Radio Città Fujiko»Musica

Emilia Romagna dal vivo

Non solo Bologna per i vostri appuntamenti con la musica dal vivo!


di redazione
vinicio-capossela1-610x406.jpg

Le migliori proposte in regione dal 20 al 26 marzo.

Ferrara

Mercoledì 22 al Jazz Club Jimmy Owens & Chicco Capiozzo Quartet. Owens è uno dei grandi trombettisti del jazz statunitense che ha collaborato con Herbie Mann, Charles Mingus, e Duke Hellington. Dopo il primo incontro con il batterista Christian Capiozzo nel 2003 a New York, le due carriere non si sono più separate. Il gruppo è completato da Daniele Santimone alla chitarra e Mecco Guidi all’organo.

Sabato 25, poi, Regina Carter Quartet. La violinista di Detroit combina la qualità compositiva e l’improvvisazione ad una tecnica che esalta le caratteristiche melodiche e quelle percussive del suo strumento. Le esibizioni dal vivo esaltano sempre l’intreccio di jazz, spiritual e blues. Con lei Marwin Sewell alle chitarre, Reggie Washington al contrabbasso e Alvester Garnett alla batteria.

Modena

Al Nowhere Club martedì 21 i Max Pain and The Groovies. Suonanano insieme dal liceo partendo da Salt Lake City, per arrivare sino a noi. Psichedelia ed energia si sfogano nel loro rock n’ roll.

A Finale Emilia al Manitese mercoledì 22 gli spagnoli Betunizer. Musicisti provenienti da diverse formazioni, sono approdati in quest’ultima con un’attitudine punk cattiva ed energica.

Al Dude Arci Club di Modena gli Stregoni, un progetto che nasce dall’idea di Johnny Mox e Above the Tree per dare un suono preciso allo sgretolamento delle politiche europee in materia di immigrazioni e diritti umani. Electro-tribalismo, hip hop, psichedelia e gospel danno voce ai migranti respinti alla frontiera. Sul palco insieme alla formazione stabile, sempre nuovi ospiti.

Sabato 25 al Vibra di Modena l’Eusebio Martinelli Gipsy Orkestar. La musica tzigana, la sua insita allegria e voglia di far festa e ballare sono la cifra distintiva di una band che fa del mondo e delle sue svariate culture la propria casa.

All’Off Modena invece i The Zen Circus, una delle band più amate e amabili del rock made in Italy, rinnovatori del nostro punk, artisti maturi e coerenti a sé stessi. Il 23 settembre hanno pubblicato La Terza Guerra Mondiale, il loro primo disco power pop privo di synth e archi, che viene portato dal vivo nella sua forma originale.

Piacenza

Al Piacenza Jazz Fest sabato 25 la giovanissima saxofonista Melissa Aldana, cilena di nascita, formatasi negli Stati Uniti al Barklee College of Music di Boston. Back Home è uscito lo scorso anno ed è un ritorno alle proprie origini musicali e a Sonny Rollins, grande ispirazione a cui ha dedicato l’album.

A Ponte dell’Olio al Circolo Athena sabato 25 gli Inis Fail, una delle più apprezzate e conosciute band di irish folk italiano. Solo quattro album all’attivo ma più di vent’anni di concerti e partecipazione ai festival mondiali che li hanno visti al fianco di grandi nomi della tradizione irlandese come Arty McGllyn e Nolagh Casey.

Reggio Emilia

Martedì 21 al Teatro Municipale Romolo Valli Ombra - Canzoni della cupa e altri spaventi, il tour teatrale di Vinicio Capossela. Dopo averne presentato la prima parte con il tour estivo Polvere, il cantautore viaggia tra i teatri italiani per proporci la seconda metà dell’album Canzoni della cupa. L’ombra di cui si canta è il contenitore in cui da piccoli abbiamo abbandonato le cose che ci spaventano e che saremo spinti ad affrontare grazie alle parole di Capossela. Un viaggio spettacolare su un palco illuminato dalle tenebre, perso tra sogno e consapevolezza, un luogo dove tutto è concesso…ma non usare lo smartphone!

Venerdì 24 al Kessel ex Calamita si alterneranno due gruppi sul palco. I Gomma sono nati da appena un anno e hanno pubblicato a gennaio il disco d’esordio Toska. Canzoni scritte per colmare il vuoto tra le persone, che non parlano di politica, ma che parlano in modo politico. I Kaos India hanno appena pubblicato l’ep Stay. La filosofia del quartetto si riflette nel nome: il caos è quello della vita, delle passioni e della mente umana. India è il nome dell’Ostello dove il leader Mattia Camurri sostò durante un viaggio spirituale di autoconoscenza negli Stati Uniti. La loro è una continua e reciproca contaminazione artistica e condivisione di esperienze.

Sabato 25 a La Salumeria Del Rock di Scandiano Adam Evald, il compositore che trasporta l’eleganza e la raffinatezza della musica classica nel pop, delineando infinite mappe sonore per le emozioni. In concerto è seguito dal suo fedele ensamble da camera.

Ravenna

Al Clan Destino di Faenza giovedì 23, dopo la data modenese i Betunizer.

Giovedì 23 all’Auditorium Arcangelo Corelli di Fusignano i Quintorigo. Musicisti talentuosi e versatili che mescolano i generi proponendo al pubblico cover originali di artisti come Miles Davis e Jimi Hendrix e i pezzi della loro lunga carriera. Hanno suonato con artisti come Paolo Fresu, Juliette Lewis e Roberto Gallo, espressivo batterista con cui stanno collaborando al nuovo album e che li sta seguendo in giro per l’Italia.

Sabato 25 al Clan Destino di Faenza abstract pop e indietronica con Guido Mobius. Con il solo supporto della sua voce, di una chitarra, una tromba e dei pedali, crea una musica energica tra humor e ipnosi.

Al Cca Lughe’ di Lugo sabato 25 i romagnoli Cosmetic (niente make up, si parla dell’etica del cosmo!) in tour con Core. La loro espressività si è evoluta negli ultimi quindici anni con una miscela di shoegaze ed emo.

Rimini

Al Teatro Novellini di Rimini lunedì 20, il chitarrista jazz-rock statunitense John Scofield. Formatosi nel soul, è cresciuto con l’improvvisazione groove e funk nella Miles Davis Band. In questo appuntamento con Bill Stewart, batterista melodico che da un’impronta narrativa alle composizioni e decisiva all’improvvisazione.

Sabato 25 al Bradipop Club di Rimini L’Officina della Camomilla, una delle band di riferimento dell’indie rock italiano della scuderia della Garrincha Dischi. Il nuovo album Palazzina Liberty è il primo a contenere solo pezzi originali e in cui Francesco De Leo scrive, arrangia, suona e produce tutto in solitaria.

Forlì – Cesena

Mercoledì 22 al Sidro Live Club di Savignano sul Rubicone, i Cut. Second Skin è l’album con cui festeggiano i vent’anni di carriera all’interno dell’ambito musicale indipendente e alternativo, rimanendo sempre “nel lato sbagliato della strada”. La seconda pelle di cui si parla è sia metafora di ciò che la band rappresenta per i suoi membri, sia una rappresentazione delle ossessioni e delle dipendenze affettive raccontate nei testi.

Sabato 25 al Moquette Bar di Forlì Conny Ochs, considerato il nuovo menestrello del folk soul grazie alla sua spiritual voice. Dopo aver sperimentato ogni genere possibile con svariati progetti, torna alla chitarra acustica e pubblica Future Fables, pulito e melodico rispetto ai lavori a cui prima legava il suo nome, ma nonostante ciò la durezza e la crudezza si ritrovano nei suoi testi.

Parma

Giovedì 23 al Teatro Regio di Parma, Francesco Motta. Il suo è un nome nuovo che sta spopolando da un anno a questa parte con l’album di debutto La fine dei vent’anni (prodotto da Riccardo Senigallia), di cui ha scritto testi, musiche e arrangiamenti. In realtà è presente nel panorama indie italiano già da dieci anni con i Criminal Jokes e ha collaborato con Nada, Zen Circus e Il Pan del Diavolo.

Venerdì 24 all’Arci Taun di Fidenza i Travel in Space. Chitarra, batteria, riverberi e grime sono la formula di questo duo nata suonando punk per gioco con dei bambini in un asilo.

Sempre venerdì ma al Campus Industry Music di Parma i Modena City Ramblers. È uscito questo mese Mani come rami, ai piedi radici. A differenza di altri album, questo prevede una sola collaborazione, quella con gli americani Calexico, che impreziosiscono il celtic folk della band con atmosfere desertiche. La voglia di conoscere nuovi stili e culture è sempre più forte.

Sabato 25 al Titty Twister di Parma il trash metal dei tedeschi Dew-Scented. Alla base della loro formazione c’è la passione per Edgar Allan Poe da cui hanno tratto ispirazione per il proprio nome. Ogni album inizia con la I, ma è dal 2012 che non producono nulla di nuovo. In compenso non hanno mai cessato di suonare live.

Buona musica a tutti!

Sara Fulgheri

(nella foto: Vinicio Capossela)

Ora in onda

Dalle 18,00 alle 20,00 di ogni Sabato pomeriggio va in onda: Radio Gran Cassa conducono e mixano Andrea Gozza e Pelè

Musica di tutti i generi che si accompagna anche con l'aperitivo; meglio se Pignoletto frizzante dei colli. Capitano ospiti e collegamenti. Periodicamente il Maestro Placenta tenta di battere se stesso nel record dell'acuto più lungo nell'interpretazione di Granada...olè! Insomma può succedere di tutto !!

Palinsesto

Lunedì | Martedì | Mercoledì | Giovedì | Venerdì | Sabato | Domenica

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]