Radio Città Fujiko»Musica

Meteo Jazz: Allerta BJF, a Bologna Piovono Concerti !

report conferenza stampa del Bologna Jazz Festival 2017 in Sala Farnese, venerdi 6 ottobre


di Alfredo Pasquali
conf stampa Bjf
conf stampa Bjf

Tanta musica differente in tante diverse locations: il festival in cerca di nuovo pubblico per una musica così ricca di declinazioni stilistiche

Come sempre il Bologna il Bologna Jazz Festival si presenta denso di appuntamenti il lungo e in largo in Bologna e non solo, forte di una rete di collaborazioni di enti pubblicie privati (Regione, Comune, Fondazioni, sponsors), costruito nei grandi teatri (Manzoni, Unipol Auditorium, Celebrazioni, ecc) o nei jazz clubs (Cantina Bentivoglio, Bravo Caffè, Torrione Ferrara,ecc) ed un cartellone pensato per intercettare le diverse identità della Movida musicale bolognese.

Così i main concerts da  Chick Corea e Steve Gadd, i 4 by Monk by 4 (ovvero l’olimpo del pianismo jazz: Kenny Barron, Dado Moroni, Danny Grissett e Cyrus Chestnut) e poi Lee Konitz, che al BJF celebrerà i suoi 90 anni. Altri big della musica improvvisata si metteranno invece in gioco dialogando con i più arditi stili contemporanei: Enrico Rava e Giovanni Guidi condivideranno il palco con il guru dell’elettronica Matthew Herbert, mentre la nuova formazione di Steve Lehman è un inno all’interazione tra linguaggi (jazz, hip hop, elettronica).

A dar man forte i club: Il 6 novembre, la Bentivoglio tornerà a ospitare, dopo il successo del 2016, il trio dello storico pianista Barry Harris. Il 9, direttamente dallo Smalls, uno dei più celebri jazz club newyorkesi, quindi del mondo, arriverà il quintetto all stars Smalls Live on Tour, tra gli altri con Joel Frahm al sax tenore e Spike Wilner (manager dello Smalls) al pianoforte. Il 19, con un jazz brunch sulle note del quartetto del sassofonista Miguel Zenón, calerà il sipario sul BJF 2017. Unica presenza italiana alla Bentivoglio sarà quella del duo che affianca il sax di Raffaele Casarano al contrabbasso di Marco Bardoscia (il 16). Mentre il Torrione Jazz Club di Ferrara  trasporta la tradizione jazzistica in piena contemporaneità: grazie  il cortocircuito tra avanguardia e classicità dei BassDrumBone, il Claudia Quintet, in cui l’enfasi è posta sull’ensemble anche se la mente dietro tutto è quella del batterista John Hollenbeck;  gli Snakeoil del sassofonista Tim Berne, figura imprescindibile del jazz post-moderno,  lo Smalls Live on Tour; un solo del chitarrista Ralph Towner; il longevo quartetto del sassofonista Miguel Zenón.

Il bolognese Bravo Caffè aggiunge al programma del festival il suo tocco glamour e molto attento alle sonorità più in voga della night life. L’1 novembre ospiterà la band dello storico tastierista britannico Brian Auger, icona nelle intersezioni stilistiche tra jazz, rock, R&B. L’8 arriverà il duo sax-batteria che ha ‘spettinato’ la scena jazz britannica con il suon travolgente drive: Binker & Moses. Il 12 sarà la volta del trio della cantautrice Becca Stevens, con le sue sonorità tra jazz, folk e pop. La musica tornerà a farsi turbinosa il 15, con una band di culto della fusion statunitense: gli Yellowjackets.

In provincia andiamo a Cento (Teatro della Pandurera) con il Devil Quartet di Paolo Fresu

a Castelfranco Emilia, dove il trombettista Franco Ambrosetti si esibirà accompagnato da una all stars del jazz nazionale (il 4 novembre al Teatro Dadà), e a Modena, con la terza tappa dello Smalls Live on Tour (l’11 allo Smallet Jazz Club). Entrambe queste date sono in collaborazione con gli Amici del Jazz di Modena. In collaborazione con il Teatro Consorziale di Budrio, che lo ospiterà, sarà invece il concerto del 17 novembre con uno dei più ammirati percussionisti latin, Horacio “El Negro” Hernandez, assieme all’Hermanos Trio.

Queste sono solo alcune delle anticipazioni di un cartellone che conta ben 34 concerti ed altri diversi avvenimenti, come quelle che vedono Le intersezioni tra jazz e altre forme artistiche: queste saranno al centro delle serate del 12 novembre al Piccolo Teatro del Baraccano (con Radio Ritmo, una performance per voci recitanti e musica dal vivo) e del 13 al Teatro San Leonardo (quando la musica del vibrafonista Pasquale Mirra verrà trasformata in immagini dal disegnatore Stefano Ricci a cui è affidata la parte grafica con i "mostri-musicisti" che diventeranno anche delle pagine di questo sito che seguirà passo passo la manifestazione).

Non poteva mancare l'attività didattica che si conferma  come un momento imprescindibile del BJF, con una molteplicità di appuntamenti. 

Aperta a tutti i musicisti sarà la Masterclass che il pianista Barry Harris terrà alla Cantina Bentivoglio tutti i giorni dal 3 al 7 novembre, con lezioni mattutine e pomeridiane seguite da jam session serali con gli allievi sotto la guida di Harris.
La quinta edizione del Progetto Didattico “Massimo Mutti”, che si realizza grazie al contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, allarga il suo raggio d’azione rispetto alle precedenti annate, suddividendosi in due percorsi. Il primo, comprendente un workshop con Steve Lehman e incontri con Chick Corea e Spike Wilner (direttore dello Small Jazz Club di New York), sarà completato da una masterclass di Nicola Fazzini che porterà al primo concerto-saggio, con gli Allievi del Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna diretti da Fazzini su musiche di Lehman (5 novembre, Unipol Auditorium). Nella stessa occasione si esibirà anche la Tower Jazz Composers Orchestra e verrà consegnato il Premio “Massimo Mutti”, consistente in due borse di studio per i corsi internazionali di perfezionamento estivi 2018 realizzati dalla Fondazione Siena Jazz – Accademia Nazionale del Jazz.

Si comincia il 26 ottobre e si finisce il 19 novembre, un festival senza un attimo di respiro. Dunque riempite i polmoni, aprite le orecchie ed immergetevi in un diluvio di note jazz.

per il calendario completo del festival clicca qui 


Ora in onda

Il Polverone Magico è la trasmissione radiofonica dedicata ai ragazzi e alle loro famiglie a cura dell’Associazione Culturale Youkali nata nel 2000 con l’intento di raccontare ai giovanissimi fiabe, leggende e tradizioni appartenenti a differenti culture
Maghe al microfono: Simona Sagone e Sara Graci
Consulenza musicale. Sonny Menegatti

Palinsesto

Lunedì | Martedì | Mercoledì | Giovedì | Venerdì | Sabato | Domenica

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]