Radio Città Fujiko»Blog

La castagna proletaria

La nuova rubrica di Pandemonium dedicata a ortaggi e ricette


di Mariagrazia Salvador
Categorie: Pandemonium
castagne.jpg

Seconda puntata dedicata all'ostracismo agroalimentare. Oggi pomeriggio abbiamo parlato di castagne.In ogni puntata una ricetta semplice ed economica. Riascolta la puntata!

La castagna è un frutto secco di coltivazione antichissima, la sua raccolta è diffusa soprattutto nelle aree montane. Nelle zone geografiche più impervie e per gli strati sociali più bassi ha rappresentato un importante sostituto, insieme ai cereali inferiori, di farine di frumento più raffinate e costose.

Per questo motivo il castagno, albero che può raggiungere dimensioni monumentali, è stato chiamato "albero del pane" e la castagna "il cereale che cresce sull'albero". Effettivamente, la castagna è un frutto nutriente che ben si presta ad essere trasformato in farina per polente, pasta e torte dal sapore antico.


La raccolta delle castagne era una vera e propria festa per queste popolazioni agricole e, non meno importante del frutto, il pregiato legno degli alberi veniva usato per la costruzione di travi e arredi domestici o per riscaldarsi durante l'inverno.


Dopo un periodo di crisi dovuto all'industrializzazione agroalimentare, oggi si ricomincia ad apprezzare pietanze come il castagnaccio da gustare nel periodo autunnale e invernale.

Parte della nuova rubrica è anche la proposta di una ricetta che è anche una sfida: un piatto che si prepari in meno tempo e che costi meno di una pizza ad asporto e che rispetti i principi di stagionalità, economicità e facilità nella preparazione: guerra senza quartiere al junk-food.

Castagnaccio dell'Appennino Bolognese:
(250 gr farina di castagne, 50 gr di uva passa, 30 gr di pinoli, latte o acqua qb, un pizzico di sale, rosmarino e olio evo) 
Mischiare la farina di castagne con il latte e l'acqua mescolando per evitare la formazione di grumi fino ad ottenere una pastella non troppo densa.
Aggiungere all'impasto una parte di uva passa e pinoli e un pizzico di sale. Versare il contenuto in una teglia ben oliata formando una torta bassa. Guarnire con aghi di rosmarino e i restanti pinoli e uvetta.Cuocere in forno a 180° per 20 min/mezzora.

Davide Puca

Il mercoledì dalle 15 alle 17 su Radio Città Fujiko.

Proponeteci la vostra ricetta con la castagna, e mercoledì 30 la declameremo in diretta! Scrivete a pandemonium@radiocittafujiko.it   Alla migliore un premio!


Leggi e ascolta la prima puntata http://www.radiocittafujiko.it/la-zucca-proletaria


Riascolta la puntata dedicata alla castagna - Parte 1

Riascolta la puntata dedicata alla castagna - Parte 2

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]