Radio Città Fujiko»Notizie

Logistica: ancora sciopero nazionale

Non si ferma la protesta dei lavoratori e sindacati di base.



di redazione
Categorie: Lavoro
0c418fb146dad75ccd79047a06520d82242892e1091d5d2aa198c6f5.jpg

Continuano le mobilitazioni dei lavoratori del facchinaggio e della logistica. A Bologna già nel pomeriggio di ieri le prime azioni. Blocchi in diverse città in Italia.

Un assaggio dello sciopero di oggi lo avevano dato i lavoratori della Granarolo al Centro Lame di Bologna nel pomeriggio, ricordando la campagna di boicottaggio dei prodotti dell'azienda lanciata dagli stessi lavoratori a fine mese.

Sempre nella nostra città lo sciopero è cominciato in anticipo, intorno alle venti di ieri sera e andrà avanti per 24 ore. E sempre per domani sono previsti ulteriori blocchi, sempre davanti alla sede della Granarolo.

"Per  salari dignitosi. Per il rispetto della dignità dei lavoratori. Per contratti che garantiscono continuità del posto di lavoro" queste in sintesi le ragioni che portano alla protesta di nuovo: la revisione del contratto nazionale con effettivi miglioramenti per i lavoratori del settore.

Lo sciopero, organizzato da S.I. Cobas, A.D.L. Cobas e Confederazione Cobas, ha preso vita anche in quelle città in cui le vertenze in parte si sono concluse, come al polo logistico di Piacenza con i lavoratori della TNT. Successo anche a Milano e Roma, dove la gran maggioranza dei lavoratori sono rimasti fuori.


Ascolta l'intervista a Simone dei S.I. Cobas

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]