Radio Città Fujiko»LastMinute

Lastminute week end 20/21 aprile

Lastminute, la rubrica quotidiana di Radio Città Fujiko dedicata agli appuntamenti musicali, culturali e cinematografici della città


di redazione musicale
LastMinute_livebo.jpg

In onda da lunedì a venerdì dalle 18.40 e il sabato alle 12.50 per un costante aggiornamento sugli eventi previsti a Bologna. 

Last Minute è realizzato in collaborazione con LiveBo.it, il nuovo portale di eventi e cultura a Bologna. 

Gli appuntamenti da non perdere, previsti per sabato 20 e domenica 21 aprile:

Sabato 20 Aprile

Musica


Lab16 (Via Zamboni 16/d)- a partire dalle 22.00, il live dei B-Plag. E dopo il concerto la musica continua fino a notte fonda col dj set di Pasca Dj.

Covo Club   (Viale Zagabria 1) - Live di THE COURTEENERS (UK – indie rock – Rough Trade). Il gruppo di Manchester più chiacchierato del momento salirà sul palco del Covo Club per presentare il terzo disco “Anna” uscito per V2 records. Notati quasi immediatamente grazie alle loro brillanti canzoni, i Courteeners sono passati da eroi della loro città natale a potenziali fuoriclasse nel corso di soli due album. Il che rende il loro terzo album, dal titolo ‘Anna’, un momento estremamente importante. A seguire Afterparty by Cool Britannia: Brit Pop & Madchester Sound Tutti i migliori sound d’oltremanica, con un occhio di riguardo per gli anni 90, 

Bardamù (via Roma 12/A – Calderara di Reno)- concerto di The SBAIZ, Beatles Tribute Band.

Arterìa  (Vicolo Broglio 1/E) - INTO THE GROOVE presenta dalle 22.00 Live di THE BLACK BEAT MOVEMENT (dub) Gruppo che si propone come un collettivo sperimentale di musicisti con background differenti, che intersecano i loro percorsi artistici per focalizzarsi sulle nuove evoluzioni dei ritmi black e dei sound più urbani. Aprendo la loro ricerca al nu funk, d’n'b, r’n'b, nu soul, acid jazz, decidono di includere anche sonorità come il dubstep, raggamuffin, triphop e hiphop. A seguire dj-set di Light Minded aka Dj Only (Switch) – Edo (Shape/Anderedo) -Samo (Abbtract Rome). 

Bravo Caffè  (Via Mascarella, 1) - dal vivo MINOR SWING QUINTET. 

Cantina Bentivogli (Via Mascarella 4/b) - BORDER LIVE SNAPPY JAZZ AT WEEKEND SWINGING CATS SPECIAL EDITION. 

Candy Bar  (Via del Pratello, 96/e)- Serata Desperate Housewives. Ognuno di noi ha dentro di se una Casalinga, è il momento di farla venir fuori! Donna Fugata e le “Stelle Scadenti” ti aspettano per Conoscere la tua!!! Ad animare la serata oltre la Fugata ci saranno le sue colleghe del corso di Uncinetto: La Delsey,La PaolonaEla HarrowArgy, e Laura. Ognuna di loro vi condurrà all’interno dell’universo casalingo, fatto di semplicità e mistero. Musica Pop, revival; Trash e commerciale tutta la notte.

Sottotetto Soundclub (Via Viadagola, 16)- A partire dalle 22.00 live di ANTHONY B - live from Jamaica. 

Estragon (Via Stalingrado, 83) - dal vivo MAX GAZZE’ - “EUROPEAN LIVE CLUB TOUR” DA BERLINO A BOLOGNA. Ingresso 15 euro. Aftershow Fujiko Night con Mingo Dj. 

Locomotiv Club (Via Sebastiano Serlio, 25) - Dalle 21.30 GHOSTPOET live+ live POPULOUS/LIFE & LIMB + GREEN SARCOFAGUS (Drink To Me) djset. 

Club BenTiVoglio (La Scuderia - Piazza Verdi 2)- Dalle 22.00 live di FAST ANIMALS AND SLOW KIDS. 

Caos Rock Club (Via Zanardi 84/3)Bologna Smart Society e Road Runner Lambretta Club sono orgogliosi di invitarvi a SOULVIVORS MK2, una serata che ha tutti gli ingredienti per risultare esplosiva: si parte con la musica live dei New Colour, soul band di Bologna avvolta (per ora) da un magico alone di mistero; si prosegue con le selezioni musicali degli ottimi ospiti dietro la consolle, Parish e Claudio, tallonati dai resident Gabèr, Ivan e Mez. Tutto e solo il meglio della musica che amiamo in un contesto strepitoso, un bellissimo locale dall'ampio dancefloor che ci ospiterà fino a tarda notte!


Eventi

laFeltrinelli Librerie (Piazza Ravegnana, 1) - Alle 16.30 incontro con MAX GAZZE'. Dopo il palco di Sanremo, Max Gazzè presenta il suo ottavo album, Sotto casa, risultato di una nuova collaborazione dell’istrionico talento romano con il fratello Francesco. Il cantautore ci racconta stasera il suo ultimo lavoro, dove non manca l’ironia delle parole accanto a testi più intimisti, il tutto accompagnato da melodie irresistibili che non perdono mai di tensione, dal ritmo serrato ma con aperture di grande respiro.

Libreria delle Donne (Via San Felice 16/a) - Alle 17.00 ad una conversazione su ILSE WEBER e il suo libro "QUANDO FINIRA' LA SOFFERENZA? - LETTERE E POESIE DA THERESIENSTADT". Saranno presenti i curatori dell'edizione italiana Susanne Barta e Manfredo Bertazzoni e coordinerà l'incontro Maria Luisa Wandruszka, germanista.

Teatro

Teatro Arena del Sole (Via Dell'Indipendenza, 44) - Dal in Sala Grande, sabato sera alle 21.00 e domenica alle 16.00 va in scena OPEN DAY di Walter Fontana - con Angela Finocchiaro e Michele Di Mauro - regia Ruggero Cara. Separati da tempo, mediamente tritati dalla vita, entrambi sui cinquanta: una madre e un padre si ritrovano faccia a faccia in un giorno importante: iscrivere la figlia quattordicenne alla scuola media superiore. Sembra facile, ma non lo è. Un semplice modulo da compilare diventa per i due ex-coniugi un interrogatorio insidioso, che li spinge a ripercorrere la loro vita, in un crescendo di sottile follia. Tra litigi interrotti da anni, discorsi intorno a una figlia che non si vede mai, ma è al centro di tutto, licei chic con presidi analfabeti e incursioni mentali nella Grecia del IV secolo a. C., si intrecciano tensioni, speranze e qualche sorpresa: perchè il passato non è sempre come te lo ricordi e il futuro non è mai come te lo immagini. Dopo i trionfi cinematografici del 2010 e il successo teatrale di Miss Universo, Angela Finocchiaro torna a collaborare con Walter Fontana, autore di questo nuovo testo, per dar vita ad uno spettacolo ironico, tagliente e ricco di emozioni, nato da una domanda che riguarda tutti noi: come si guarda al futuro quando non sai bene come comportarti col presente?
Sulla scena, a dividere i tormenti di una famiglia alle prese con una figlia adolescente, Michele Di Mauro, attore sensibile e ironico. (Per ulteriori info e costi cliccare qui). 

Teatro Arena del Sole (Via Dell'Indipendenza, 44) - In Sala InterAction, il 20 aprile alle 20.45 e il 21 alle 16.30 va in scena ANNA CAPPELLI, UNO STUDIO di Annibale Ruccello , con Maria Paiato e la regia Pierpaolo Sepe. Maria Paiato, attrice pluripremiata (due Premi Ubu, tra gli altri), affronta Anna Cappelli di Annibale Ruccello, drammaturgo scomparso nel 1986 a soli trent’anni. Uno studio sulle possibilità di messa in scena del monologo attraverso la storia di un’anonima impiegata che ha lasciato il paese per lavorare al comune di Latina, aspirando ad avere una casa sua dopo l'incontro con Tonino, collega d'ufficio e proprietario di un appartamento. Ambientato in una miserabile Italietta anni Sessanta, il testo mette in scena la follia della normalità e la mostruosa sottocultura piccolo-borghese incarnata nella figura in una donna in apparenza docile e insignificante, dietro cui si cela l’amara constatazione che è più importante avere piuttosto che essere. (Per ulteriori info e costi cliccare qui)

Teatro delle Celebrazioni (Via Saragozza, 234)- Alle 20.45 OGGI NON E' GIORNATA di Maurizio Battista e Roberto Graziosi.Fedele come sempre alle tematiche del quotidiano, riviste e corrette dalla sua inesauribile vena sarcastica, Maurizio Battista presenta quest’anno un nuovo spettacolo, tutto basato su una giornata tipo. Malesseri e sventure, ma anche avversità e malasorte rincorrono il nostro protagonista con una conseguente cavalcata comica che coinvolge tutti, perfino i grandi magnati della finanza, che comunque avranno sempre occasione di dire anche loro ‘Oggi non è giornata!’(Per ulteriori info e costi cliccare qui).

Teatro Duse (Via Cartoleria, 42) - Alle 20.30 INSIEME SI PUO', un progetto partito dal basso che parla di amicizia, condivisione, impegno e solidarietà. Proseguendo sulla strada intrapresa nel 2011 in occasione del felice debutto al Teatro Consorziale di Budrio, con "Insieme si può" Anna intende dare un segno di continuità a questa iniziativa di solidarietà in favore della Fondazione Hospice, portando sul palco non solo la propria voce, ma anche la propria esperienza di vita. Ad accompagnarla i musicisti Sara Marri, Fabio Leonardi, Marcello Marra, Valerio Pontradolfo, Massimiliano Amatruda e Fausto Biffi, capitanati da Daniele Bagni, bassista, tra gli altri, dei Litfiba e di Paolo Belli. Ospite d'onore il maestro Annibale Modoni, pianista e vibrafonista bolognese d'eccezione, che porterà sul palco il suo straordinario talento e la sua lunga esperienza. L'evento è patrocinato dall'Associazione Amici della Fondazione Hospice Seràgnoli e l'intero ricavato sarà devoluto alla Fondazione. (Per ulteriori info e costi cliccare qui).

Teatro Dehon (Via Libia, 59) - Da venerdì 5 a domenica 21 Aprile, tutti i venerdì, sabato alle 21.00 e domenica  alle 16.00 va in scena l'AMLETO di William Shakespeare, per la regia di Piero Ferrarini. (Per ulteriori info e costi cliccare qui).

Teatri di Vita (Via Emilia Ponente, 385) - Sabato 20 e domenica 21 alle 21.00 va in scena SIDEWAYS RAIN. Quattordici danzatori che attraversano il palcoscenico incessantemente, in crescendo: una danza minimale e al tempo stesso di straordinaria potenza e incredibile fascinazione. Con una energia che esplode a tratti fino a una conclusione mozzafiato. E’ davvero uno spettacolo indimenticabile quello che ci offre Guilherme Botelho, il coreografo di origine brasiliana, che a Ginevra ha dato vita alla compagnia Alias. (Per ulteriori info e costi cliccare qui).


Cinema

Cinema Lumière (Via Azzo Gardino, 65) - Torna nella collocazione primaverile il Festival internazionale sul tema dei diritti umani, dal 18 al 21 aprile. Il nesso tra sviluppo e migrazione è al centro di questa tredicesima edizione dedicata ad AMITIE, progetto finanziato dall’Unione Europea e coordinato dal Comune di Bologna che ha messo in rete varie realtà multiculturali. Questa edizione prevede incontri, workshop, mostre e musica che integrano il ricco programma di visioni, con molte anteprime e alcuni grandi film a tema della storia del cinema. L’ingresso a tutte le proiezioni ed eventi del festival è gratuito, per maggiori informazioni consulta il programma.

  • Sala Officinema/Mastroianni
- Ore 14.30: FEMMINE FOLLI (Foolish Wives, USA/1921) di Erich von Stroheim (80'). Montecarlo. Un conte seduttore e due sue 'cugine': tre avventurieri, destinati a una brutta fine. Crudeltà di Stroheim. Foolish Wives è "il primo film da un milione di dollari" (pubblicizza la casa di produzione Universal). Cineasta eccessivo, il 'von' pretende che parti della città siano ricostruite fedelmente a Hollywood. Il Casinò costa alla produzione più di 200.000 dollari. Da qui il 'realismo' di Stroheim, cioè precisione scenografica, cura maniacale del dettaglio: i bottoni delle uniformi, la fattura dell'abito (dal momento che l'abito fa l'uomo). (rc) Accompagnamento al pianoforte di Daniele Furlati. (Per ulteriori informazioni cliccare qui).
- Ore 16.00: MIRACOLO A LE HAVRE (Le Havre, Finlandia-Francia-Germania/2011) di Aki Kaurismäki (103'). "Nella città di Le Havre, il caso mette insieme due persone che stazionano sull'ultimo gradino della gerarchia sociale: il lustrascarpe Marcel Marx e il ragazzo africano Idrissa, un immigrato che sfugge alla custodia della polizia e, così facendo, al destino dei suoi compatrioti. I due sembrano presi in una trappola globale dove gli esseri umani sono solo merce per compravendite, eppure alla fine ce la fanno, circondati dalla buona e brava gente della città. È una favola, com'era L'uomo senza passato, di nuovo nello spirito di Capra, De Sica e Renoir, lo spirito di una moralità che pare essere scomparsa dagli schermi. Altrettanto, le più profonde qualità del cinema francese classico, così a lungo perdute, riaffiorano inattese nello sguardo di un regista finlandese". (Peter von Bagh). (Per ulteriori informazioni cliccare qui).

- Ore 18.00: LAST SHOP STANDING (GB/2012) di Graham Jones (50'). Ha tutto il sapore d'una irrisolta e irrisolvibile querelle des Anciens et des Modernes: da che parte stare? Dalla parte delle nuove tecnologie digitali o da quella del caro vecchio vinile? In realtà, per la fronda di irriducibili innamorati del vinile, la questione nemmeno si pone. Ed è grazie a questo irrinunciabile amore per il suono analogico (ma, diciamolo, anche per un oggetto pieno di quel fascino che un file mp3 non potrà avere mai!) che continuano a sopravvivere le trincee dei negozi di dischi, pur vittime di un rovinoso declino: Graham Jones traccia mezzo secolo di una storia da scoprire nel giorno in cui in tutto il mondo si celebra il Record Store Day. In collaborazione con Good Ones. (Per ulteriori informazioni cliccare qui).
  • Sala Scorsese

- Ore 16.00/18.00/20.15/22.30: proiezione di UN GIORNO DEVI ANDARE (Italia/2013) di Giorgio Diritti (110'). Giorgio Diritti sceglie il volto di Jasmine Trinca e la lontananza esotica dell'Amazzonia per raccontare il viaggio - reale e metaforico - della giovane Augusta. "La contraddizione con l'Occidente, con il nostro concetto dominante di felicità, è forte: abbiamo conquistato molto, per certi versi abbiamo - possediamo - tutto, eppure non è così scontato essere appagati e saper condividere con gli altri non solo la quotidianità, ma anche la nostra interiorità, spesso assoggettata a ritmi di vita innaturali, dove l'esterno è fortemente invadente" (Giorgio Diritti). (Per ulteriori informazioni cliccare qui). 

Domenica 14 Aprile


Musica

Zoo (Strada Maggiore 50/a) - Dalle 19.00 aperitivo/concerto. Show case di SETTI E WOLTHER GOES STRANGER ed esordio di Setti per LA BARBERIA RECORDS.

Eventi

Libreria Coop. Zanichelli (Piazza Galvani, 1/H) - Alle 11.00  LE DOMENICHE DELL’AMBASCIATORI. Al Flauto: SIMONE GINANNESCHI e al Pianoforte: FLORIANA FRANCHINA, suonano le Musiche di L.V.Beethoven, P.Morlacchi, P.Gaubert, G.Enescu, C. Chaminade, F.Borne.


Teatro

Teatro Arena del Sole (Via Dell'Indipendenza, 44) - Alle 16.00 va in scena OPEN DAY di Walter Fontana - con Angela Finocchiaro e Michele Di Mauro - regia Ruggero Cara. Separati da tempo, mediamente tritati dalla vita, entrambi sui cinquanta: una madre e un padre si ritrovano faccia a faccia in un giorno importante: iscrivere la figlia quattordicenne alla scuola media superiore. Sembra facile, ma non lo è. Un semplice modulo da compilare diventa per i due ex-coniugi un interrogatorio insidioso, che li spinge a ripercorrere la loro vita, in un crescendo di sottile follia. Tra litigi interrotti da anni, discorsi intorno a una figlia che non si vede mai, ma è al centro di tutto, licei chic con presidi analfabeti e incursioni mentali nella Grecia del IV secolo a. C., si intrecciano tensioni, speranze e qualche sorpresa: perchè il passato non è sempre come te lo ricordi e il futuro non è mai come te lo immagini. Dopo i trionfi cinematografici del 2010 e il successo teatrale di Miss Universo, Angela Finocchiaro torna a collaborare con Walter Fontana, autore di questo nuovo testo, per dar vita ad uno spettacolo ironico, tagliente e ricco di emozioni, nato da una domanda che riguarda tutti noi: come si guarda al futuro quando non sai bene come comportarti col presente?
Sulla scena, a dividere i tormenti di una famiglia alle prese con una figlia adolescente, Michele Di Mauro, attore sensibile e ironico. (Per ulteriori info e costi cliccare qui). 

Teatro Arena del Sole (Via Dell'Indipendenza, 44) - Alle 16.30 va in scena ANNA CAPPELLI, UNO STUDIO di Annibale Ruccello , con Maria Paiato e la regia Pierpaolo Sepe. Maria Paiato, attrice pluripremiata (due Premi Ubu, tra gli altri), affronta Anna Cappelli di Annibale Ruccello, drammaturgo scomparso nel 1986 a soli trent’anni. Uno studio sulle possibilità di messa in scena del monologo attraverso la storia di un’anonima impiegata che ha lasciato il paese per lavorare al comune di Latina, aspirando ad avere una casa sua dopo l'incontro con Tonino, collega d'ufficio e proprietario di un appartamento. Ambientato in una miserabile Italietta anni Sessanta, il testo mette in scena la follia della normalità e la mostruosa sottocultura piccolo-borghese incarnata nella figura in una donna in apparenza docile e insignificante, dietro cui si cela l’amara constatazione che è più importante avere piuttosto che essere. (Per ulteriori info e costi cliccare qui).

Teatro Dehon (Via Libia, 59) - Da venerdì 5 a domenica 21 Aprile, tutti i venerdì, sabato alle 21.00 e domenica  alle 16.00 va in scena l'AMLETO di William Shakespeare, per la regia di Piero Ferrarini. (Per ulteriori info e costi cliccare qui).


Cinema

Cinema Lumière (Via Azzo Gardino, 65) - Torna nella collocazione primaverile il Festival internazionale sul tema dei diritti umani, dal 18 al 21 aprile. Il nesso tra sviluppo e migrazione è al centro di questa tredicesima edizione dedicata ad AMITIE, progetto finanziato dall’Unione Europea e coordinato dal Comune di Bologna che ha messo in rete varie realtà multiculturali. Questa edizione prevede incontri, workshop, mostre e musica che integrano il ricco programma di visioni, con molte anteprime e alcuni grandi film a tema della storia del cinema. L’ingresso a tutte le proiezioni ed eventi del festival è gratuito, per maggiori informazioni consulta il programma.

  • Sala Officinema/Mastroianni

- Ore 16.00: LA TELA ANIMATA (Le Tableau, Francia-Belgio/2011) di Jean-François Laguionie (76'). All'interno di una tela incompiuta convivono personaggi interamente dipinti, quelli che lo sono in parte e quelli solamente abbozzati, sorta di paria costretti a servire gli altri. Solo convincento il pittore a completare la sua opera sarà possibile riportare l'armonia sulla tela. Miglior Film e Premio del pubblico al Festival di Annecy 2012. (eg). In collaborazione con Ambasciata di Francia e Koch Media. (Per ulteriori info cliccare qui).

- Ore 20.00: JOURNAL DE FRANCE - Anteprima (Francia/2012) di Raymond Depardon e Claudine Nougaret (100'). Viaggiando per sei anni attraverso il suo paese, Raymond Depardon raccoglie alcune straordinarie immagini, dando vita a un personalissimo diario. Un giornale, un viaggio nel tempo. Lo aiuta la compagna Claudine Nougaret. Lui fotografa, lei ritrova frammenti di film inediti: l'esordio con la cinepresa, i reportage nel mondo, stralci della loro memoria. Uno spaccato di oltre mezzo secolo di vita privata che si intreccia con il passato e il presente della Francia.. Al termine incontro con Raymond Depardon e Claudine Nougaret. In collaborazione con Festival dei Popoli. (Per ulteriori info cliccare qui).

- Ore 22.30: BOY MEETS GIRL (Francia/1984) di Léos Carax (100'). È il primo film realizzato da Léos Carax, a soli ventitré anni. In bianco e nero. È il film che inaugura il lungo sodalizio tra Carax e il suo attore - quasi un alter ego - Denis Lavant. E il film è tutto lì, delineato nel titolo: un ragazzo e una ragazza. Una storia d'amore, la disperazione, certa spensieratezza simile a incoscienza, i momenti di euforia, quasi burlesque, la musica, gli omaggi a Godard. Il desiderio di commettere un omicidio e quello di morire. Un film romantico, forse. (rc). (Per ulteriori info cliccare qui).

  • Sala Scorsese

- Ore 16.00/18.00/20.15/22.30: proiezione di UN GIORNO DEVI ANDARE (Italia/2013) di Giorgio Diritti (110'). Giorgio Diritti sceglie il volto di Jasmine Trinca e la lontananza esotica dell'Amazzonia per raccontare il viaggio - reale e metaforico - della giovane Augusta. "La contraddizione con l'Occidente, con il nostro concetto dominante di felicità, è forte: abbiamo conquistato molto, per certi versi abbiamo - possediamo - tutto, eppure non è così scontato essere appagati e saper condividere con gli altri non solo la quotidianità, ma anche la nostra interiorità, spesso assoggettata a ritmi di vita innaturali, dove l'esterno è fortemente invadente" (Giorgio Diritti). (Per ulteriori informazioni cliccare qui). 

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]