Radio Città Fujiko»LastMinute

Lastminute week end 16/17 marzo

Lastminute, la rubrica quotidiana di Radio Città Fujiko dedicata agli appuntamenti musicali, culturali e cinematografici della città


di redazione musicale
LastMinute_livebo.jpg

In onda da lunedì a venerdì dalle 18.40 e il sabato alle 12.50 per un costante aggiornamento sugli eventi previsti a Bologna. 

Last Minute è realizzato in collaborazione con LiveBo.it, il nuovo portale di eventi e cultura a Bologna. 

Gli appuntamenti da non perdere, previsti per sabato 16 e domenica 17 marzo:

Sabato 16 Marzo

Musica

Lab16  (Via Zamboni 16/D) - Alle 18.00 e alle 20.45 le dirette Sky di Catania-Udinese e Bologna-Juventus, per vedere le partite sui mega schermi del Lab gustando il ricco aperitivo.

Estragon Club   (Via Stalingrado, 83) - Continua la rassegna dell'Irlanda in festa! Gli appuntamenti di oggi al Palanord:
-ore 16.00-19.00 Stage di balli ceili con Daniela e Umberto 
-ore 19.15 QUASI FOLK
-ore 20.30 SBANDA BALLET 
-ore 22.45 BANDISTA 
-ore 00.15 PESTAFANGO 
-ore 01.30 LA TROBA KUNG-FU 
-ore 03.00 DJ PRAVDA 

Mentre  all’Estragon
-Alle 21.00 MODENA CITY RAMBLERS. Ingresso 12 euro . A seguire Dj set con MINGO Dj 

Covo Club  (Viale Zagabria 1) -Torna la serata dedicata ai suoni più oscuri: 80s, new wave, new wave revival & post punk. Live di HORROR VACUI (ITA – darkpunk – DIY) e di SUSY LIKES NUTELLA (ITA – darkwave). 

Zona Roveri (Via dell'Incisore, 2)- Dalle 22.00 Rumatera+Absolut Red+ Drop The Disco.

BeTiVoglio Club  (Piazza Verdi, 2) - Dance Flash Mob: lezione di ballo facile per principianti + Live The Adels + dj. A partire dalle 19.00 aperitivo. 

Locomotiv Club (Via Sebastano Serlio, 25/2 ) - MATMOS live. In apertura DARIO NERI presenta CHORDAE e a seguire WAWASHI djset. 

Arterìa  (Vicolo Broglio 1/E) - Dalle 22.00 NAPOLI ROCKERS SYNDICATE LIVE IN CONCERT. A seguire  dj set roots rock reggae by CAPRA DREAD. 

Bravo Caffè  (Via Mascarella, 1) - dal vivo DANIELE GIARDINA – FROM ROTA TO MORRICONE.

Cantina Bentivogli (Via Mascarella 4/b) - Live di  ROSSELLA KEY QUARTET.Con Rossella Key (voce), 
Stefano Calzolari (p.forte),  Mauro Mussoni (c.basso) e Fabio Grandi (batteria).  

Link Associated  (Via Fantoni, 21) - Dalle 23.00 live di Eskimo.

Candy Bar (Via del Pratello, 96/e) - Dalle 22 The Smiths Night. Dj set Paulie Dj. 

bardamù (Via Roma, 12/a - Calderara di Reno) -  Dalle 22.30 concerto di SS Double P - storica cover band che propone un repertorio che ripercorre quattro decenni di roc

Senza Filtro (Via Stalingrado 59)- Dalle 23.00 SPC ElectroWomenNights, il primo di quattro eventi dedicati alla musica elettronica al femminile organizzati dall’associazione Fuoricampo. Si esibiranno live la dj berlinese Kaltès, la musicista Marzia Stano, eccezionalmente in veste di dj, e Mighty Mau di Radio Kairos.

T.P.O. (Via Casarini 17)- AFRICA BY NIGHT FESTIVAL. A partire dalle 19.00 aperitivo e a seguire, dalle 21.00, concerto di beneficenza con LIGHTSOLJAH | DJEDBALACK | EL BACHIR | EMEKA | HIP-HOP DANCING FREESTYLE | THE EXPLORERS | PERCUSSIONI E CANTI DELL'AFRICA. Ingresso 5 Euro, tutti i proventi sarano devoluti all'associazione ITALAFRIK. 

Eventi

Libreria Trame (Via Goito 3)- Alle 11.30 presentazione aperitivo del libro di Antonella Zecchi “Raccontami di te” (edizioni Sovera). L’autrice ne parlerà con Grazia Fraccon.


Teatro

Teatro delle Celebrazioni (Via Saragozza 234) - Alle 20.45 va in scena KATAKLO' PUZZLE, una creazione Kataklò Athletic Dance Theatre, ideazione e direzione artistica Giulia Staccioli. Una composizione corale e poliedrica, realizzata attraverso l'accostamento di coreografie storiche e opere prime ideate dai danzatori che hanno contribuito negli anni alla crescita della compagnia. (Per info sulla programmazione e i costi cliccare qui)

Teatro Arena del Sole (Via delle Moline, 1)

  • Sala Grande: Dal 14 al 17 marzo, alle 21.00 va in scena Macbeth, di William Shakespeare - traduzione Nadia Fusini, con Giuseppe Battiston e Frédérique Loliée, per la regia Andrea De Rosa. Giuseppe Battiston, uno dei più apprezzati e talentuosi attori del panorama teatrale e cinematografico italiano, interpreta Macbeth, personaggio tra i più attuali del corpus shakespeariano. Il contrasto tra pensiero e azione, la percezione di essere intrappolato in una rete di incubi soffocanti, la disperazione, il conflitto tra ambizione e senso di giustizia, sono i termini per l’identificazione con la nostra parte più oscura, il nostro demone personale. La messinscena in chiave contemporanea di Andrea De Rosa, sottolineata anche dall'ambientazione – un interno in puro stile novecento –, accentua l’elemento psicologico e al contempo orrorifico della tragedia, con scene forti debitrici del cinema di David Cronenberg. (Per info sulla programmazione e i costi cliccare qui).
  • Sala Interaction: Dal 14 al 17 marzo, alle 21.30, va in scena Mumble mumble, di Emanuele Salce e Andrea Pergolari, con Emanuele Salce e Paolo Giommarelli. Nella solitudine di un camerino improvvisato, nella più profonda provincia italiana, si consuma l’autodafé di un non più giovane attore impegnato a sperimentare la spericolata messinscena di un importante testo letterario, sperando nel conforto della presenza anche di un solo spettatore. In tale attesa, tra realtà e fantasia, documentazione e finzione, Emanuele Salce, doppio figlio d’arte (o “orfano”, secondo un più appropriato aggiornamento), si racconta al pubblico, vero e immaginario. Con la leggerezza acuta e ironica tipica della “commedia all’italiana” e intrecciando considerazioni sul teatro, l’arte e la vita, fa i conti con la propria professione e con i propri padri – Luciano Salce padre naturale e Vittorio Gassman padre adottivo. (Per info sulla programmazione e i costi cliccare qui)

Teatro Dehon (Via Libia, 59) - Dal 15 al 17 marzo va in scena CALIFORNIA SUITE, di Neil Simon, per la regia di Gianfranco D'Angelo. Una commedia così divertente, in cui il ritmo delle battute, la vivacità dei dialoghi, le situazioni paradossali, ma allo stesso tempo attinte dalla quotidianità, rendono il testo estremamente adatto al linguaggio e ad una recitazione di tipo cinematografico, la quale ha permesso a Gianfranco d’ Angelo e Barbara Terrinoni  di esprimersi ai massimi livelli.
I due attori, mai “sopra le righe” non hanno necessità di esagerare per sollevare ilarità, trasformando i loro personaggi in caricature. (Per info sulla programmazione e costi cliccare qui).

I.T.C. Teatro di San Lazzaro (Via delle Rimembranze 26)- Dal 13 al 17 marzo va in scena IL BALCONE DELLA VERITA', con Alessandro Aiello, Francesca Bagnara, Giada Borgatti, Lorenzo Cimmino, Giulia Franzaresi, Simone Maurizzi, Giulia Ventura. «Personaggi grotteschi e sopra le righe abitano una città in cui versa un ristrettissimo divieto: è proibita qualsiasi riproduzione di immagini individuali attraverso foto, specchi e ritratti. Un attento portiere, funzionario di un potere sempre presente e senza volto, sembra muovere le fila di questa mascherata dove la vanità di ogni abitante viene perseguitata e punita con la pena di morte. Ma come si vive senza le proprie immagini? Che cosa rappresentano per l’uomo le immagini di sé e del mondo? E soprattutto, chi potrebbe trarre beneficio da un tale contesto? Ispirato a una delle poche opere teatrali di Elias Canetti – La commedia della vanità, scritta nel 1933 e pubblicata nel 1950 – Il balcone della vanità parte propriamente da questi interrogativi, mettendo in gioco il sottile rapporto tra potere e identità». (Per info sulla programmazione e costi cliccare qui)

Teatri di Vita  (Via Emilia Ponente 485)- Dal 16 al 17 marzo, alle 21.00, va in scena Francamente me ne infischio, una maratona per Via col vento. proprio attorno alla figura di Rossella O’Hara che si dipanano i cinque movimenti che compongono Francamente me ne infischio. Ad interpretarla ci saranno sul palco Caterina Carpio, Candida Nieri, Valentina Vacca (le tre attrici che hanno condiviso con Latella il progetto di direzione artistica al Nuovo Teatro Nuovo) che offriranno a Rossella le differenti sfumature della drammaturgia curata da Federico Bellini e Linda Dalisi. In un universo che oscilla vertiginosamente tra il grottesco e il pop, tra la riflessione testuale e la contemporaneità, Rossella sarà il capriccio e la terra, l’egocentrismo e la piantagione di cotone, la tenacia e la schiavitù, sarà Ashley Wilkes e i gemelli Tarleton, sarà Mami e Rhett Butler. Perché Rossella è l’incarnazione del sogno americano. Rossella è il sogno di ieri e l’America di oggi. (Per info sulla programmazione e i costi cliccare qui)


Cinema

Cinema Lumière (Via Azzo Gardino, 65)

  • Sala Officinema/Mastroianni

- Ore 14.30: proiezione di AURORA, (Sunrise, USA/1927) di Friedrich Wilhelm Murnau (106'). Una storia d'amore, una lotta tra luce e ombra: con questo film Murnau accentua il lavoro sull'illuminazione, lascia che sia proprio la luce a fare da contrappunto alla storia d'amore. La tecnica hollywoodiana gli permette pure di sperimentare l'uso di nuovi movimenti di macchina, che qui raggiungono un equilibrio perfetto tra lirismo e virtuosismo. (Per info sulla programmazione cliccare qui).

Ore 16.00: proiezione di EDWARD MANI DI FORBICE (Edward Scissorhands, USA/1990) di Tim Burton (105'). Tim Burton rilegge il mito di Frankestein nel film che segna l'inizio della fortunato sodalizio con Johnny Depp. Edward è la creatura tecnoumana generata da uno scienziato pazzo (l'ottantenne Vincent Price). Accolto da una famiglia-tipo americana, diventa vittima dell'ostilità dei vicini a casa della sua diversità. Una favola romantica e crudele sull'impossibilità di essere normale che esalta il talento visivo e scenografico del regista. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

- Ore 18.00/21.30: proiezione di LINCOLN (USA/2012) di Steven Spielberg (150'). Le travagliate vicende politiche che accompagnarono la ratifica del tredicesimo emendamento a favore dell'abolizione della schiavitù. La storia americana riverbera fino all'oggi: Spielberg racconta le fasi terminali della guerra civile americana e della presidenza Lincoln, celebrando la politica come necessario compromesso per il raggiungimento del bene supremo, a scapito di risultati immediati e a costo di sacrifici umani e ideali. Un film che "vive di una tensione interna tra il suo dovere di raccontare una storia terrena e complessa e, come succede spesso con le pellicole di Spielberg, la voglia di rompere le catene e librarsi in alto verso il regno celeste del mito" (Anthony Lane). Un dramma d'interni, dai cromatismi desaturati, fondato sulla parola e sui corpi. Al centro, Abraham Lincoln, politico e uomo, nel ritratto pensoso, ironico e risoluto conferito dalla statura attoriale di Daniel Day-Lewis. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

  • Sala Scorsese

- Ore 15.450/18.00/20.15/22.30:proiezione di DEAD MAN DOWN - IL SAPORE DELLA VENDETTA (Dead Man Down, USA/2013) di Niels Arden Oplev (110'). Reduce dal grande successo internazionale di Uomini che odiano le donne, il regista danese Niels Arden Oplev sbarca a Hollywood con un thriller pieno di azione e di suspense, ambientato nel mondo della criminalità newyorkese e incentrato su un'insolita storia d'amore. Quella fra il braccio destro di un boss della mala (Colin Farrell) e una misteriosa donna francese (Nomi Rapace) che vive con la madre (Isabelle Huppert) e che nasconde un segreto inconfessabile. Personaggi enigmatici, vendetta, misteri e segreti da svelare in un melò ad alta tensione dalle iniziali atmosfere hitchcockiane in cui nulla è come appare. 

  (Per info sulle programmazioni cliccare qui).

Domenica 17 marzo


Musica

Europauditorium (Via della Costituzione 4)- Alle 21.00 live dei Baustelle con il Fantasma Tour. 

(Per info e costi cliccare qui)

Estragon (Via Stalingrado 83)- Continua l'Irlanda in Festa. Il programma di oggi prevede i seguenti appuntamenti a partire dalle 15.30 al Palanord: 

- ore 15.30 FILID 
- ore 20.15 KATRIN 
- ore 21.30 MOCOGNO ROVERS 
- ore 23.15 CASA DEL VENTO 
Ingresso gratuito. (Per maggiori info cliccare qui)


Teatro

Teatro Arena del Sole (Via delle Moline, 1)

  • Sala Grande: Alle 16.00 va in scena Macbeth, di William Shakespeare - traduzione Nadia Fusini, con Giuseppe Battiston e Frédérique Loliée, per la regia Andrea De Rosa. Giuseppe Battiston, uno dei più apprezzati e talentuosi attori del panorama teatrale e cinematografico italiano, interpreta Macbeth, personaggio tra i più attuali del corpus shakespeariano. Il contrasto tra pensiero e azione, la percezione di essere intrappolato in una rete di incubi soffocanti, la disperazione, il conflitto tra ambizione e senso di giustizia, sono i termini per l’identificazione con la nostra parte più oscura, il nostro demone personale. La messinscena in chiave contemporanea di Andrea De Rosa, sottolineata anche dall'ambientazione – un interno in puro stile novecento –, accentua l’elemento psicologico e al contempo orrorifico della tragedia, con scene forti debitrici del cinema di David Cronenberg. (Per info sulla programmazione e i costi cliccare qui).
  • Sala Interaction: Alle 16.00 , va in scena Mumble mumbledi Emanuele Salce e Andrea Pergolari, con Emanuele Salce e Paolo Giommarelli. Nella solitudine di un camerino improvvisato, nella più profonda provincia italiana, si consuma l’autodafé di un non più giovane attore impegnato a sperimentare la spericolata messinscena di un importante testo letterario, sperando nel conforto della presenza anche di un solo spettatore. In tale attesa, tra realtà e fantasia, documentazione e finzione, Emanuele Salce, doppio figlio d’arte (o “orfano”, secondo un più appropriato aggiornamento), si racconta al pubblico, vero e immaginario. Con la leggerezza acuta e ironica tipica della “commedia all’italiana” e intrecciando considerazioni sul teatro, l’arte e la vita, fa i conti con la propria professione e con i propri padri – Luciano Salce padre naturale e Vittorio Gassman padre adottivo. (Per info sulla programmazione e i costi cliccare qui)
Teatro Dehon (Via Libia, 59) - Alle 16.00 va in scena CALIFORNIA SUITE, di Neil Simon, per la regia di Gianfranco D'Angelo. Una commedia così divertente, in cui il ritmo delle battute, la vivacità dei dialoghi, le situazioni paradossali, ma allo stesso tempo attinte dalla quotidianità, rendono il testo estremamente adatto al linguaggio e ad una recitazione di tipo cinematografico, la quale ha permesso a Gianfranco d’ Angelo e Barbara Terrinoni  di esprimersi ai massimi livelli.
I due attori, mai “sopra le righe” non hanno necessità di esagerare per sollevare ilarità, trasformando i loro personaggi in caricature. (Per info sulla programmazione e costi cliccare qui).

I.T.C. Teatro di San Lazzaro (Via delle Rimembranze 26)- Alle 16.00 va in scena IL BALCONE DELLA VERITA', con Alessandro Aiello, Francesca Bagnara, Giada Borgatti, Lorenzo Cimmino, Giulia Franzaresi, Simone Maurizzi, Giulia Ventura. «Personaggi grotteschi e sopra le righe abitano una città in cui versa un ristrettissimo divieto: è proibita qualsiasi riproduzione di immagini individuali attraverso foto, specchi e ritratti. Un attento portiere, funzionario di un potere sempre presente e senza volto, sembra muovere le fila di questa mascherata dove la vanità di ogni abitante viene perseguitata e punita con la pena di morte. Ma come si vive senza le proprie immagini? Che cosa rappresentano per l’uomo le immagini di sé e del mondo? E soprattutto, chi potrebbe trarre beneficio da un tale contesto? Ispirato a una delle poche opere teatrali di Elias Canetti – La commedia della vanità, scritta nel 1933 e pubblicata nel 1950 – Il balcone della vanità parte propriamente da questi interrogativi, mettendo in gioco il sottile rapporto tra potere e identità». (Per info sulla programmazione e costi cliccare qui)

Teatri di Vita  (Via Emilia Ponente 485)- Alle 16.00, va in scena Francamente me ne infischio, una maratona per Via col vento. proprio attorno alla figura di Rossella O’Hara che si dipanano i cinque movimenti che compongono Francamente me ne infischio. Ad interpretarla ci saranno sul palco Caterina Carpio, Candida Nieri, Valentina Vacca (le tre attrici che hanno condiviso con Latella il progetto di direzione artistica al Nuovo Teatro Nuovo) che offriranno a Rossella le differenti sfumature della drammaturgia curata da Federico Bellini e Linda Dalisi. In un universo che oscilla vertiginosamente tra il grottesco e il pop, tra la riflessione testuale e la contemporaneità, Rossella sarà il capriccio e la terra, l’egocentrismo e la piantagione di cotone, la tenacia e la schiavitù, sarà Ashley Wilkes e i gemelli Tarleton, sarà Mami e Rhett Butler. Perché Rossella è l’incarnazione del sogno americano. Rossella è il sogno di ieri e l’America di oggi. (Per info sulla programmazione e i costi cliccare qui)


Cinema

Cinema Lumière  (Via Azzo Gardino 65)

  • Sala Officinema/Mastroianni

- Ore 16.00: proiezione di ERNEST & CELESTINE (Francia/2012) di Stéphane Aubier, Vincent Patar e Benjamin Renner (79'). All'origine di questo delizioso film d'animazione, presentato alla Quinzaine des Realisateurs di Cannes 2012, ci sono i libri disegnati da Gabrielle Vincent tradotti in molti paesi del mondo. Gli stessi che Daniel Pennac, autore della sceneggiatura, leggeva negli anni Ottanta a sua figlia. L'incontro 'impossibile' tra una topolina aspirante pittrice del 'mondo di sopra' e un orso è un poetico invito alla tolleranza e all'abbattimento di tutti i pregiudizi. (Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

- Ore 18.00: proiezione di L’IMPERO DEI SENSI (Ai no Korida, Giappone/1976) di Nagisa Oshima (109'). Nel 1972 Oshima si trova in Francia per promuovere il film Sorellina d'estate. Incontra il produttore Anatole Dauman. L'incontro sfocia in una co-produzione con la Francia per realizzare un film ispirato a un fatto di cronaca avvenuto in Giappone nel 1936: la storia di Sada e Kichi. Affascinato dalla pornografia, Oshima realizza L'impero dei sensi filmandolo tutto in interni, in Giappone, spedendo la pellicola in Francia per lo sviluppo del negativo, evitando in questo modo la censura del suo paese. La storia è nota: amour fou. Passione e morte. Qui nella versione integrale. (Per info sulla programmazione cliccare qui).

- Ore 22.30: proiezione di IL CIMITERO DEL SOLE (Taiyo no hakaba, Giappone/1960) di Nagisa Oshima (87'). Nel 1960 Oshima gira furiosamente tre film: Racconto crudele della giovinezzaIl cimitero del sole eNotte e nebbia del Giappone. Sono tre capolavori. Sono film che rendono perfettamente l'aria dei tempi. La storia de Il cimitero del sole è ambientata nei sobborghi di Osaka, e ruota intorno ad un affare criminale: l'apertura e la gestione di una serie di ambulatori in cui straccioni e senzatetto vanno per racimolare qualche soldo donando il loro sangue. Scontri tra bande rivali, tradimenti e doppi giochi. Violenza nichilista e senso di ebbrezza. Il Giappone in fiamme. 

(Per info sulle programmazioni cliccare qui ).

  • Sala Scorsese

- Ore 15.45/18.00: proiezione di DEAD MAN DOWN - IL SAPORE DELLA VENDETTA (Dead Man Down, USA/2013) di Niels Arden Oplev (110'). Reduce dal grande successo internazionale di Uomini che odiano le donne, il regista danese Niels Arden Oplev sbarca a Hollywood con un thriller pieno di azione e di suspense, ambientato nel mondo della criminalità newyorkese e incentrato su un'insolita storia d'amore. Quella fra il braccio destro di un boss della mala (Colin Farrell) e una misteriosa donna francese (Nomi Rapace) che vive con la madre (Isabelle Huppert) e che nasconde un segreto inconfessabile. Personaggi enigmatici, vendetta, misteri e segreti da svelare in un melò ad alta tensione dalle iniziali atmosfere hitchcockiane in cui nulla è come appare.  (Per info sulle programmazioni cliccare qui). 

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]