Radio Città Fujiko»LastMinute

Lastminute giovedì 7 marzo

Lastminute, la rubrica quotidiana di Radio Città Fujiko dedicata agli appuntamenti musicali, culturali e cinematografici della città


di redazione musicale
LastMinute_livebo.jpg

In onda da lunedì a venerdì dalle 18.40 e il sabato alle 12.50 per un costante aggiornamento sugli eventi previsti a Bologna.

Last Minute è realizzato in collaborazione con LiveBo.it, il nuovo portale di eventi e cultura a Bologna. 

Gli eventi previsti per giovedì 7 marzo:


Musica

Vanilia & Comics (Via del Pratello, 100) - Ogni Giovedi dalle 19 l'aperitivo musicale di Radio Città Fujiko ,live dal Vanilia & Comics in via del Pratello e in diretta sui 103.1 Fm ! Non perderti le selezioni del nostro Molesto_DJ tra hip hop, funky , dub e altre divagazioni elettroniche accompagnate da ottimi cocktails e stuzzicherie !

Candy Bar (Via del Pratello 96/e) - A partire dalle 20.00 aperitivo con buffet e dj set Punk/Glam/Rock/New Wave con Robbi e Lo Bue.

Alto Tasso - Dalle 21.30 live di BOLOGNA CELLO PROJECT, che nasce come percorso didattico nel gennaio 2009, fra le storiche mura del Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna, per iniziativa del Maestro Antonio Mostacci. Formato dai professori e dagli studenti delle classi di violoncello del Conservatorio l'ensemble propone un repertorio che spazia da trascrizioni di brani celebri della tradizione classica dal XVI al XX secolo a composizioni tratte dalla letteratura specificamente dedicata a violoncelli fino ad arrivare ad originali arrangiamenti di famosi brani pop e rock.

Millenium Club (Via Riva di Reno, 77) - Alle 22.30 torna Rockcity Night Bologna. In SALA GRANDE:MORO (Bologna Rock) e AIMOX (Radio International). In SALA PICCOLA: MINGO (RadioCittàFujiko) e DIEGOEWO (Millenium Club). Ingresso gratuito con tessera Arci obbligatoria.

Arterìa  - Dalle 21.00 Live & Dj Set Warm Rap by JOHNNY ROY& DON PLEMO & GENS. Hosted by Jack Makkia & Dj Dima Dimitri Ermacov, aka Deejay Dima, che mixa il genere hip/hop ed elettronico su basi dinamiche e incisive. Già al lavoro con i 98BPM e MC Fuso. A seguire DownTownBash Reggae-HipHop-R’n’B DanceHall Night conMADKID & WICKED A.

Bravo Caffè   (Via Mascarella, 1) - Alle 22.15 live di J. FOSTER TRIO.

Atlantide (Piazza di Porta S.Stefano, 1) - A partire dalle 21.00 prima serata del festival BOLOGNA BRUCIA, che supporta, in ogni modo possibile, le realtà di ATLANTIDE, XM24 e VECCHIO SON, e con loro tutti gli altri spazi che a Bologna fanno cultura dal basso. Si esibiranno Ed + CreepyxCrawl!, Marnero, Repulsione, Ollie Arson, Urban Vez.


Eventi

la Feltrinelli Librerie (Piazza Ravegnana, 1)- Alle 18.00 presentazione del libro LA SPADA DI VENDOLA (Donzelli) di Paola Bordandin. Un partito piccolo e giovane, Sinistra Ecologia e Libertà, con un capo carismatico, Nichi Vendola. Il parte da una domanda decisiva: è possibile per la sinistra italiana superare, o quanto meno contenere, i conflitti che hanno minato la stabilità dei due governi guidati da Prodi? Può la sinistra sperare di raccogliersi attorno a un progetto condiviso, utile e costruttivo per il Paese? L'autrice ne parla con Roberto Cartocci e Piero Ignazi.

Bardamù (Via Roma 12/A Calderara di Reno) - Alle  21.30 Mr. Quiz: una serata in cui sperimentare l'emozione di diventare il concorrente di un grande quiz-show.

Teatro

Teatro delle Moline (Via delle Moline, 1) - Dal 7 al 10 marzo, tutti i giorni alle 21.15 e domenica 10 alle 17.00, va in scena QUELLA LUCE BLU, spettacolo tratto da "Il Fuoco del radio. Dialoghi con Madame Curie" di Simona Cerrato e Luisa Crismani. Con Marina Pitta e Briana Zaki, per regia Irene Ros. Marie Curie è quasi evocata dalla figlia Irene, che asseconda con affetto il suo delirante dialogo con una vecchia radio. Stralci di un’intervista in cui la celebre scienziata rievoca i passaggi cruciali della sua vita lasciando fluire i ricordi della sua ricerca come fosse il racconto di una storia d’amore ma anche sollevando questioni di massima importanza come la responsabilità dello scienziato nei confronti dell’umanità intera. Lo spettacolo è ambientato in una cucina, dove gli strumenti domestici diventano evocazioni febbrili di una vita dedicata alla ricerca e illuminata dall'amore per il marito e dove traspare l’aspetto umano della scienziata, il suo sforzo di abbattere i pregiudizi sull’attività di una donna in un ambiente maschile. (Per ulteriori info e costi cliccare qui )

Teatro Duse (Via Cartoleria, 42) - Alle 21.00, va in scena UN DELITTO SENZA IMPORTANZA: CHI HA UCCISO OSCAR WILDE? con Alessandro Fullin e Anna Meacci, per la regia di Roberto Piana. Com'è noto Oscar Wilde, il celebre scrittore irlandese che scandalizzò con le sue commedie la società vittoriana, morì di malattia a Parigi nel 1900 in una stanzetta d'albergo quasi sordida, circondato da pochi amici e probabilmente da molti debiti. Il testo della commedia di Alessandro Fullin parte da qui ma contraddice subito la verità storica immaginando che Wilde venga invece assassinato durante un party in cui sono stati invitati i più famosi personaggi delle sue commedie. Ipotesi pirandelliana dunque che pone da subito la domanda: chi ha ucciso Oscar Wilde? E perché? (Per ulteriori info e costi cliccare qui).

Cinema

Cinema Lumière  (Via Azzo Gardino 65)

  • Sala Officinema/Mastroianni

- Ore 17.30: QUARTET (GB/2013) di Dustin Hoffman (98'). Dopo la lunga e gloriosa carriera d'attore, Dustin Hoffman passa dietro la macchina da presa adattando una pièce teatrale di Ronald Harwood a sua volta ispirata al film del 1985 di Daniel Schmid Il bacio di Tosca. Lo scenario è quello della verde campagna inglese: Beecham House è una casa di riposo per musicisti e cantanti d'opera. La serenità di Wilf, Reggie e Cissy è messa a dura prova dall'arrivo di Jean, pezzo mancante del loro storico quartetto ed ex moglie di Reggie. Commedia lieve sulla terza età e sul ruolo dell'arte nella vita, tra humour inglese e famose arie d'opera. (Per ulteriori info sulle programmazioni cliccare qui).

- Ore 20.00: GOD SAVE THE GREEN (Italia/2013) di Alessandro Rossi e Michele Mellara (73'). Negli ultimi anni, dovunque nel mondo, individui e piccoli gruppi di persone hanno cominciato a coltivare ortaggi nei loro fazzoletti di terra (giardini, orti, balconi, terrazze, spazi abbandonati delle città). Lo fanno perché esigono cibo fresco e salutare, perché vogliono cambiare in meglio il posto in cui vivono ed aumentare la qualità della loro vita. God Save the Green racconta storie di gruppi persone che, attraverso il verde urbano, hanno dato un nuovo senso alla parola comunità ed allo stesso tempo hanno cambiato in meglio il tessuto sociale e urbano in cui vivono. Al termine incontro con Gian Luca FarinelliMichele Mellara e Alessandro Rossi A seguire brindisi offerto da Mammut Film. (Per ulteriori info sulle programmazioni cliccare qui).

 - Ore 22.15: JULIEN - DONKEY BOY (USA/1999) di Harmony Korine (94'). Dogma # 6. Per la sua opera seconda da regista, Harmony Korine decide di aderire ai dettami estetici del manifesto di Lars von Trier. Camera a spalla, immagini a tal punto sgranate da sfiorare l'astrazione, frammentazione e dispersione del racconto: Julien - 'ragazzo asino' del titolo - è il protagonista schizofrenico di un film che assembla scene di vita familiare surreali senza una vera e propria coesione narrativa. Come per Idioti del maestro von Trier, il disturbo psichico dei personaggi è usato "per ottenere accenti marcatamente antiborghesi e controculturali" (Roy Menarini). (Per ulteriori info sulle programmazioni cliccare qui).

  • Sala Scorsese

- Ore 18.30/20.30/22.30: SPRINGBREAKERS (USA/2012) di Harmony Korine (94'). Lui ormai ha quarant'anni, ma certe adolescenze truci e ribelli never die, così eccolo ancora qui, Harmony Korine, a raccontare di cattivi ragazzi e ragazze balorde sullo sfondo di un'America che qualche tiro di coca vira al rosso sangue. Brit, Cotty, Candy e Faith sono liceali, amicizia cementata dall'infanzia, molto carine, molto smaniose, fieramente installate oltre ogni banale principio di realtà: per mettere insieme i soldi necessari a pagarsi lo spring break, le vacanze di primavera previste dalle scuole americane, s'infilano un cappuccio e derubano un ristorante, e via verso le spiagge e le notti di Miami, tutte sesso droga e zumba. Colori fosforescenti, un dj spacciatore dal dente d'oro incastonato nel sorriso di James Franco, autoscontro di generi: commedia demenziale vs road movie vs belli e dannati vs tragedia americana. Tra le ragazzine c'è anche Rachel giovanissima signora Korine e Vanessa Hudgens, che ne ha fatta di cattiva strada dai tempi canterini di High School Musical. (Per ulteriori info sulle programmazioni cliccare qui).

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]