Radio Città Fujiko»Notizie

"Lavoratori come farfalle", Il lavoro ai tempi del Jobs Act

Il nuovo libro di Giorgio Cremaschi, ex-segretario Fiom, edito da Jaka Book


di Francesco Ditaranto
Categorie: Lavoro
cremaschi.gif

Giorgio Cremaschi, ex-segretario Fiom, racconta nel suo nuovo libro, "Lavoratori come farfalle" edito da Jaka Book, nella collana Fuori Pista, 30 anni di "ritirata del sindacato", ovvero di come la Cgil, il più grande sindacato d'Europa, abbia perso tutta la sua forza.

"Con tutti i suoi limiti, sono bastati questi utimi 15 giorni nei quali la Cgil ha ripreso a fare la Cgil" perchè il quadro politico nel paese cambiasse e Renzi non fosse più così sicuro come prima. Questo mi fa pensare a cosa sarebbe stato se all'epoca del governo monti ci fosse stata una mobilitazione vera". Con queste parole Giorgio Cremaschi, ex-segretario Fiom e autore di "Lavoratori come farfalle", edito da Jaka Book, racconta ai nostri microfoni il senso della sua opera. Il libro, che sarà presentato lunedì alle 20.30 a "La Scuderia" in piazza Verdi, ripercorre gli ultimi 30 anni di disfacimento dell'impianto dei diritti del lavoro.

Il titolo, originale, racconta di una metafora che calza bene ai tempi attuali. "Il lavoratore raggiunge, dopo mille difficolta, se lo raggiunge, il posto fisso ed è subito un esubero. La vita di una farfalla -spiega Cremaschi- così breve, rappresenta la durata dei diritti del lavoro oggi, ai tempi del Jobs Act.

Per Cremaschi la Cgil ha abdicato negli ultimi 30 anni al suo ruolo. Ma già da prima "dalla fine degli anni '70 con la politica di unità nazionale e di moderazione. Si passa attraverso la questione della scala mobile per arrivare al governo Monti e la "terribile riforma delle pensioni Fornero, che, di fatto ha modificato l'art.18. Inizio il mio libro -continua Cremaschi- dicendo che mi sembra di aver vissuto un sogno, davanti ai più di 30 anni di ritirata del mondo del  lavoro. Si pensava di non voler fare cadere il governo Monti perchè c'era un rapporto con quella parte del PD che ora è all'opposizione di Renzi."

E anche a Renzi Cremaschi non perdona nulla considerandolo diretta emanazione delle politiche craxiane degli anni '80. "Uno che non ha neanche fatto finta di far contare il sindacato."


Ascolta l'intervista a Giorgio Cremaschi

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]