho scoperto il Jazz da piccolo, quasi per caso"

Ospite di Tom Kirkpatrick Jazz Quintet questo sabato al Binario69.


di redazione
Categorie: Musica
MicheleVignali_2.jpg

Ai microfoni di Fujiko Factory Michele Vignali, sassofonista jazz italiano, racconta del live di questo sabato al Binario69 dove sarà l'ospite speciale di Tom Kirkpatrick e del suo quartetto all'interno del Bologna Jazz Festival.

Michele Vignali è considerato uno dei migliori sassofonisti jazz italiani. Allievo del maestro Giorgio Baiocco si è poi perfezionato sotto la guida di due fra i più importanti sassofonisti moderni: Steve Grossmann e Sal Nistico. Accanto all'attività prettamente jazzistica, Vignali vanta importanti collaborazioni con artisti del mondo del pop e della musica leggera quali Articolo 31 e Neffa, mentre dal 2001 fa parte della band di Vinicio Capossela.
Da anni Vignali svolge un'intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi sui palcoscenici più importanti della scena jazzistica italiana.

E sarà proprio Vignali, special guest del Tom Kirkpatrick Jazz Quintet, ad inaugurare lo "sbarco" del Bologna Jazz Festival al Binario69. Il concerto si terrà sabato prossimo, 10 novembre.

Sulle frequenze 103.1 FM di Radio Città Fujiko il sassofonista racconta: "La mia formazione è stata prevalentemente jazzistica, anche se all'inizio ho fatto anche studi classici. L'ho scoperto così il jazz, quasi per caso - confessa ai nostri microfoni - Da ragazzino nel mio paese c'era una fonoteca e qui avevano dischi introvabili, tra cui importanti opere di Jazz, come quelle di Charlie Parker che furono una rivelazione per me e la mia carriera."

ASCOLTA L'INTERVISTA A MICHELE VIGNALI:

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]