Radio Città Fujiko»LastMinute

IT.A.CÀ il Festival del Turismo Responsabile

Un turismo e un viaggio nuovo in festa a Bologna e nell'Emilia Romagna.


di redazione
Categorie: Ambiente, Società
itaca-festival-turismo-responsabile.jpg

Dal 25 maggio al 2 Giugno nella nostra città e nella nostra regione un evento per promuovere una nuova idea di viaggio, più etico e rispettoso dell'ambiente e di chi ci vive. Ecco la quinta edizione di IT.A.CÀ.

Convegni, mostre, itinerari, spettacoli ma anche pranzi con prodotti della filiera corta e visite guidate a piedi o in bicicletta. Sono una cinquantina gli eventi previsti per questa quinta edizione di un festival sempre maggiormente seguito,"IT.A.CÀ - Migranti e viaggiatori".

Forse perché inizia a diffondersi una nuova filosofia del viaggio e del turismo basato sulla sostenibilità ambientale: ecoturismo, trekking, cicloturismo, agriturismo sono sempre più in voga e anche a causa della crisi ci si sposta di meno ma più lentamente, con maggiore consapevolezza dei territori e dei luoghi che si visitano.

Responsabilità è la parola chiave di questo evento che vuole dare visibilità a tutte quelle realtà che non soltanto si occupano di viaggiotori e turisti, ma lo fanno facendo attenzione all'ambiente e al contesto in cui si trovano.

Questa nuova filosofia è anche un'opportunità: "Il turismo è uno dei principali settori dell'economia mondiale e può rappresentare un'importante opportunità di sviluppo per i Paesi più svantaggiati, purché se ne preservino economie, culture, società e ambiente" spiega Pierluigi Musarò, direttore artistico e docente di Sviluppo Sostenibile, cittadinanza attiva e turismo responsabile all'Università di Bologna.

E potrebbe anche diventare un modo per uscire dalla crisi: "Negli ultimi dieci anni siamo scivolati dal 3° al 6° nel raking dei Paesi più visitati al mondo, ma possiamo risalire - continua Musarò - E' necessario, però, mettere a sistema il patrimonio culturale, artistico, naturalistico ed enogastronomico della nostra penisola, creare una rete tra città d'arte e le centinaia di festival italiani, perché non possiamo più vivere di rendita".

L'obiettivo di IT.A.CÀ è proprio questo: quello di incentivare il turismo sostenibile e chi già lo applica e lo propone. Ma c'è anche di più: "L'evento prende piede dall'idea che l'esotismo è dietro l'angolo e che per sentirsi turisti reponsabili non serve partecipare a lunghi viaggi organizzati - conclude Musarò - il turismo è quotidiano e il viaggio non finisce nel momento in cui si raggiunge la meta, perché comincia molto prima e non finisce mai".

Per ulteriori informazioni consulta il sito web del festival [www.festivalitaca.net]



Ascolta l'intervista a Sonia Bregoli

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]