Radio Città Fujiko»Notizie

La Grecia non è sola

Numerose le manifestazioni di solidarietà al popolo greco in vista del referendum di domenica.


di Andrea Perolino
Categorie: Politica, Esteri
11667459_923446371032574_1723008567994143838_n.jpg?oh=c24078c456c0a058c2deabd71e21d36d&oe=5612B042

Con il negoziato bloccato e le porte chiuse al dialogo, lo stallo nella partita tra Grecia e Troika vedrà la fine domenica 5 luglio, quando il popolo greco è chiamato ad esprimersi nel referendum indetto dal premier Alexis Tsipras. In vista dell'appuntamento, sono diverse le manifestazioni di solidarietà e vicinanza alla Grecia che si tengono in questi giorni a Bologna.

Comunque vada, la consultazione popolare di domenica segnerà una svolta nella lunga e sfribrante trattativa tra Atene e i creditori internazionali. In queste ore febbrili, con il negoziato in stallo e i diktat della cancelliera tedesca Merkel e dell'ex Troika, l'unico dato certo è che il referendum del 5 luglio indetto e confermato dal premier greco Tsipras è destinato a cambiare le sorti non soltanto della lunga trattativa in atto, ma anche del futuro dell'Europa tutta. Negli ultimi giorni, e nei prossimi a venire, non sono mancate a Bologna e in altre città italiane ed europee le mobilitazioni di chi vuole esprimere solidarietà al popolo greco. Un popolo umiliato e messo in ginocchio da anni di austerità che non hanno fatto altro che creare una profonda crisi sociale e aumentare ulteriormente il debito pubblico del paese ellenico. Domenica quel popolo potrà tornare a far valere una parola che in questa vicenda è sempre venuta meno, la "democrazia".

Lunedì 29 giugno si è tenuto un presidio davanti al consolato della Grecia in via Indipendenza, con cartelli e striscioni di solidarietà al popolo greco. La manifestazione, promossa dalla campagna Noi Restiamo insieme alla Rete dei Comunisti, oltre a esprimere sostegno alla Grecia ha gridato il suo no ai diktat della ex Troika, "per ribadire che l’unica strada per restituire dignità e giustizia sociale è rompere la gabbia dell’Ue. OXI!".

A urlare forte "Oxi", ovvero "No" al programma di austerità dei creditori, sono anche i Giovani Comunisti.

Nella serata di ieri Piazza Maggiore è stata teatro dell'iniziativa indetta dal Tpo, "Sì alla democrazia NO all'austerity!", in supporto della Grecia e "contro il totalitarismo della Troika". Un appello lanciato poco prima dell'inizio della proiezione del film della rassegna estiva.

Domani, venerdì 3 luglio, sarà invece la volta della manifestazione organizzata dal comitato de L'altra Europa con Tsipras di Bologna. Dalle 18 alle 21, in Piazza del Nettuno, un presidio per la democrazia in Grecia e in Europa, che vedrà susseguirsi dal palco testimonianze e musica.

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]