Radio Città Fujiko»LastMinute

Lastminute week end 2/3 marzo

Lastminute, la rubrica quotidiana di Radio Città Fujiko dedicata agli appuntamenti musicali, culturali e cinematografici della città


di redazione musicale
LastMinute_livebo.jpg

In onda da lunedì a venerdì dalle 18.40 e il sabato alle 12.50 per un costante aggiornamento sugli eventi previsti a Bologna. 

Last Minute è realizzato in collaborazione con LiveBo.it, il nuovo portale di eventi e cultura a Bologna. 

Gli appuntamenti da non perdere, previsti per sabato 2 e domenica 3 marzo:

Sabato 2 Marzo

Musica

Lab16  (Via Zamboni 16/D) - Alle 22.00 live di MIND Z GAP. E dopo il concerto la musica continua fino a notte fonda col dj set di Pasca Dj.

Estragon Club   (Via Stalingrado, 83) - Alle 22.00 live AFTERHOURS - CLUB TOUR 2013, che inaugurano il tour proprio a Bologna. Ingresso 15. Aftershow: Fujiko Night con MINGO Dj (gratuito).

Covo Club  (Viale Zagabria 1) - GOOD VIBRATIONS: from The Beatles to The Beatles. Il party più ‘old school’ del Covo Club presenta il live show di UNIVERSAL SEX ARENA + Diplomatics + Second H. Sam. Gli Universal Sex Arena, sono una delle nuove realtà che si affacciano al panorama indipendente italiano. Rock and Roll allo stato puro, influenze stoner e attitudine live stratosferica, gli elementi base di questo gruppo. A seguire dj set tutto in vinile. Entro mezzanotte l'ingresso è di 8 euro + tessera gratuita; dopo mezzanotte 7 euro (5 in riduzione) + 5 euro tessera.

BeTiVoglio Club  (Piazza Verdi, 2) - Dalle 22.30 Emidio Clementi dei Massimo Volume e Corrado Nuccini dei Giardini di Mirò presentano “La ragione delle Mani”. Uno spettacolo di letture musicate su racconti di Emidio recentemente uscito su Playground. Ingresso 5€.

Arterìa  (Vicolo Broglio 1/E) - INTO THE GROOVE presenta LADIES SOUL NIGHT. Dalle 22 Live & Showcase di Vaitea, Lahja e Aldivas Layla Yallow, Micha Soul.

Sottotetto Sound Club  (Via Viadagola 16) - Dalle 22.00 LICKWEED MOVEMENT 5° BIRTHDAY BASH, una imperdibile serata a base di Black Music. Ingresso 5€ + tessera del locale.

TPO   (Via Casarini 17/5)-  Rise & Shine Soundsystem and Jah Vision Muzik sono orgogliosi di presentare, direttamente da Londra CHANNEL ONE SOUND feat. Mikey Dread & Ras Kayleb. Oggi più che mai sulla scena mondiale, di ritorno dalla Nuova Zelanda, approda a Bologna nella yard del TPO 'The Original Roots Entertainer'. A partire dalle 22.30, al costo di 8€.

Bravo Caffè  (Via Mascarella, 1) - Alle 22.45 live MAURO ERMANNO GIOVANARDI E SINFONICO HONOLULU. La maggiore orchestra di ukulele italiana sbarca al Bravo, per rivisitare i grandi successi del pop e del rock internazionale insieme ai migliori brani della canzone d'autore italiana degli anni sessanta e settanta, riconvertiti in sonorità spensierate da otto frizzanti ukulele.

Laboratorio Crash (Via della Cooperazione, 10) - A partire dalle 22.00 SUD SOUND SYSTEM live show case feat. Papaleu Selecter & RUBENS special guest from Salento - presenta l'Ep "Mai come ora". Prevendite 8€, ingresso 10€.

Link Associated  (Via Fantoni, 21) - Per la chiusura del festival PULSE 2013 Red Bull Music Academy presenta CARL CRAIG questa volta sotto le sembianze di 69, suo storico progetto partito nel '91, accompagnato da MORPHOSIS e PANORAM. A Partire dalle 23.00, costo prevendita 17€ + tessera AICS obbligatoria.

Kindergarten  (Via Calzoni, 6) - Dalle 23.00 live di TRENTEMØLLER, il genio dell'elettronica che ha collaborato con Moby, Depeche Mode, Matthew Herbert e David Linch. Ingresso 18€ con tessera V-Ente Nazionale obbligatoria.

Eventi

ONO Arte Contemporanea (Via Santa Margherita, 10) - Per l'ultima giornata del festival PULSE 2013, dalle 18.00 alle 23.00 la galleria ONO ospita la Red Bull Music Academy, che presenta il producer Morphosis intervistato dal giornalista Damir Ivic. A seguire performance live O.P.E.R.A. O.R.A. del giovane Carlo Maria Amadio, studioso di musica elettronica presso il Conservatorio "G.B. Martini. In chiusura Abyssy, moniker del bolognese Mayo (aka Soulomon, aka Low Low), il cui live propone un sound fortemente influenzato dalla prima house elettronica. 

Circolo Iqbal Mashi (Via dei Lapidari, 13) - Iniziativa benefit a sostegno dei compagni/e condannati per i fatti risalenti al corteo del 2007 a L'aquila contro carcere, 41 bis e in solidarietà ai rivoluzionari prigionieri. Alle 19:30 Apericena a seguire, dalle 22:00 in concerto: Affluente (fondamentalismo punk hc), Repulsione (grindcore/powerviolence), Amianto (hardcore punk) e Reset Clan (hardcore punk).

Teatro

Teatro Biagi D'Antona (Via La Pira, 54 - Castel Maggiore) - Debutta il primo spettacolo ufficiale su Goliarda Sapienza dal titolo GOLIARDA. Alla Prima Nazionale sarà presente Angelo Pellegrino attore, scrittore, curatore di tutta l'opera letteraria di Goliarda Sapienza, nonché suo marito, che ci offrirà in esclusiva una testimonianza diretta e sentita  dell'artista. L'introduzione dello spettacolo sarà curato da Silvia Mei nota studiosa, critica, ed esperta teatrale. Lo spettacolo è alle 21.00 ed è necessaria la prenotazione al numero 3395659516 a causa dei posti limitati. In caso di grande affluenza è prevista una replica alle 22.30.

ITC Teatro San Lazzaro  (Via Rimembranze, 26 - San Lazzaro di Savena) - Alle 21.00 ROBE DELL'ALTRO MONDO. In un mondo incrinato da una profonda crisi economica, sociale e umana, dove ogni via d'uscita sembra ormai perduta, l'unica speranza di salvezza è rappresentata dagli Alieni, da qualche tempo sulla terra per aiutarci a risolvere i nostri problemi più gravi. Inizialmente percepiti come un miracolo vengono poi demonizzati, strumentalizzati ed eliminati da chi detiene un potere costituito privo di alcun interesse al cambiamento. I notiziari in sottofondo accompagnano la trama, raccontando le contraddizioni e le distorsioni del nostro tempo, specchio di una società ridicola e invasiva, nella quale il fatto diventa notizia, la notizia pettogolezzo, il pettegolezzo verità. (Per info su costi e programmazioni cliccare qui ).

Teatro Arena del Sole    (Via dell'Indipendenza, 44) - Dal 26 febbraio al 3 marzo, tutti i giorni alle 21.00 e alle 16.00 di domenica va in scena ANTIGONE. Per l’edizione 2012 del Napoli Teatro Festival Italia, Luca De Fusco ha commissionato a Valeria Parrella, scrittrice tra le più interessanti del panorama letterario italiano, la drammaturgia originale di questa Antigone. Non una modernizzazione né tantomeno una nuova traduzione della tragedia sofoclea: per l’autrice è questa l'epoca storica per mettere le mani nelle “nervature della classicità” dell'opera classica più riscritta di tutti i tempi. La storia di Antigone, che decide di dare sepoltura al cadavere del fratello Polinice contravvenendo al divieto del re di Tebe Creonte e per questo subisce la carcerazione, è un discorso sulla vita, sul coraggio, sull'autodeterminazione, su cosa significhi essere partecipi del Diritto, oggi. (Per ulteriori informazioni cliccare qui   ). 

Teatro Duse  (Via Cartolerie, 42)- Alle 21.00 GRUPO COMPAY SEGUNDO da BUENA VISTA SOCIAL CLUB in concerto. Un grande e atteso ritorno del gruppo leggendario di Compay Segundo, simbolo della cultura cubana tradizionale e del più autentico spirito cubano. Un concerto garanzia di ottima musica e grande divertimento. (Per info sui costi e programmazione cliccare qui )

Teatro delle Celebrazioni  (Via Saragozza 234) -  Alle 20.45 va in scena Ti ricordi di me?,di Massimiliano Bruno per la Regia di Sergio Zecca con Ambra Angiolini ed Edoardo Leo. Una commedia vera e romantica, sorridente e riflessiva, che porta in scena Beatrice, maestra elementare, e Roberto, aspirante scrittore di improbabili favole, si conoscono per caso sotto al portone della loro psicologa. Entrambi sono in cura per risolvere le loro fastidiose patologie ma ognuno ha delle prospettive diverse per il futuro. La storia di due deboli e coraggiosi ragazzi, che per strani incidenti, sfortune e casualità si ritrovano ad avere una vita difficile, sono due che non mollano mai e cercano di sfruttare al meglio quello che la vita gli ha offerto: si perderanno più volte, ma alla fine il destino troverà il modo di farli sempre incontrare. (Per info sulla programmazione e i costi cliccare qui ).

Teatro Dehon  (Via Libia, 59) - Da venerdì 1 a domenica 3 Marzo, venerdì e sabato alle 21.00 e domenica alle 16.00 va in scena IL MALATO IMMAGINARIO di Molière, per la regia di Luciano Leonesi. (per info e costi cliccare qui ).


Cinema

Cinema Lumière  (Via Azzo Gardino 65)

  • Sala Officinema/Mastroianni

- Ore 9.30: LE INCHIESTE DI PUBBLICOBENE.IT (vedi qui  l'articolo sul nostro sito)

BOLOGNA LONDRA IN BICI (Italia/2012) di Caterina Monzani (15'

IL TEMPO DELLE ZUCCHINE, INDAGINE SUGLI ORTI IN CITTÀ (Italia/2012) del Collettivo Trame Urbane (25')

  • LA SUSSIDIARIETÀ AI TEMPI DELLA CRISI (Italia/2012) di Giovanni Stinco (19')

  • LA DEMOCRAZIA IMPERFETTA, VOTARE PER L'ACQUA PUBBLICA E VEDERE CHE NIENTE CAMBIA (Italia/2012) di Giusi Marcante e Giovanni Stinco (25')

A seguire incontro con il pubblico e gli autori e raccolta di nuove proposte d'inchiesta. (Per ulteriori informazioni cliccaere qui ).

- Ore 14.30: Inizia la rassegna FARE CINEMA A BOLOGNA E IN EMILIA-ROMAGNA/VISIONI DOC.

  • CHE HORA È? (Italia/2012) di Giacomo Mondadori (52'). Nel novembre 2010 il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, in collaborazione con la Casa della Carità, avvia un progetto formativo dedicato a ventiquattro bambini e ragazzi Rom con problemi di integrazione. Un anno di lezioni gratuite di violino e fisarmonica, alla fine del quale viene organizzato un grande concerto in Sala Verdi.
  • COME VOGLIO CHE SIA IL MIO FUTURO  (Italia/2012) a cura di Maurizio Zaccaro, un progetto di Ermanno Olmi (63'). Ermanno Olmi ha sviluppato questo progetto con gli allievi degli ultimi cinque anni del laboratorio "Ipotesi Cinema formazione" di Bologna. Le centinaia di interviste realizzate in giro per l'Italia, selezionate e montate, sono diventate un film con direzione artistica di Maurizio Zaccaro, che offre uno spaccato significativo delle attese, delle speranze, delle delusioni e dei timori dei giovani di oggi.

 (Per info sulle programmazioni cliccare qui )

Ore 16.30: FARE CINEMA A BOLOGNA E IN EMILIA-ROMAGNA/VISIONI DOC. 

  • ORTOBELLO. PRIMO CONCORSO DI BELLEZZA PER ORTI (Italia/2012) di Marco Landini e Gianluca Marcon (32'). Al centro sociale per anziani "Casa del Gufo" va in scena il 1° trofeo Ortobello, prima gara di bellezza per orti. Peppino, ottantaquattro anni, è vedovo da più di venti anni e va nell'orto perché non saprebbe dove altro andare per passare il tempo, Guido camionista in pensione di novantadue anni, va nell'orto per fumare di nascosto dalla moglie. La gara diventa il pretesto per raccontare gli anziani, sviluppando una narrazione sulla vita che diventa memoria collettiva, pubblica e universale.
  • L'ORA BLU (Italia/2012) di Stefano Cattini (67'). Ilario, in pensione dopo una vita di lavoro come ingegnere nel nord Italia, è convinto dalla moglie Irma a trasferirsi in un isolato podere della Maremma toscana. Ad attenderli ci sono quindici galline, sette cavalli e un audace piano ideato da Irma, che prevede la costruzione di un ambizioso e strambo villaggio nascosto nel bosco. Ilario, un po' per sfida e un po' per amore, è disposto ad accontentarla.
  • AMORE NECESSARIO (Italia/2011) di Alessandro Tamburini (7'). Si raccontano le schermaglie amorose di due "ragazzi" della terza età che per brio e allegria riescono a far desiderare agli stessi giovani di essere anziani a loro volta.

(Per info sulle programmazioni cliccare qui )

- Ore 18.30: FARE CINEMA A BOLOGNA E IN EMILIA-ROMAGNA/VISIONI DOC/GEMELLAGGIO FRA REGIONI

  • 25.000 ANNI FA (Italia/2012) di Luca Coralli (5'). A distanza di 25.000 anni l'uomo e la donna cambiano e si evolvono, ma ci sono cose che restano immutate, come i rapporti sentimentali e le dinamiche del corteggiamento, oggi certo più tecnologiche di ieri ma, sostanzialmente, uguali.
  • LA PRIMA LEGGE DI NEWTON (Italia/2012) di Piero Messina (20'). Un corpo permane nel suo stato di quiete o di moto rettilineo uniforme a meno che non intervenga una forza esterna a modificare tale stato. Ma moto e quiete sono solo relativamente distinguibili e, d'altronde, quei corpi che comunemente sono considerati in quiete non sempre lo sono realmente.
    • CRABOOM (Italia/2012) di Francesco Arcuri (13'). Craboom è il suono onomatopeico di una forte esplosione. Un'animazione dal sapore infantile, a tratti chagalliana, dove elementi di vita quotidiana si trasformano in simboli onirici. In un mondo di carta, popolato da personaggi bidimensionali, l'interferenza di una visione rompe l'incedere immobile di un orologio.
  • N GSCHICHTN/N ARRATIVES (Racconti,Germania/2011) di Eva Becker (18'). N Arratives è un film d'animazione asciutto e sorprendente di una comicità distaccata, surreale e anarchica. Il film è un'esplorazione geniale delle difficoltà nello spazio virtuale e dei problemi della comunicazione nel tempo in cui tutto va (o dovrebbe andare) a velocità sempre maggiori. Attraverso la constatazione del nonsenso della comunicazione in rete, Eva Becker arriva a interrogarsi sull'assurdità della vita. 
  • DIE ALTE FRAU (La vecchia, Germania/2011) di Ariane Mayer (29'). Danil è scrittore in un paese controllato dalla censura. Ė costantemente vigilato con sospetto dalle autorità e vive sotto la minaccia di essere tradito e di essere arrestato, mentre lavora al suo opus magnum. L'apparizione del cadavere di una vecchia nella sua piccola stanza è un evento davvero poco propizio. Un film tra Kafka e Poe, tra follia e arte.
  • KURSDORF (Germania/2011) di Michael Schwarz (15'). Kursdorf è un villaggio idilliaco al confine occidentale della Sassonia completamente circondato dalla pista dell'aeroporto di Leipzig-Halle, dai binari del treno di alta velocità e da un importante svincolo autostradale. Attraverso interviste toccanti, il regista ritrae il declino del paese e la dolorosa perdita dei propri luoghi da parte degli abitanti.

(Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

- Ore 20.30: GEMELLAGGIO FRA REGIONI/VISIONI ITALIANE

  • DANS LA COUR DES GRANDS (Nel cortile dei grandi, Francia/2011) di Annarita Zambrano (15'). Emma va alle superiori. Il cellulare in mano. I genitori a tavola. L'amore in un letto. Cercare le parole giuste. La pelle marchiata. Per andare nel mondo, bisogna attraversare il cortile.
  • TEMPÊTE DANS UNE CHAMBRE À COUCHER (Tempesta in una camera da letto, Francia/2012) di Laurence Arcadias e Juliette Marchand (12'). Suzan e Duayne Cleveland vivono a Baltimora, negli Stati Uniti. Hanno tutto per essere felici, tranne una vita sessuale appagante. Per cercare di ravvivare la fiamma, decidono di fare un viaggio nel deserto, ma poi, rientrando prima del previsto, trovano nella loro camera da letto i due che dovevano occuparsi della casa, appassionatamente legati da un'attrazione fatale.
  • LA VALLÉE DES LARMES (La valle delle lacrime, Francia/2012) di Agathe Dronne (25'). Anna e Roland si recano in vacanza con i loro figli in montagna. Una giornata come tante, ma ben presto si trasformerà in un incubo. Un evento che metterà drammaticamente Anna di fronte a una scelta fino a quel momento impensabile.
  • EVA (Francia/2012) di Frédéric Duvin (15'). Una giovane musicista, Eva, impegnata in un concerto, riceve per telefono l'annuncio della morte del padre. Per accettare questa inattesa realtà si inoltra per la via del sogno e del ricordo. Un road movie tutto particolare.
  • FARE FUOCO (Italia/2011) di Simone Massi (10'). Un uomo e un cane, il fuoco e la neve. Tratto da un racconto di Jack London.
  • L'INTRUSO (Italia/2012) di Filippo Meneghetti (19'). La storia del difficile rapporto tra padre e figlio, sullo sfondo della crescente tensione che anima un piccolo paesino della provincia veneta, scosso dall'arrivo di alcuni immigrati.
  • NOTTETEMPO (Italia/2012) di Gianandrea Caruso, Giada Ceotto e Noemi Pulvirenti (13'). Alice è una ragazza in cerca di lavoro; la sera precedente al suo primo giorno di prova rimane chiusa fuori di casa in una città a lei sconosciuta e la vicenda si complica sempre di più: sarà una lunga notte.

(Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

- Ore 22.30: FARE CINEMA A BOLOGNA E IN EMILIA-ROMAGNA/VISIONI DOC/VISIONI ITALIANE

  • VAI COL LISCIO (Italia/2012) di Pier Paolo Paganelli (12'). In un paesaggio post-apocalittico, da sette giorni due band di liscio suonano ininterrottamente in una balera il brano "La mazurka di periferia" per sopravvivere a una minaccia terrificante. 
  • JOEY'S FACES (Italia/2012) di Marco Napoli (7'). Un esercizio di improvvisazione costringe cinque ragazzi a costruire un personaggio la cui storia inizi e finisca con le loro parole: la storia ha le forme e i volti della realtà di ognuno quanto quelle del bisogno di una liberazione comune a tutti. 
  • FIUMANA (Italia/2012) di Julia Gromskaya (6'). Una ragazza alla finestra guarda il passare del tempo, il valzer delle stagioni, in attesa del suo uomo. 
  • ORIZZONTI (Italia/2011) di Sibilla Barbieri (24'). Orizzonti è interamente ambientato in una stazione ferroviaria dove tutti i protagonisti della storia vivono senza saperlo. Sulla banchina sono ricostruite l'astrazione di una casa e di un ufficio. L'immagine di un letto e di un comodino accanto ad un treno che passa sono la metafora della vita moderna, una vita ogni giorno più precaria. 
  • LA MARCHETTA (Italia/2012) di Francesco D'Ignazio (18'). Un produttore di film pornografici, per darsi un tono, decide di finanziare e organizzare una messa in scena di Romeo e Giulietta. Tutti i partecipanti allo spettacolo vengono scelti in base alle raccomandazioni, agli intrallazzi e ai favori che Loris deve in giro. 
  • RIDING FOR JESUS (Italia/2011) di Sabrina Varani (55'). A volte la salvezza dell'anima corre su due ruote: Pastor Paulee e Anna Lisa sono bikers cristiani che dedicano la loro vita a chiunque abbia bisogno di aiuto. Hanno alle spalle un passato difficile fatto di dipendenza da droghe, ma ora sono ferventi adoratori di Gesù, in sella alle loro rombanti Harley Davidson. La coppia ha fondato una chiesa cinque anni fa a Las Vegas: da allora fornisce sostegno spirituale a persone in difficoltà, aiutando anche bikers fuorilegge, ancora etichettati come "cattivi ragazzi".

(Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

  • Sala Scorsese

- Ore 15.45/18.00/20.15/22.30: ARGO (USA/2012) di Ben Affleck (120'). Iran, 1979. I rivoluzionari assaltano l'ambasciata americana e prendono in ostaggio gli impiegati. Sei riescono a fuggire e si rifugiano presso l'ambasciatore canadese. Come farli uscire dal paese? Il piano dell'agente CIA Tony Mendez è quanto meno improbabile: fingere, complice Hollywood, la produzione di un kolossal di fantascienza da girare in Iran. Alla sua terza prova da regista, Affleck dirige un film che ha il ritmo, la tensione e il côté visivo di un thriller politico anni Settanta, con contrappunti ironici nella rappresentazione dell'industria del cinema. Da una storia vera. Candidato a 7 Premi Oscar. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

 

Domenica 3 marzo

Teatro

Teatro Arena del Sole    (Via dell'Indipendenza, 44) - Dal 26 febbraio al 3 marzo, tutti i giorni alle 21.00 e alle 16.00 di domenica va in scena ANTIGONE. Per l’edizione 2012 del Napoli Teatro Festival Italia, Luca De Fusco ha commissionato a Valeria Parrella, scrittrice tra le più interessanti del panorama letterario italiano, la drammaturgia originale di questa Antigone. Non una modernizzazione né tantomeno una nuova traduzione della tragedia sofoclea: per l’autrice è questa l'epoca storica per mettere le mani nelle “nervature della classicità” dell'opera classica più riscritta di tutti i tempi. La storia di Antigone, che decide di dare sepoltura al cadavere del fratello Polinice contravvenendo al divieto del re di Tebe Creonte e per questo subisce la carcerazione, è un discorso sulla vita, sul coraggio, sull'autodeterminazione, su cosa significhi essere partecipi del Diritto, oggi. (Per ulteriori informazioni cliccare qui   ).

Teatro Duse  (Via Cartoleria 42) - Alle 16.00 SINDROME DA MUSICAL di Lena Biolcati. Il meglio del musical italiano con un protagonista d’eccezione: Manuel Frattini, da vent’anni protagonista dei più bei titoli del musical, prigioniero dei personaggi che ha interpretato nella sua carriera farà rivivere Piccola bottega degli orrori, Pinocchio, Peter Pan, Cantando sotto la pioggia, Sette spose per sette fratelli, Grease, Cabaret, Chorus Line, Chicago, Rent. (Per info sui costi e programmazione cliccare qui ).

ITC Teatro San Lazzaro  (Via Rimembranze, 26 - San Lazzaro di Savena) - Alle 16.00 va in scena lo spettacolo QUANDO UN LEONE BUSSO' ALLA PORTA di Caterina Bartoletti. Età consigliata: dai 3 agli 8 anni. Frida è una bambina felice. Le piace giocare con la mamma, andare al parco con papà, inventare mille storie. Poi arriva un fratellino. E Frida non si arrabbia con la mamma se non gioca più con lei per via del pancione, e non si arrabbia con il fratellino appena nato perché piange sempre, e non si arrabbia con nessuno, anche se viene sempre sgridata per colpa di quel piccolo mostriciattolo. Non si arrabbia con nessuno, semplicemente, un bel giorno, dalla porta fa entrare un leone! Non sembra cattivo e con Frida gioca allegramente. Anzi, quei due insieme esplorano mondi fantastici e la stanzetta si colora di magia. Ma quando il leone vede il bimbo, ruggisce forte e distrugge tutto. Finché… (Per info sui costi e programmazione cliccare qui ).

Teatro Dehon  (Via Libia, 59) - Da venerdì 1 a domenica 3 Marzo, venerdì e sabato alle 21.00 e domenica alle 16.00 va in scena IL MALATO IMMAGINARIO di Molière, per la regia di Luciano Leonesi. (per info e costi cliccare qui ).

Cinema

Cinema Lumière  

  • Sala Officinema/Mastroianni

- Ore 15.00: PREMIO LUCA DE NIGRIS/PREMIAZIONI

Ore 16.30: VISIONI AMBIENTALI

DUBBIO MADE IN ITALY (Italia/2012) di Stefano De Marco e Niccolò Falsetti (1')
Cosa è vero e cosa è retorica quando si guarda l'Italia dall'estero e viceversa? Eccitanti opportunità, ma anche nostalgia e rabbia per essere costretti ad abbandonare il proprio paese per trovare lavoro.

LA CROCIERA DELLE BUCCE DI BANANA
 (Italia/2012) di Salvo Manzone (27')
Nonostante i suoi ottant'anni, Aimée, francese di nascita ma siciliana di adozione, si batte da anni per una corretta gestione dei rifiuti a Stromboli. Nell'isola eoliana emerge come la volontà dei cittadini basterebbe per attuare la raccolta differenziata e il compostaggio domestico, ma la politica preferisce creare il problema dei rifiuti per chiedere finanziamenti. Una piccola storia locale emblematica delle dinamiche italiane.

SPAZZATOUR
 (Italia/2011) di Emilio Casalini (17')
Il lungo e illegale viaggio di andata e ritorno dei rifiuti plastici - speciali e non - in Cina. I rifiuti per i quali i cittadini pagano regolarmente le tasse, spariscono dal nostro Paese per poi tornare sotto forma di giocattoli e oggetti acquistati a basso prezzo per poi, non così raramente, venire sequestrati perché tossici.

SAKURA 
(Italia/2011) di Alessandra Pescetta (4')
Fukushima, 11 marzo 2011: terremoto, tsunami e disastro nucleare. Una donna, simile a un antico spirito della memoria giapponese, cammina in equilibrio tra il passato e il post-atomico. Penetra con i piedi nell'acqua radioattiva e respira l'invisibile aria letale. Danza ritualmente e, senza retrocedere, offre la bellezza estrema affinché possano piovere petali di ciliegio come segno propizio degli dei.

ALIMENTUM 
(Italia/2011) di Davide Colferai (30')
Dagli anni Cinquanta a oggi l'alimentazione è molto cambiata e con essa la cucina, la tradizione, i modi di produrre e vendere cibo. Alcuni di coloro che hanno vissuto questo cambiamento cercano di spiegare le dinamiche, le difficoltà e le possibili soluzioni di un problema non solo ecologico e sanitario, ma anche culturale e di perdita di memoria.

THINK SMALL
 (Italia/2011) di Lucio Arisci e Federico Betta (2')
Troppo presi dal nostro vivere quotidiano dimentichiamo le piccole cose che possono cambiare il mondo. Ognuno di noi come una goccia nell'oceano, è parte della natura e ha il suo ruolo da giocare per tenere viva questa connessione. Come sanno fare i bambini, pensa in piccolo e crea il cambiamento.

L'ETÀ DEL CEMENTO 
(Italia/2012) di Mario Petitto (30')
Una regione invasa dal cemento. Una colata grigia che investe la Lombardia al ritmo di centomila metri quadrati al giorno, divorando la Pianura Padana, le coste lacustri e i suoi boschi. Un fenomeno, quello del consumo di suolo, tanto sconvolgente quanto silenzioso. Ma a chi servono i nuovi edifici se poi restano invenduti? Perché costruire ad ogni costo?   

 (Per info sulle programmazioni cliccare qui )

- Ore 19.00: VISIONI ITALIANE/VISIONI ACQUATICHE/VISIONI DOC - PREMIAZIONI. A seguire proiezione dei film vincitori di Visioni Italiane e Visioni Doc.

Visioni Acquatiche - I premiati
IL TUFFATORE (Italia/2012) di Luca Lamaro (3')
Per un piccolo tuffatore è giunto il giorno della competizione agonistica. Una prova che segnerà una crescita personale del giovane, un passaggio simbolico all'età adulta accompagnato dal sogno di diventare un campione. Il viaggio del tuffatore è il volo dal trampolino all'acqua per ritrovare se stesso, in un nuovo respiro.

IL GUSTO DEL CLORO
 (Italia/2012) di Gianluca Sportelli (3')
Daniele è solo a bordo piscina, aspetta il momento giusto per tuffarsi.

UNA VACANZA DA SOGNO
 (Italia/2012) di Antonio Benedetto (3')
Finalmente anche per Rosy è arrivato il momento di godersi una meritata vacanza. Ma le vacanze, si sa, non durano mai abbastanza.

(Per info sulle programmazioni cliccare qui )

- Ore 22.00: Fare cinema a Bologna e in Emilia-Romagna, Evento speciale, MASSIMO ZAMBONI e SPLEEN ARTICO-EMILIANO. Un viaggio nello spleen artico-padano, acquisizione recente di due culture antiche. Le canzoni, le letture, la musica di Massimo Zamboni accompagnano le splendide immagini di Piergiorgio Casotti. La Groenlandia, terra in bianco e nero, durissima, ingovernabile richiama l'Emilia del terremoto, della siccità e della crisi mai pensata. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).


  • Sala Scorsese

Ore 15.45/18.00/20.15/22.30: ARGO (USA/2012) di Ben Affleck (120'). Iran, 1979. I rivoluzionari assaltano l'ambasciata americana e prendono in ostaggio gli impiegati. Sei riescono a fuggire e si rifugiano presso l'ambasciatore canadese. Come farli uscire dal paese? Il piano dell'agente CIA Tony Mendez è quanto meno improbabile: fingere, complice Hollywood, la produzione di un kolossal di fantascienza da girare in Iran. Alla sua terza prova da regista, Affleck dirige un film che ha il ritmo, la tensione e il côté visivo di un thriller politico anni Settanta, con contrappunti ironici nella rappresentazione dell'industria del cinema. Da una storia vera. Candidato a 7 Premi Oscar. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

(Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

 

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]