Radio Città Fujiko»LastMinute

Lastminute mercoledì 3 aprile

Lastminute, la rubrica quotidiana di Radio Città Fujiko dedicata agli appuntamenti musicali, culturali e cinematografici della città


di redazione musicale
LastMinute_livebo.jpg

In onda da lunedì a venerdì dalle 18.40 e il sabato alle 12.50 per un costante aggiornamento sugli eventi previsti a Bologna.

Last Minute è realizzato in collaborazione con LiveBo.it, il nuovo portale di eventi e cultura a Bologna. 

Gli appuntamenti previsti per mercoledì 3 aprile: 

Musica

Arterìa (Vicolo Broglio 1/E) - ArtRock in collaborazione con Garrincha Records presenta Garrincha Night. Alle 22.00 live L’ORSO (pop). Quattro ragazzi, cresciuti tra Ivrea e Messina, Milano e Treviso. L’orso è la loro storia,  il racconto dei loro vissuti che si incontrano nel precariato di un presente condiviso, la registrazione delle loro insicurezze che sommate si fanno canzoni. A seguire My Degeneration Classic Rock & Pearl by Moreno Spirogi.

Cantine Bentivoglio (Via Mascarella 4/b) Live di MAX CHIRICO TRIO, tributo a Bud Powell.

Alto Tasso (Piazza San Francesco 6/d)- Alle 21.30 live dei SUBTERRANEAS. La coralità modernamente intesa, le voci come strumento che interagiscono attivamente con l'organico, la sperimentazione come mezzo per un'espressività nuova e personale: questo lo spirito che muove il gruppo nei suoi concerti, dove si propongono composizioni originali e riarrangiamenti del repertorio standard jazzistico.

Der Standard (Via Santa Croce 16/C) - Dalle 20.00 Revolution Rock Night, con musica ska, northern soul, brit rock, mod '79.


Eventi

Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio (Piazza Galvani, 1) - Nella Sala dello Stabat Mater alle 17.30, presentazione del volume di Adriano Prosperi "Il seme dell'intolleranza. Ebrei, eretici e selvaggi: Granada 1492". Intervengono: Adriano Prosperi, Scuola Normale Superiore di Pisa; Antony Mohlo, European University Institute di Firenze e Boston University. Presiede Emilio Campos, Presidente Fondazione Museo Ebraico di Bologna. L’anno 1492 segna tradizionalmente una cesura epocale importante: con la scoperta dell’America e l’avvio dell’unificazione del mondo per opera degli europei si considera concluso il Medioevo e iniziata l’età moderna. In quello stesso anno accadono cose che fissano alcuni meccanismi di identità e di esclusione tipicamente moderni. In Spagna, la conquista dell’ultimo caposaldo del dominio musulmano, Granada, e l’espulsione della minoranza ebraica - messi in atto da Ferdinando d'Aragona e Isabella di Castiglia, col progetto di fare del proprio regno riunificato la più grande potenza del Continente, fornendola, allo scopo, di un profilo identitario fortissimo nella sua 'purezza': l' "Hispanidad" - avviano la formazione di uno stato fortemente caratterizzato dall’unità religiosa. Non solo: alle altre figure già codificate dell’alterità umana - l’eretico, il giudeo - l’espansione extra-europea aggiunge la figura del 'selvaggio', categorie di ‘diversi’ su cui si esercitano i meccanismi dell’esclusione o dello sfruttamento. Sugli ebrei in particolare si registra un passaggio carico di un pesante futuro: quello dalla tradizione dell’antigiudaismo cristiano del Medioevo a base religiosa alle nuove forme di antisemitismo a base ‘naturale’, fondato sulla presunta differenza di sangue.

BenTiVoglio Club (Piazza Verdi 2) - Il MercoLady è un format a cadenza settimanale, foyer del BenTiVoglio Club. Workshop, live, presentazione di libri e video, dj set e tanto altro con un taglio di “Genere” per dare spazio alle produzioni al femminile e creare un contesto di socialità accogliente per donne e lesbiche, studenti e non, in piena zona universitaria. Ingresso libero dalle 19.00 con live di Cardiac Montone e Gli Anni Luce.

Circolo Mazzini (Via Emilia Levante, 6) - RADIO CITTA' FUJIKO, CIRCOLO MAZZINI e SILVIA PARMA presentano a partire dalle 21.30 le semifinali del concorso MUSICI&POETI. la gara verrà trasmessa sempre su RADIO CITTA' FUJIKO tutti i sabati successivi alla gara alle 15.00, e SARA' IL PUBBLICO A DECRETARE IL VINCITORE!


Teatro

ITC Teatro (Via Rimembranze, 16 - San Lazzaro di Savena) - Alle 21.00 va in scena SE DEVI DIRE UNA BUGIA DILLA GROSSAuna commedia in due atti di Ray Cooney, per la regia di Tina Fiorita. Com’è difficile tradire la moglie quando si è personaggi in vista, quando il tradimento si deve consumare in un albergo affollato e frequentatissimo e quando ci si mettono le coincidenze e gli intrecci. Il sottosegretario Riccardo De Mitri convince, nonostante la presenza della moglie Natalia, il suo segretario Mario Girini ad organizzargli un incontro galante con Susanna Rolandi, segretaria della Fao. Questa è, in sintesi, la trama di Se devi dire una bugia dilla grossa, farsa di Ray Cooney, adattata in italiano da Jaja Fiastri. La commedia è ambientata in un albergo di lusso, dove il gioco delle porte ha facile presa e dove l’incalzare della trama, densa di equivoci e colpi di scena sempre più fitti, rende la vicenda ricca di divertimento e situazioni paradossali. Cooney ha scritto questa farsa usando tutti i trucchi, i colpi di scena, le gags, gli equivoci ed i battibecchi del teatro nato per far ridere, pur specchiandosi nei vizi e nelle ipocrisie della società che ci circonda. (Per info e costi cliccare qui).

 

Cinema

Cinema Europa (Via Pietralata, 55) - Kinodromo presenta serata CALCIODROMO – Ore 19.00 dj set a cura di Papero dj e Chionna, ore 21.00 Inizio proiezioni: “E noi ve lo diciamo” di Gianluca Marcon (ITA, 2011, 44′), a seguire “Quanti siamo quelli che siamo” di Enza Negroni (ITA, 2003, 38′) e “Uomini la domenica” (ITA, 2012, 10′) – Episodio di Emidio Clementi tratto da “Formato Ridotto”. (Per info cliccare qui)

Cinema Lumière (Via Azzo Gardino, 65)

  • Sala Officinema/Mastroianni

- Ore 18.00/20.15/22.30: GLI AMANTI PASSEGGERI (Los amantes pasajeros, Spagna/2013) di Pedro Almódovar. E che siano di buon augurio i cammei delle star lanciate da Pedro Almodóvar, da Penélope Cruz ad Antonio Banderas, per Hugo Silva, Miguel Ángel Silvestre e Blanca Suárez, popolarissimi in patria e qui in cerca di un'affermazione di respiro europeo. Un Almodóvar che chiude tutti in un aereo, ribaltando i contorni di una tra le più classiche location 'catastrofiche', per un ritorno alla commedia in stile Donne sull'orlo di una crisi di nervi, dopo il gelido melodramma La pelle che abito.(Per ulteriori info cliccare qui)

  • Sala Scorsese

- Ore 17.4520.00/22.15: UN GIORNO DEVI ANDARE (Italia/2013) di Giorgio Diritti (110'). Giorgio Diritti sceglie il volto di Jasmine Trinca e la lontananza esotica dell'Amazzonia per raccontare il viaggio - reale e metaforico - della giovane Augusta. "La contraddizione con l'Occidente, con il nostro concetto dominante di felicità, è forte: abbiamo conquistato molto, per certi versi abbiamo - possediamo - tutto, eppure non è così scontato essere appagati e saper condividere con gli altri non solo la quotidianità, ma anche la nostra interiorità, spesso assoggettata a ritmi di vita innaturali, dove l'esterno è fortemente invadente" (Giorgio Diritti). (Per ulteriori info cliccare qui).

(Per maggiori info sulle programmazioni cliccare qui)


Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]