Sarà la scienziata, filosofa ed ambientalista indiana ad inagurare la 25^ edizione di Sana, il Salone Internazionale del biologico e del naturale. Cresce il biologico in Emilia Romagna e crescono del 20% anche gli espositori.

È cominciato il count-down per l’edizione numero 25 di Sana, il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, che si svolgerà dal 7 al 10 settembre alla Fiera di Bologna.
Un’edizione particolarmente importante, anche per il semplice fatto che ad inaugurarla sarà Vandana Shiva, filosofa, scienziata ed attivista che dell’ecologia ha fatto una vera e propria ragione di vita.

Nonostante la crisi, il biologico sembra reggere se non addirittura crescere. Almeno a giudicare dai numeri connessi all’evento fieristico. Più 20% di espositori rispetto all’edizione 2012, con la quale BolognaFiere ha inaugurato il nuovo profilo di manifestazione specializzata dell’evento.
Con Sana 2013, BolognaFiere apre il percorso verso l’Expo 2015. Anche per questo ha voluto che a tagliare il nastro, sabato 7 settembre, alle ore 10.30, fosse Vandana Shiva. Nel suo intervento, intitolato “Semi di libertà, giardini di speranza. L’agricoltura biologica per salvare il mondo”, si concentrerà,  in particolare, sull’importanza dell’agricoltura biologica e sulla campagna internazionale da lei promossa a tutela della biodiversità dei semi, contro i brevetti delle sementi industriali.

Sana è strutturata in tre settori espositivi: Alimentazione,  Benessere e Prodotti Naturali. Nei padiglioni dedicati all’Alimentazione saranno esposti solo prodotti alimentari biologici certificati.  
Il settore Benessere ospiterà aziende produttrici di cosmetici derivati da ingredienti naturali e biologici, mentre nel  settore dedicato ai Prodotti Naturali ci sarà spazio per prodotti per la pulizia della casa, mobili in legno non trattato, innovativi materassi in fibre naturali per un riposo sano e rigeneratore, elementi di arredamento, abiti in fibre naturali biologiche, prodotti per il tempo libero e l’hobbistica.