Radio Città Fujiko»Notizie

Liberi Cittadini "Una lista di gente con la schiena dritta"

Così Giovanni Favia, consigliere regionale uscente e  primo epurato eccellente del M5s


di Francesco Ditaranto
Categorie: Politica
favia.jpg

Liberi Cittadini, la nuova lista che si presenta alle elezioni regionali del prossimo 23 novembre, sarà una lista fatta da cittidini, composta anche da ex-5 stelle, ma non solo. Tra ambiente, anticorruzione e trasparenza, saranno sanità e servizi pubblici gli argomenti più forti della campagna elettorale della lista.

"E' una lista formata da quanti hanno tenuto la schiena dritta, prima davanti ai partiti, poi anche davanti ai diktat deliranti dei proprietari aziendali del brand 5 stelle, Casaleggio e Grillo." Non potrebbe essere più chiaro Giovanni Favia, consigliere regionale uscente, ed ex-5 stelle, nel descrivere la lista civica per le elezioni regionali del 23 novembre,di cui si è fatto promotore, che si chiamerà Liberi Cittadini.

Tanti i nomi che circolano la composizione della lista Liberi Cittadini, da Federica Salsi (in odore di candidatura alla presidenza) a Massimo Onofri. "Abbiamo chiamato la lista Liberi Cittadini, perchè tutti sono cittadini, anche se il termine è stato inflazionalto dai 5 stelle, ma dobbiamo essere anche liberi. Nei partiti -spiega Favia- non si è liberi perchè si seguono i diktat delle segreterie, nel Movimento 5 stelle perchè sono totalmente impreparati e inesperti, preparati al markenting da Casaleggio e telguidati da Genova e Milano."

"Saremo civici al 100% -continua ancora Favia. L'onestà sarà un prerequisito, ma serviranno anche preparazione e capacità." Favia, che non chiude la porta ad altre forze, pur rimanendo decisamente all'opposizione, descrive la nuova lista come alternativa a "Forza Italia, il partito-agenzia a 5 stelle e il Pd."

Inutile dire che l'ex-grillino non è tenero con il movimento, soprattutto dopo l'esclusione di Andrea Defranceschi. "Il M5S è totalmente lacerato. Tutta la regione è stata commissariata da Casaleggio, che ha dato tutto in mano al "commissario" Bugani, che è l'ultimo dei consiglieri comunali per capacità e attività reale, ma è un grande player alla corte dei padroni del movimento, che l'hanno premiato con questo ruolo. In realtà sul territorio -conclude Giovanni Favia- sul territorio lo seguono in pochi. Aveva molto più seguito il mio ex-collega Defranceschi che, chiaramente avendo lo status di ex-collega in consiglio regionale, è stato chirurgicamente fatto fuori."

Le tematiche forti della lista promossa da Favia sono, tra le altre, l'anticorruzione, la trasparenza, l'ambiente, ma soprattutto la sanità e i servizi pubblici.  "Un tema essenziale -conclude Favia- perchè bisogna garantire ai cittadini dell'Emilia-Romagna un livello di assistenza adeguato alla storia di questa regione."


Ascolta l'intervista a Giovanni Favia

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]