Radio Città Fujiko»LastMinute

Lastminute week end 9/10 marzo

Lastminute, la rubrica quotidiana di Radio Città Fujiko dedicata agli appuntamenti musicali, culturali e cinematografici della città


di redazione musicale
LastMinute_livebo.jpg

In onda da lunedì a venerdì dalle 18.40 e il sabato alle 12.50 per un costante aggiornamento sugli eventi previsti a Bologna. 

Last Minute è realizzato in collaborazione con LiveBo.it, il nuovo portale di eventi e cultura a Bologna. 

Gli appuntamenti da non perdere, previsti per sabato 9 e domenica 10 marzo:

Sabato 9 Marzo

Musica

Lab16  (Via Zamboni 16/D) - Alle 22.00 live di Mads On Loose+General Blues a partire dalle 22.00. E dopo il concerto la musica continua fino a notte fonda col dj set di Pasca Dj.

Estragon Club   (Via Stalingrado, 83) - Alle 21.30 COVO CLUB presenta live BEACH CLUB. Ingresso 18€. l duo dream pop di Baltimora composto da Alex Scally e Victoria Legrand, arriva in Italia per tre imperdibili date per presentare BLOOM, quarto disco prodotto in sei anni e definitiva conferma del talento e capolavoro indiscusso di pop romantico, rarefatto e sognante. Aftershow: Fujiko Night con MINGO DJ e DJ PIPITONE (gratuito).

Covo Club  (Viale Zagabria 1) - COOL BRITANNIA special edition "BRIT UNITED CLUBBING". Tutte le migliori serate di musica inglese in un'unica data al Covo Club. Dj Set by WFL from Cool Britania - Covo Club, Nicola Gibellini from Brit Party - Vibra Club, @Apx e Fil from Made in Britain - Mattatoio Club e Francesco Rapone from Melody Maker(s) - Blah Blah Club. Ma prima Live Shows by WHAT CONTEMPORARY MEANS (Bologna, IT – Fallo Dischi) + L'AMO. Entro mezzanotte l'ingresso è di 8 euro + tessera gratuita; dopo mezzanotte 7 euro (5 in riduzione) + 5 euro tessera.

Zona Roveri (Via dell'Incisore, 2) - A partire dalle 21.30 Live Show by CHILDREN OF THE DAMNED (Special Guest Fabio Lione), SBIELLOWEEN e CHARLIE'S O' BROWN, per una serata tutta metal. Ingresso 5€ con tessera Arci obbligatoria.

BeTiVoglio Club  (Piazza Verdi, 2) - Dalle 22.00 Disco Classifica, il primo evento dedicato agli anni 80. Con Live di GIANNI DRUDI (Fiki Fiki man!) e a seguire dj set by  ZLATAN CASSETTONE + RADIO DIVANO DJs. Ingresso 5€.

Locomotiv Club (Via Sebastano Serlio, 25/2 ) - Dalle 21.30 live di NICOLO' CARNESI feat. DENTE, BRUNORI E ORATIO. A seguire BRUNORI DISC JOKEY. Ingresso 8€ con tessera AICS obbligatoria.

Arterìa  (Vicolo Broglio 1/E) - INTO THE GROOVE presenta alle 22.00 il live de GLI AMICI DELLA MARISA (beat). Il gruppo si compone di dieci elementi. La band si propone come orchestra-spettacolo avendo l’ambizione di riportare all’attenzione del pubblico il soul-beat italiano degli anni Sessanta e Settanta, a cui aggiungono riferimenti alla scena inglese e d’oltreoceano, che in quegli anni era riferimento assoluto del genere. A seguire dj set by STATUTO aka Naska & Andrea Lord Cumiana - Mc Oskar e in sala B dj set by Fonzie – Deda aka Katzuma.

Sottotetto Sound Club  (Via Viadagola 16) - Dalle 22.00 48 ROOTS - The traditional roots rock reggae sound system, raddoppia il sound system artigianale e inaugura questo nuovo stack insieme a due crew italiane. LA SVOLTA da Firenze e RADIO FONTANI da Trento: 30 minuti a testa per le tre crew in una conference per tutti i gusti della reggae music. Ingresso 5€ + tessera del locale.

Bravo Caffè  (Via Mascarella, 1) - Alle 22.45 live MORIS PRADELLA 3SOUL. Trio soul-funk che vede la partecipazione di un fuoriclasse del palcoscenico, la nuova voce dei Quintorigo nel progetto dedicato dalla band a Jimi Endrix (è tra gli interpreti più talentuosi e dotati del repertorio del grande chitarrista americano): Moris Pradella. La potente voce di Pradella si mette al servizio di un repertorio "tirato" di cover che andranno dal soul al pop. Ad accompagnarlo due musicista di lunga esperienza: Antonio Tuccino al basso e Matteo Monti, batterista dal drumming impeccabile, già al Bravo con i Mash Machine e colonna portante dei Gem Boy.

Cantina Bentivogli (Via Mascarella 4/b)BORDER LIVE SNAPPY JAZZ AT WEEKEND presenta ZONE QUARTET - special guest STEFANIA RAVA.

Laboratorio Crash (Via della Cooperazione, 10) - A partire dalle 23.00 WAREHOUSE PLAYGARDEN. Ingresso 7€.

Link Associated  (Via Fantoni, 21)PUMP THIS DELUXE presents KNIFE PARTY + CROOKERS. Prevendite 22€ e tessera AICS obbligatoria.

Lazzaretto Autogestito (Via Pietro Fiorini, 12) - A partire dalle 23.455 WICKED NOIZE con WPL & NONAME, due dei più longevi duo DnB della scena Italiana. Ingresso 5€.

Candy Bar (Via del Pratello, 96/e) - Dalle 23.00 ATMOSPHERE, la serata dedicata alla dark wave/’80 e a tutti quei gruppi che in qualche modo si sono ispirati alla musica di quel periodo.

bardamù (Via Roma, 12/a - Calderara di Reno)ore 22.30 concerto di We love surf, il side project di Andrea Marcori (Kobayashi/Curaro Dischi) insieme a Luca Silvestri al basso, Flavio Andreani alla batteria e Olga Costa sax e tastiera: canzoni spensierate con cui esprime tutta la passione per il surf e l’importanza dell’amicizia conosciute anche a livello internazionale. 

Eventi

T.P.O. Bologna (Via Camillo Casarini 17)- Da giovedi 7 a domenica 10 Enolibrì editori e vignaioli indipendenti Quattro giorni di consumo critico e produzioni indipendenti. Per venerdì è previsto un incontro con dibattito su "stereotipi, sessualità e nuovi diritti" con ospiti importanti: la scrittrice-sex worker Tenera Valse, Porpora Marcasciano del MIT e Anna Simone ricercatrice universitaria. Lo stesso giorno spazio alle figure di donne militanti dell'800 con la presentazione di Anita e le altre edito dalla casa editrice bolognese "La linea". La serata continua al femminile con l'esibizione della compagnia aerea Lunaquiches Aerea che presenta un'anteprima del l'ultimo lavoro SPALTUNG.

L'Inde Le Palais (Via De’ Musei 6)- A partire dalle 18.00 Beauty in Vogue Night: The red Carpet! In  occasione  del  debutto a  Bologna  della  prima  Beauty  in  Vogue  Night,  ideata  da  Vogue  Italia  ed  ispirata  al successo di Vogue Fashion’s Night Out, il concept store bolognese L’Inde Le Palais, Alterna Haircare, Amen, Equipe Vittorio Second Floor, Pin Up Stars e Stefanel presentano uno straordinario evento dedicato alla bellezza, alla moda e all’insegna del glamour.

Teatro

Teatro delle Celebrazioni (Via Saragozza 234) - Dall'8 al 9 Marzo, alle 21.00GIOELE DIX in NASCOSTO DOVE C'E' PIU' LUCE. Gioiose, spudorate, rabbiose, sofferte opinioni di un comico. Scritto e interpretato da Gioele Dix. n diario di annotazioni e memorie, in bilico fra verità romanzate e bugie più che plausibili. Cronache esilaranti e amare, in perenne altalena fra riso e pianto, fra minuzie e massimi sistemi. “Nascosto dove c’è più luce” è uno spettacolo in cui il flusso ininterrotto dei pensieri del protagonista si trasforma a vista nel copione di una commedia, perché è il frastuono dell’esistenza a generare sempre le battute migliori. (Per info sulla programmazione e i costi cliccare qui)

Teatro delle Moline (Via delle Moline, 1)- Dal 7 al 10 marzo, alle 21.00, va in scena Quella luce blu, tratto da Il Fuoco del radio. Dialoghi con Madame Curie di Simona Cerrato e Luisa Crismani, con Marina Pitta e Briana Zaki, per la regia Irene Ros. Marie Curie è quasi evocata dalla figlia Irene, che asseconda con affetto il suo delirante dialogo con una vecchia radio. Stralci di un’intervista in cui la celebre scienziata rievoca i passaggi cruciali della sua vita lasciando fluire i ricordi della sua ricerca come fosse il racconto di una storia d’amore ma anche sollevando questioni di massima importanza come la responsabilità dello scienziato nei confronti dell’umanità intera. Lo spettacolo è ambientato in una cucina, dove gli strumenti domestici diventano evocazioni febbrili di una vita dedicata alla ricerca e illuminata dall'amore per il marito e dove traspare l’aspetto umano della scienziata, il suo sforzo di abbattere i pregiudizi sull’attività di una donna in un ambiente maschile. (Per info e costi cliccare qui).

Teatro Dehon (Via Libia, 59) - Dall'8 al 10 marzo, alle 21.00, va in scena L’AVARO di Molière per la regia di Luciano Leonesi e Guido Ferrarini. Questo AVARO di Molière è impostato sulla forza comica e tragica del primo grande “carattere” creato da Molière, dando però rilievo all’ambiente familiare e sociale da cui questo personaggio è condizionato, un ambiente di arrivisti, altrettanto violenti quanto il protagonista. I contemporanei dell’AVARO dissero che Molière era un” bouffon trop sérieux” ed è questa serietà di fondo che oggi fa la grandezza di questa farsa infernale nella quale il protagonista può far ridere dall’inizio alla fine, nella creazione di un carattere che illustra un errore, ma dell’errore ha la grandezza miserabile e trae la sua umanità dalla grettezza degli ingordi arrivisti che lo circondano. Paradossalmente, come la tragedia classica è uno scontro fra due ragioni altrettanto valide, così la commedia molieriana è  uno  scontro  fra  errori  altrettanto negativi. (per info e costi cliccare qui).

Teatro Duse  (Via Cartolerie, 42)- Dall'8 al 10 marzo alle 21.00 (domenica alle 16.00) va in scena ROMEO E GIULIETTA di William Shakespeare, per la regia di Giuseppe Martini. L'opera di Shakespeare, la più "giovanile" delle sue tragedie è al tempo stesso la più popolare e amata. La vicenda d'amore dei due giovani appartenenti alle famiglie Montecchi e Capuleti, una favola d'Amore e Morte amara, ambigua, visionaria, crudelissima, ambientata a Verona. Romeo e Giulietta è la tragedia di due adolescenti intrappolati che adeguano il loro sentimento alla parola, piuttosto che il contrario, e che si inoltrano e inciampano nelle zone più estreme del discorso amoroso, quelle in cui il desiderio dell'altro convive con un morboso corteggiamento della Morte che, una volta evocata, non si lascerà più risospingere ai margini del racconto.(Per info sui costi e programmazione cliccare qui ).


Cinema

Cinema Lumière (Via Azzo Gardino, 65)

  • Sala Officinema/Mastroianni

- Ore 14.30/20.00: proiezione di GOD SAVE THE GREEN (Italia/2013) di Alessandro Rossi e Michele Mellara (73'). Negli ultimi anni, dovunque nel mondo, individui e piccoli gruppi di persone hanno cominciato a coltivare ortaggi nei loro fazzoletti di terra (giardini, orti, balconi, terrazze, spazi abbandonati delle città). Lo fanno perché esigono cibo fresco e salutare, perché vogliono cambiare in meglio il posto in cui vivono ed aumentare la qualità della loro vita. God Save the Green racconta storie di gruppi persone che, attraverso il verde urbano, hanno dato un nuovo senso alla parola comunità ed allo stesso tempo hanno cambiato in meglio il tessuto sociale e urbano in cui vivono. (Per info sulla programmazione cliccare qui).

Ore 16.00: MOONRISE KINGDOM - UNA FUGA D'AMORE  (Moonrise Kingdom, USA/2012) di Wes Anderson (94'). È l'estate del 1965 sull'isola (immaginaria) di New Penzance, New England. Due dodicenni, Sam e Suzy, fuggono uno dal campo scout, l'altra dalla casa degli scombiccherati genitori, gettando nel panico l'intera comunità. Spirito d'avventura, amore fanciullesco, acerbe spinte alla ribellione. "Il più struggente dei film di Wes Anderson, quello in cui la dimensione letteraria e teorica si fonde definitivamente con l'anima umanista e compassionevole del cineasta. Il suo Tom Sawyer, riletto e aggiustato con sguardo postmoderno, conquista per tenerezza e illusione". (Roy Menarini). Introduzione a cura di Università degli Studi di Bologna e University of California, Education Abroad Program, Bologna. Avventura, Fantastico. Dai 12 anni in su. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

- Ore 18.00: VIVA LE DONNE (Footlight Parade, USA/1933) di Lloyd Bacon (104'). Come ha scritto Franco La Polla, il cinema anni Trenta del coreografo Busby Berkeley "è giocato sul tema della 'ripresa', della reazione (alla crisi)" e mette a confronto due mondi, "lo spettacolo e i privilegiati del dollaro riuscendo regolarmente a conciliarli". In Viva le donne, terzo musical prodotto dalla Warner con Berkeley nel 1933, James Cagney è un regista teatrale che vuole salvare la propria compagnia, in difficoltà dopo l'avvento del cinema sonoro. Una commedia spassosa e irresistibile, con due interpreti in stato di grazia, Cagney e Joan Blondell (nel ruolo della segretaria segretamente innamorata), e gli straordinari numeri musicali, tra cui le fantasie acquatiche di By a Waterfall. A seguire alla Biblioteca Renzo Renzi (Piazzetta Pasolini, 2b) CHARLESTON NIGHT. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

- Ore 21.45: ZERO DARK THIRTY (USA/2012) di Kathryn Bigelow (157'). Dall'11 settembre 2001 al blitz delle forze speciali statunitensi ad Abbottabad il 2 maggio del 2011: dieci anni di caccia ad Osama Bin Laden, nemico supremo quanto imprendibile, dieci lunghi anni di attentati, strategie, appostamenti, violenze. Kathryn Bigelow ricostruisce la complessità degli eventi con un racconto teso e puntuale focalizzato sulle procedure e i metodi d'indagine dei servizi d'intelligence. Emerge con forza il ritratto degli incubi e delle contraddizioni che hanno lacerato l'ultimo decennio dell'America contemporanea. Una missione, ma anche un'ossessione: quella dell'agente CIA Maya e del paese intero. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

  • Sala Scorsese

- Ore 16/30/18.30/20.30/22.30: SPRING BREAKERS - UNA VACANZA DA SBALLO (USA/2012) di Harmony Korine (94'). Lui ormai ha quarant'anni, ma certe adolescenze truci e ribelli never die, così eccolo ancora qui, Harmony Korine, a raccontare di cattivi ragazzi e ragazze balorde sullo sfondo di un'America che qualche tiro di coca vira al rosso sangue. Brit, Cotty, Candy e Faith sono liceali, amicizia cementata dall'infanzia, molto carine, molto smaniose, fieramente installate oltre ogni banale principio di realtà: per mettere insieme i soldi necessari a pagarsi lo spring break, le vacanze di primavera previste dalle scuole americane, s'infilano un cappuccio e derubano un ristorante, e via verso le spiagge e le notti di Miami, tutte sesso droga e zumba. Colori fosforescenti, un dj spacciatore dal dente d'oro incastonato nel sorriso di James Franco, autoscontro di generi: commedia demenziale vs road movie vs belli e dannati vs tragedia americana. Tra le ragazzine c'è anche Rachel giovanissima signora Korine e Vanessa Hudgens, che ne ha fatta di cattiva strada dai tempi canterini di High School Musical. (Per info sulle programmazioni cliccare qui).

  • Biblioteca Renzo Renzi (Piazzetta Pasolini, 2b)

- Ore 20.00: CHARLESTON NIGHT. La Biblioteca Renzo Renzi torna a trasformarsi in una sala da ballo anni Venti. Aperitivo di benvenuto e workshop di charleston a cura di Francesca Romagnoli e Morris Vespignani della Bologna Swing Dance Society: le allegre note swing, il ritmo eccitante, ghette, frac, gonne frastagliate, collane di perle, piume, lustrini e paillettes daranno vita a una vera e propria danza delle luci. Precede: VIVA LE DONNE (Footlight Parade, USA/1933) di Lyoyd Bacon (104'). 

(Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

Domenica 10 marzo

Musica

La Distilleria (Via della Birra, 21) - Dalle 22.00 live di AMASSADO (ITA/BRA - FELONY RECORDS/TO REACT RECORDS, genere Grindcore/Industrial) + DARISAM (ITA, Blackened Death Metal) + PSYCHOSTASY (ITA, Technical Death Metal). 


Teatro

Teatro delle Moline (Via delle Moline, 1) - Dal 7 al 10 marzo, alle 21.00, va in scena Quella luce blu, tratto da Il Fuoco del radio. Dialoghi con Madame Curie di Simona Cerrato e Luisa Crismani, con Marina Pitta e Briana Zaki, per la regia Irene Ros. Marie Curie è quasi evocata dalla figlia Irene, che asseconda con affetto il suo delirante dialogo con una vecchia radio. Stralci di un’intervista in cui la celebre scienziata rievoca i passaggi cruciali della sua vita lasciando fluire i ricordi della sua ricerca come fosse il racconto di una storia d’amore ma anche sollevando questioni di massima importanza come la responsabilità dello scienziato nei confronti dell’umanità intera. Lo spettacolo è ambientato in una cucina, dove gli strumenti domestici diventano evocazioni febbrili di una vita dedicata alla ricerca e illuminata dall'amore per il marito e dove traspare l’aspetto umano della scienziata, il suo sforzo di abbattere i pregiudizi sull’attività di una donna in un ambiente maschile. (Per info e costi cliccare qui).

Teatro Dehon (Via Libia, 59) - Dall'8 al 10 marzo, alle 21.00, va in scena L’AVARO di Molière per la regia di Luciano Leonesi e Guido Ferrarini. Questo AVARO di Molière è impostato sulla forza comica e tragica del primo grande “carattere” creato da Molière, dando però rilievo all’ambiente familiare e sociale da cui questo personaggio è condizionato, un ambiente di arrivisti, altrettanto violenti quanto il protagonista. I contemporanei dell’AVARO dissero che Molière era un” bouffon trop sérieux” ed è questa serietà di fondo che oggi fa la grandezza di questa farsa infernale nella quale il protagonista può far ridere dall’inizio alla fine, nella creazione di un carattere che illustra un errore, ma dell’errore ha la grandezza miserabile e trae la sua umanità dalla grettezza degli ingordi arrivisti che lo circondano. Paradossalmente, come la tragedia classica è uno scontro fra due ragioni altrettanto valide, così la commedia molieriana è  uno  scontro  fra  errori  altrettanto negativi. (per info e costi cliccare qui).

Cinema

Cinema Lumière  (Via Azzo Gardino 65)

  • Sala Officinema/Mastroianni

- Ore 16.00: THE ADVENTURES OF ICHABOD AND MISTER TOAD (USA/1949) di Clyde Geronimi e James Algar (68'). Ichabod e Mr. Toad sono i protagonisti dei due episodi che compongono il film, ciascuno dei quali è tratto da un testo della letteratura anglo-americana: Il vento tra i salici, opera più nota del britannico Kenneth Grahame, che racconta le vicende di Taddeo, un ricco e un po' incauto rospo, e La leggenda di Sleepy Hollow di Washington Irving (a cui si ispirò anche Tim Burton per il suo film del 1999), racconto delle disavventure di Ichabod Crane, nuovo maestro di scuola nella 'valle addormentata', e del misterioso cavaliere senza testa. Voci narranti della versione originale sono Basil Rathbone e Bing Crosby. Nuovo appuntamento dedicato ai più piccoli per imparare l'inglese divertendosi. Animazione. Dai 4 anni in su A seguire, laboratorio d'inglese a cura di Pingu's English. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

- Ore 18.00: proiezione di GOD SAVE THE GREEN (Italia/2013) di Alessandro Rossi e Michele Mellara (73'). Negli ultimi anni, dovunque nel mondo, individui e piccoli gruppi di persone hanno cominciato a coltivare ortaggi nei loro fazzoletti di terra (giardini, orti, balconi, terrazze, spazi abbandonati delle città). Lo fanno perché esigono cibo fresco e salutare, perché vogliono cambiare in meglio il posto in cui vivono ed aumentare la qualità della loro vita. God Save the Green racconta storie di gruppi persone che, attraverso il verde urbano, hanno dato un nuovo senso alla parola comunità ed allo stesso tempo hanno cambiato in meglio il tessuto sociale e urbano in cui vivono. (Per info sulla programmazione cliccare qui).

- Ore 20.00: GUMMO (USA/1997) di Harmony Korine (89'). "Gummo è l'uragano Katryna ante litteram, è Re della terra selvaggia in versione demoniaca, è Herzog se ascoltasse black metal. All'epoca suscitò riprovazione, specie negli Usa dove questa versione di Un tranquillo weekend di paura senza turisti ha disgustato l'opinione pubblica. E invece il catalogo di freaksed efferatezze dei brutti, sporchi e cattivi d'America colpisce e destabilizza anche oggi. L'allora ventiquatrenne Korine, che esordiva da regista, parlava una lingua estrema, e per questo fu culto istantaneo". (Roy Menarini). (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

- Ore 21.45: ZERO DARK THIRTY (USA/2012) di Kathryn Bigelow (157'). Dall'11 settembre 2001 al blitz delle forze speciali statunitensi ad Abbottabad il 2 maggio del 2011: dieci anni di caccia ad Osama Bin Laden, nemico supremo quanto imprendibile, dieci lunghi anni di attentati, strategie, appostamenti, violenze. Kathryn Bigelow ricostruisce la complessità degli eventi con un racconto teso e puntuale focalizzato sulle procedure e i metodi d'indagine dei servizi d'intelligence. Emerge con forza il ritratto degli incubi e delle contraddizioni che hanno lacerato l'ultimo decennio dell'America contemporanea. Una missione, ma anche un'ossessione: quella dell'agente CIA Maya e del paese intero. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

- Ore 22.30: (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

  • Sala Scorsese

- Ore 16/30/18.30/20.30/22.30: SPRING BREAKERS - UNA VACANZA DA SBALLO (USA/2012) di Harmony Korine (94'). Lui ormai ha quarant'anni, ma certe adolescenze truci e ribelli never die, così eccolo ancora qui, Harmony Korine, a raccontare di cattivi ragazzi e ragazze balorde sullo sfondo di un'America che qualche tiro di coca vira al rosso sangue. Brit, Cotty, Candy e Faith sono liceali, amicizia cementata dall'infanzia, molto carine, molto smaniose, fieramente installate oltre ogni banale principio di realtà: per mettere insieme i soldi necessari a pagarsi lo spring break, le vacanze di primavera previste dalle scuole americane, s'infilano un cappuccio e derubano un ristorante, e via verso le spiagge e le notti di Miami, tutte sesso droga e zumba. Colori fosforescenti, un dj spacciatore dal dente d'oro incastonato nel sorriso di James Franco, autoscontro di generi: commedia demenziale vs road movie vs belli e dannati vs tragedia americana. Tra le ragazzine c'è anche Rachel giovanissima signora Korine e Vanessa Hudgens, che ne ha fatta di cattiva strada dai tempi canterini di High School Musical. (Per info sulle programmazioni cliccare qui). 

(Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]