Radio Città Fujiko»Notizie

La Marcia della Pace Reggio-Reggio arriva a Bologna

L'iniziativa principale domani a Sasso Marconi


di Francesco Ditaranto
Categorie: Movimento, Società
hqdefault.jpg

Domani alle 18.30 a Sasso Marconi, in località Pontecchio Marconi, le iniziative per il passaggio della marcia della pace da Reggio Emilia a Reggio Calabria. Un modo per "rompere il silenzio" spiega John Mpaliza, della Peace Walking Man, che organizza la marcia in collaborazione con la Scuola di pace di Reggio Emilia.

Da oggi fino al 24 luglio la Marcia della Pace Reggio Emilia-Reggio Calabria fa tappa a Bologna e Sasso Marconi. L'iniziativa più importante della tre giorni si terrà domani in località Pontecchio-Marconi dalle 18,30 presso la sede dell'associazione Tekelt.

La marcia, organizzata da Peace Walking Man Foundation, in collaborazione con la Scuola di Pace di Reggio Emilia, Mondottativo e il Centro Missionario di Reggio Emilia, ha come obiettivo "rompere il silenzio sulla guerra in Congo e Siria" ma più in generale su tutte le guerre che si combattono nel mondo, "perchè non avrebbe senso marciare per la pace e scegliere un solo paese" dice ai nostri microfoni John Mpaliza, veterano della marcia d'origine congolese, che ha marciato in tutto il mondo per rompere il muro di silenzio sui conflitti nel mondo.

Ancora più franco è un altro partecipante alla marcia, il dott. Jean Bassmaji, medico d'origine siriana. Bassmaji attacca direttamente la politica e la stampa per le manipolazioni dei conflitti, che sono costruiti a uso e consumo dell'Occidente. Il medico d'origine siriana fa l'esempio del leader del neonato califfato in Siria e Iraq. Al-Baghdadi, riferisce Bassmaj, sarebbe stato addestrato nel corso della sua detenzione a Guantanamo dalla CIA. Bassmaji, infine, invita i giornalisti a "tornare uomini e, magari, rinunciare a dei soldi", ma raccontare la verità.

La marcia non ha una data d'arrivo prefissata a Reggio Calabria, ma l'obiettivo resta quello di testimoniare la pace e rompere il silenzio.


Ascolta l'intervista a John Mpaliza e Jean Bassmaji

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]