Radio Città Fujiko»Notizie

L'ex bus militare per mostrare l'orrore della guerra

L'iniziativa di Emergency all'interno del progetto "Storie viaggianti".


di Alessandro Canella
Categorie: Movimento
Bluebirds.jpeg
L'autobus Bluebirds

Il "Bluebirds", un vecchio autobus militare che trasportava truppe, trasformato in postazioni multimediali per vedere l'orrore della guerra dalla prospettiva di un bambino, una donna e un anziano. È l'inziativa "Storie viaggianti" di Emergency, che domani - giovedì 12 maggio - sarà a Bologna.

Da mezzo militare a strumento di pace per chiedere l'abolizione della guerra. È il "Bluebirds", un autobus che trasportava truppe in scenari bellici che, grazie al progetto "Storie viaggianti" di Emergency è stato completamente trasformato in postazioni multimediali che, grazie all'utilizzo di tecnologie innovative e coinvolgenti, mosterà la guerra attraverso tre punti di vista diversi: gli occhi di un bambino, di una donna e di un uomo anziano.

Il Bluebirds farà tappa domani, giovedì 12 maggio, a Bologna. Dalle 10.00 alle 19.30 stazionerà in piazza XX settembre e tutti i cittadini potranno salire e toccare con mano l'orrore della guerra.
"Oggi la guerra sembra lontana, quasi un videogioco - osserva ai nostri microfoni Patrizia Pedriali, referende di Emergency Bologna - Penso che quella di giovedì sia un'occasione per renderci conto di cosa comporta davvero e magari farci smettere di dire frasi come 'se ne devono tornare a casa loro', visto che quelle persone non hanno più una casa o un luogo sicuro".

Le storie di donne, uomini e bambini che vivono in Paesi in conflitto, dunque, viagga su questo autobus. Ma il viaggio non è solo quello del Bluebirds: è anche quello di quelle stesse persone che fuggono dai conflitti e che cercano un futuro in Europa, trovando spesso un muro o una frontiera.
"Sono scene vergognose" commenta Pedriali, che spiega poi la battaglia dell'associazione di Gino Strada: "Come è stata abolita la schiavitù, dobbiamo arrivare ad abolire la guerra".


Ascolta l'intervista a Patrizia Pedriali

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]