Radio Città Fujiko»Musica

Africa Unite al Botanique per chiudere la rassegna BoAfrique

L’ultima serata, quella di sabato 21 luglio, ci sarà l’attesissimo concerto degli Africa Unite. Per prepararci al concerto abbiamo fatto quattro chiacchiere con Bunna, ed ecco quello che ci ha raccontato.


di festivalsbackpack
Africa Unite System of a sound

Fino al 21 luglio 2018 BOtanique cambia nome. Per quattro giorni arriva BOAfrique! Per celebrare il MANDELA DAY, giorno in cui Nelson Mandela avrebbe compiuto 100 anni, i giardini Filippo Re ospitano una mini rassegna dedicata grazie alla collaborazione tra CEFA onlus, Estragon Club e Comune di Bologna. Un’occasione per celebrare la battaglia per i diritti umani cui il presidente sudafricano ha dedicato l’intera vita.

L’ultima serata, quella di sabato 21 luglio, ci sarà l’attesissimo concerto degli Africa Unite. Per prepararci al concerto abbiamo fatto quattro chiacchiere con Bunna, per sentire l'intervista clicca qui.

Agli avventori dei Giardini verrà disegnata sul braccio la sigla 46664, numero riportato sulla giacca di Nelson Mandela durante la prigionia.
La scelta della vernice speciale è legata all’idea di rendere visibili i numeri disegnati, portando così luce sul tema dei diritti umani e parallelamente sulla necessità di affrontare un tema così attuale.
Se volete un ricordo più duratuto sarà venduta anche la maglietta con la frase “Education is the power to change the world“.

Speciale sarà anche il cartellone musicale: il 18 luglio Témé Tan suonerà diversi brani tradizionali, tra cui la canzone sudafricana sudafricana Shosholoza, che Mandela ha cantato durante la reclusione nelle miniere, intonandola assieme agli altri prigionieri.
I messaggi contenuti tra le strofe sono “andare avanti”, “fare spazio al prossimo”, un messaggio importante e più che mai necessario ai giorni nostri.

Il giorno successivo, giovedì 19 luglio, sarà dedicato al cinema con la proiezione “L’incontro”,
pellicola di Mellara e Rossi ambientata nella palestra del Tpo.
Il protagonista, Amin, deve barcamenarsi tra la sua passione e le difficoltà buroctratiche e di integrazione.
Venerdì 20 torniamo alla musica con EYO’NLÉ BRASS BAND, fanfara africana che ha raggiunto la fama internazionale con il sound Afrobeat Yoruba, la musica highlife del Ghana e i ritmi voodoo del Benin.
L’ultima serata di BOafrique dedicata ad un gruppo ormai conosciutissimo e amato, che salirà sul palco per chiudere la rassegna ballando: AFRICA UNITE – SYSTEM OF A SOUND.

Per tutta la settimana i giardini apriranno alle 20.00 egli eventi saranno sempre ad ingresso gratuito. Per chi vuole dare una mano in più c’è anche la lotteria: in palio un biglietto per il concerto di Luca Carboni il 16 ottobre all’Estragon!

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]