Radio Città Fujiko»Eventi

Inaugura l'Opificio Golinelli: la cittadella dell'arte e della scienza

Educazione, formazione e creatività per costruire una società della conoscenza


di Chiara Cantagalli
DSC_3017.jpg

Sabato 3 ottobre, cerimonia inaugurale del nuovo spazio dedicato alla cultura ed alla formazione, in via Paolo Nanni Costa accanto all'area ex Sabiem, che ospiterà laboratori e progetti innovativi atti ad intergrare arte e scienza.

L'apertura al pubblico dell'Opificio Golinelli, la cittadella per la cultura e la conoscenza della Fondazione Golinelli, ha visto durante i due giorni inaugurali sabato 3 e domenica 4 ottobre, quasi 5 mila persone.

Sviluppata su 9 mila metri quadri, grazie ad un importante progetto di riqualificazione urbana, la cittadella per la conoscenza e la cultura ha un nome antico, etimologicamente significativo: "Opificio" da "Opus facere", che esprime l'atto di esperire concretamente per conoscere.
Ed è proprio sulla convinzione che il sapere si conquisti attraverso l'esperienza concreta che verteranno le attività della Fondazione ospitate dall'Opificio.

La Fondazione, nata nel 1988 per volontà del Dottor Golinelli, è un organismo privato che con programmi operativi pluriennali, si occupa di educazione, formazione e cultura, con particolare attenzione ai giovani ed alla loro formazione etica e morale, ritenuta indispensabile per una crescita culturale responsabile.
Durante il discorso di presentazione il presidente, Marino Golinelli, ha spiegato come l'Opificio sia nato per "ridare alla società parte della fortuna che ho ricevuto, a supporto dell'idea che fossero i giovani, in particolare, i destinatari di questa mia restituzione".

Una responsabilità sociale dunque, che nell'inaugurazione dell'Opificio vede la Fase Uno della Fondazione e le cui attività fanno capo a sei differenti aree progettuali: Scuola delle idee, spazio ludico per bambini per stimolarne la creatività attraverso un approccio multidisciplinare; Scienze in Pratica, laboratorio di scienza e tecnologia rivolto ai ragazzi delle scuole secondarie; Giardino delle imprese, scuola informale di cultura e formazione imprenditoriale; Educare a educare, programma di formazione per insegnanti; Scienze in piazza, manifestazione culturale per la diffusione della cultura scientifica nelle piazze; Arte, Scienza e Conoscenza, che attraverso eventi culturali indaga il rapporto tra arte e scienza.

Oltre  ai 51 milioni di euro donati dal presidente alla Fondazione, sono stati stanziati altri 30 milioni di euro, per Opus 2065, che nelle prossime settimane entrerà in fase di progettazione esecutiva. Il cuore del progetto ruota attorno alla sperimentazione di nuove idee di educazione e formazione, basate sul paradigma "operare per capire". Questo progetto, che rappresenta la Fase Due d'azione della fondazione, intende, per i prossimi 50 anni, dotare le nuove generazioni di competenze e capacità, oltre che dei mezzi necessari etici e pratici per "formare giovani in grado di affrontare l'imprevedibilità del futuro".
 
L'Opificio è la prova di un interesse e di una fiducia nei confronti dei giovani e anche della città di Bologna, scelta dopo un attento vaglio di ipotesi alternative.
Dal 4 ottobre la sede apre al pubblico; è previsto un calendario di attività ed eventi pianificati già sino a gennaio 2016, consultabili online, e si prepara ad accogliere più di 150 mila visite l'anno.
I numeri attesi ed il modello culturale ne fanno un centro di rilevanza nazionale e internazionale.

L'edificio, concepito come città smart, seguendo il principio di progettazione "Esterno locale, interno globale", vuole essere un vero e proprio acceleratore della società verso il futuro.
Un punto d'incontro e di contatto tra adulti e giovani, e tra diverse figure professionali, nato dall'assunto di base che tutti abbiano sempre qualcosa di nuovo e di importante da imparare e proporre, e che se messi nelle condizioni migliori lo possano fare.

Opificio golinelli

via Paolo Nanni Costa 14, 40133 Bologna, Italia

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]