Radio Città Fujiko»LastMinute

Lastminute venerdì 12 aprile

Lastminute, la rubrica quotidiana di Radio Città Fujiko dedicata agli appuntamenti musicali, culturali e cinematografici della città


di redazione musicale
LastMinute_livebo.jpg

In onda da lunedì a venerdì dalle 18.40 e il sabato alle 12.50 per un costante aggiornamento sugli eventi previsti a Bologna.

Last Minute è realizzato in collaborazione con LiveBo.it, il nuovo portale di eventi e cultura a Bologna. 

Gli appuntamenti da non perdere previsti per venerdì 12 aprile:


Musica

Lab16 (Via Zamboni 16/d)- ESN Night- Erasmus Party. ENTRATA TOTALMENTE GRATUITA!!!
Spaghetti After Midnight, 1 drink = free pasta! Con tanta bella musica e la solita allegria che ESN sa darvi!! Ci sarà musica anni '80, '90 e tutte le hit del momento con il DJ SET di AimoxDj!

Candy Bar (Via del Pratello, 96/e) - Alle 23.00 CCCP Night! in console Gabri (Atmosphere/Mayhem Project).

Covo Club (Viale Zagabria, 1) - dal vivo THE SOFT MOON+ TIME FOR HEROES - Pure Indie Rock Party. Afterparty by BREAKING THE WAVE - The Dark Side of Indie. Questo è l’evento che vi darà modo di ascoltare la New Wave ‘classica’ dei Joy Division alternata alla ‘New Wave Revival’ nata sull’onda dei The Horrors. 

Cantina Bentivogli  (Via Mascarella 4/b) -TODAY’S JAZZ 9 ENZO PIETROPAOLI QUARTET “YATRA 2”. 

Bravo Caffè (Via Mascarella, 1) - dal vivo DONNA GARDIER OMAGGIO A DONNA SUMMER.  

Arterìa (Vicolo Broglio, 1/e) - Arterìa in collaborazione con Goldmine Factory presenta NYC – SUBWAY. Alle 22 Live RADIO DAYS (powerpop) I Radio Days sono l'ideale incrocio fra le melodie e le armonie di stampo beatlesiano dei Sixties e l'energia del punk dei Seventies. Nati nel 2003 da una costola dei Retarded, i Radio Days in dieci anni di attività son riusciti a imporsi come una delle migliori band powerpop italiane, sviluppando nel tempo uno stile personale e propensione al live

Estragon (Via Stalingrado 83) - I Radiodervish suoneranno alla serata finale del ‘Future Music Contest - identità sonore in movimento’. Sul palco con loro saliranno gli Eyesanhour, i Kalàscima e i Summa & Mandela Outta VallenTO Posse, i tre gruppi finalisti del contest scelti dal popolo del web e da una commissione di esperti fra gli oltre 130 partecipanti. 

bardamù (Via Roma 12/A - Calderara di Reno) -  Alle 22.30 dj set di The Die: DJing, visual art, interaction design, video mapping, 3D animation.; The Die propone installazioni modellate sul luogo che ospiterà l'evento, proponendo ogni volta idee e tecnologie differenti. Il collettivo collabora con una rete di artisti fondendo varie discipline, dall'arte figurativa alle tecniche digitali.



Eventi

Libreria Coop Zanichelli (Piazza Galvani, 1/H)- Alle 18.00 incontro con Bernardo Bortolotti autore del libro CRESCERE INSIEME.  
Libreria Coop Ambasciatori (V Orefici 19)- Alle 18.00 incontro con Gianni Pittella e Elido Fazi per la presentazione del loro libro BREVE STORIA DEL FUTURO DEGLI STATI UNITI D’EUROPA. L’Europa unita, se e quando si farà, non potrà essere soltanto un’unione fiscale e monetaria, ma un vero e proprio Stato federale in grado di assumere su di sé, almeno in parte, i debiti degli Stati nazionali, capace di emettere attraverso un proprio Tesoro federale gli Eurobond e di farsi promotrice di una seria riforma del sistema monetario internazionale, per evitare una eccessiva e repentina
rivalutazione dell’euro rispetto al dollaro e alle altre monete. Un’Europa che non si può arrendere al trionfo della finanza e che deve fare le proposte necessarie per assicurare una corretta circolazione del traffico finanziario nonché attuare politiche che creino occupazione. Il libro ripercorre gli avvenimenti più importanti del 2012 e prova a immaginare lo sviluppo futuro del progetto europeo. Fazi e Pittella, convinti europeisti, materializzano davanti ai nostri occhi gli Stati Uniti d’Europa come un’imperdibile opportunità di progresso politico. 

Eight Cafè (via delle Querce 1/C, Anzola dell'Emilia)- Serata gustosa con lo chef Massimo e il cabarettista, musicista Davide Lazzarini. Prenotare allo 051 739835 oppure 347 4537915. 

Bononia 189 a.C. (Via Sacco e Vanzetti, 10) - Come ogni settimana, il venerdì sera targato 'MAS QUE NADA'. Dj set dalle 21.30 con i migliori dj's della scena underground di bologna a rotazione.

Teatro

Teatro Arena del Sole (Via Dell'Indipendenza, 44) - Dal 4 al 14 aprile, in Sala Grande, ogni sera alle 21.00 e domenica alle 16.00 va in scena MISERIA E NOBILITA' di Nanni Garella da Eduardo Scarpetta - con Vito, Umberto Bortolani e Nanni Garella, con la regia Nanni Garella. Il mondo affamato, disperato, violento e allo stesso tempo vitale, ricco di fantasia e di speranze di Miseria e nobiltà viene ricreato sul palcoscenico dell’Arena da Nanni Garella che, dopo il grande successo ottenuto con Al dutåur di mât, torna a dirigere Vito e la compagnia di attori-pazienti psichiatrici di Arte e Salute in una commedia di Scarpetta, adattandola in bolognese dall’originale in lingua napoletana. Prosegue così il lavoro di Garella volto alla rivitalizzazione della lingua teatrale italiana attraverso la grande tradizione dialettale, e incentrato – costante da anni della sua attività artistica – sul tema delle diversità: diversità come handicap fisico o psichico, diversità come povertà ed emarginazione, ma anche diversità linguistica. (Per ulteriori info e costi cliccare qui). 

Teatro Arena del Sole (Via Dell'Indipendenza, 44) - In Sala InterAction, dall'11 al 12 aprile, va in scena Ta-kai-ta, testo e regia Enzo Moscato, con Isa Danieli e Enzo Moscato. Tà-kài-Tà – Questo e Quello in greco antico – è l’unico lavoro “su” (e non “da”) Eduardo De Filippo. Non un racconto della sua vicenda artistica e umana, piuttosto un viaggio immaginario, fantastico, intorno ai pensieri e ai sentimenti che possono avergli sfiorato, per un attimo, il cuore. Una ri-scrittura “per frammenti” – è l’ambizione di Enzo Moscato – della stessa anima del nostro più importante drammaturgo del secolo scorso. È anche un omaggio originale alla figura di Luisa De Filippo, secondogenita di Eduardo, morta bambina alla fine degli anni 50, simbolo e metafora, per Moscato, che sempre pone al centro della propria drammaturgia la contraddittoria realtà partenopea, di quel breve vento di rinnovamento che carezzò Napoli nel dopoguerra. (Per ulteriori info e costi cliccare qui)

Teatro delle Celebrazioni (Via Saragozza, 234) - Dal 12 al 13 aprile va in scena ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE - Nuova messa in scena, spettacolo di danza, liberamente ispirato al racconto di Lewis Carr. Coreografia, regia&scenografia di Francesco Nappa. La scelta di una nuova messa in scena, in forma di balletto, del celebre omonimo racconto di L. Carroll, affidandone la creazione a Francesco Nappa, nasce non solo da una sua proposta, radicata da molto tempo in una sua affascinata attrazione per questo testo, ma anche per la originalità di una impostazione che, pur in un vasto dominio della fantasia, fa emergere costante una modernità del racconto, in una dialettica tra senso e non-senso, duplice modalità di rapporto della propria esperienza nella vita che ci circonda, sia su di un livello reale che su un livello psicologico ed onirico, quali componenti costanti della costruzione dell’identità, specie nell’adolescenza. Fortemente legato alla parola, ma ugualmente stimolante per la potenza immaginifica, il viaggio metaforico di Alice ha sfidato teatranti e coreografi.(Per ulteriori info e costi cliccare qui).

Teatro Duse (Via Cartoleria, 42) -   Dal 12 al 14 aprile, alle 21.00 va in scena Rumori fuori scena di Michael Frayn - regia Attilio Corsin. Rumori fuori scena è un piccolo gioiello, un meccanismo ad alta precisione in cui ogni elemento funziona in maniera perfetta, è una delle più interessanti operazioni di teatro nel teatro. La vicenda è incentrata sulle vicissitudini di una scalcinata compagnia di attori alle prese con una commedia degli errori farcita di sardine e porte che si aprono e chiudono. Nel mettere in ridicolo i tradizionali meccanismi della commedia classica (dallo scambio di ruoli all'agnizione finale), l'autore agisce con semplicità e grande carica ironica, senza stravolgere i canoni, ma contribuendo ad incrinarne la già fragile consistenza. Il testo è diviso in tre atti: nel primo assistiamo alle prove generali dello spettacolo, silenziosi invitati nascosti fra le poltrone del teatro; nel secondo assistiamo da dietro le quinte alle caotiche vicende della compagnia; nel terzo siamo finalmente spettatori di una drammatica rappresentazione. (Per ultieriori info e costi cliccare qui).

Teatro Dehon (Via Libia, 59) - Da venerdì 5 a domenica 21 Aprile, tutti i venerdì, sabato alle 21.00 e domenica  alle 16.00 va in scena l'AMLETO di William Shakespeare, per la regia di Piero Ferrarini. (Per ulteriori info e costi cliccare qui).


Cinema

Europa Cinema (Via Pietralata, 55) - Kinodromo presenta alle ore 23.00 – MIDNIGHT MOVIES ANNI ’60:  Faster, Pussycat! Kill! Kill! di Russ Meyer (USA, 1965, 83′, B/N). Tre spogliarelliste, alla fine del loro turno di lavoro, si lanciano in un travolgente viaggio notturno verso il deserto. Troveranno le avventure che si aspettano e anche qualcosa di più. Uno dei film più trasgressivi, a prescindere dal contenuto, del re del silicone. Nel 1994 è stato rimesso in circolazione nelle sale cinematografiche americane. (Per ulteriori info e costi cliccare qui).

Cinema Lumière (Via Azzo Gardino, 65)

  • Sala Officinema/Mastroianni

- dal 12 al 14 aprile Future Film Festival, il festival internazionale di cinema, animazione e nuove tecnologie: 'Tweet the Monster' è il motto con cui il Future Film Festival festeggia la sua XV edizione. Il primo e più importante evento in Italia dedicato alle tecnologie applicate all'animazione, al cinema, ai videogame e ai new media, quest’anno si annuncia 'mostruoso'. Il tema dei mostri percorre come un filo rosso tutto il programma, declinandosi nei generi più diversi, dal cartoon all’horror, senza dimenticare una riflessione sul diverso e l’altro da sé.

(Per info sulla programmazione del Festival cliccare qui)


  • Sala Scorsese

- Ore 18.00/20.15/22.30: UN GIORNO DEVI ANDARE (Italia/2013) di Giorgio Diritti (110'). Giorgio Diritti sceglie il volto di Jasmine Trinca e la lontananza esotica dell'Amazzonia per raccontare il viaggio - reale e metaforico - della giovane Augusta. "La contraddizione con l'Occidente, con il nostro concetto dominante di felicità, è forte: abbiamo conquistato molto, per certi versi abbiamo - possediamo - tutto, eppure non è così scontato essere appagati e saper condividere con gli altri non solo la quotidianità, ma anche la nostra interiorità, spesso assoggettata a ritmi di vita innaturali, dove l'esterno è fortemente invadente" (Giorgio Diritti). (Per ulteriori info cliccare qui).

 (Per ulteriori info sulle programmazioni cliccare qui)

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]