Radio Città Fujiko»Musica

Bassdrumbone e la semplicità di fare un ottimo jazz

recensione del concerto Bassdrumbone, Ferrara 28 ottobre 2017


di Alfredo Pasquali
Bassdrumbone
Bassdrumbone

La linearità della musica espressa dal trio si presenta estremamente leggibile, ma è carica di un esperienze decennale di altissima qualità.

Il Torrione Jazz Club di Ferrara apre i concerti in collaborazione col Bologna Jazz Festival col il collaudatissimo trio di Ray Anderson/Mark Helias/Gerry Hemingway. Quarant’anni di militanza al massimo livello nella scena dell’avant garde di New York non sono certo passati invano e tutta una storia musicale si sintetizza con grande semplicità nel Bassdrumbone. Infatti i tre musicisti ormai si conoscono come le loro tasche e questo rende l’inter play della formazione quasi ovvio, se non fosse che per raggiungere questo standart sonoro è necessaria grande capacità tecnica ed altrettanta intelligenza creativa. In fondo il trio è un po’ come quelle vecchie coppie che ormai dalla vita non si aspettano più sconvolgenti novità sentimentali, ma che sanno assaporare la convivenza godendosi fino in fondo un sereno presente.

Detta in parole più proprie "La natura fusa delle tre parole è molto più che una scintigrafica sintattica: rappresenta una vera e propria fusione di idee, spesso un mix fuso di lirismo, di eleganza spettacolare e di vocifero invenzione che non mostra solo virtuosità individuale ma un vero e proprio rientro per il cambiamento ". Raul da Gama - JazzdeGama (4 gennaio 2017).

Naturalmente Ray Anderson al trombone sfrutta tutte le possibilità sonore del suo strumento, cosa che da fin dai tempi della sua antica militanza con Anthony Braxton ha caratterizzato il suo performing: la pienezza delle note, spesso rese più growl dall’uso della sordina, si intrecciano con il lirismo delle linee melodiche dei suoi assoli.

La cavata potente di Mark Helias sorregge la struttura del trio, facendo comunque da contrappunto al trombone riempiendo l’aere sonoro. La secca batteria d Gerry Hemingway completa il discorso generale con acccenti ritmici che vanno da reminiscenze alla New Orleans ad un pulsare blues, da coloriture free ad un beat rockeggiante.

Il Torrione Jazz Club di Ferrara ha deciso di dedicarsi in questo BJF alla scena down town newyorkese: questo primo concerto dei Bassdrumbone ha ben illuminato un modo di vivere e suonare la Grande Mela.


Frammento concerto Bassdrumbone

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]