Radio Città Fujiko»Notizie

Gli studenti rispondono a Raisi

Dopo l'esposto presentato questa mattina gli studenti rispondono alle accuse di Raisi e di chi ha criticato la loro mobilitazione.


di redazione
Categorie: Movimento
Studenti-corteo-a-Cinecitta-02_full.jpg

Gli studenti del collettivo autonomo rispondono a Raisi dopo che questa mattina il deputato uscente e candidato alla Camera per Futuro e Libertà Italia ha presentato un esposto che riguarda i fatti della manifestazione di sabato scorso.

L’esposto è soprattutto contro il modo in cui è stato organizzato il servizio di ordine pubblico, condividendo lo "sfogo comprensibile" del caposquadra del reparto mobile dopo il lancio di uova all’indirizzo della polizia.

Raisi sostiene che la sede elettorale di Futuro e Libertà in via Santo Stefano non è stata protetta mentre "nella antistante piazza della Mercanzia vi erano degli operatori di polizia anche in assetto antisommossa che osservavano quanto accadeva senza intervenire". Invece, "qualche minuto dopo lo stesso reparto proteggeva la sede di un altro partito politico della medesima aggressione delle stesse persone".

L'ex deputato ha definito l'azione del corteo "un vero e proprio assalto ad una sede politica", e quindi "lascia increduli che il Questore possa dichiarare di conoscere i promotori di tali imprese, ma di non aver fatto nulla per evitare vandalismi e aggressioni" come quelli contro la sede di Fli, mentre "potevano essere individuate soluzioni alternative".

Gli studenti hanno affermato che nonostante i ricorsi continueranno a portare avanti la loro mobilitazione visto che "quella giornata era per dimostrare quanta lontanza c'è tra partiti e società civile. Quello che ha fatto Raisi conferma la nostra tesi. Di aggressioni e vandalismi si può parlare nel caso di ciò che sta succedendo al mondo della scuola, che subisce tagli e aziendalizzazione, al mondo dei migranti e dei lavoratori costretti alla precarietà" afferma un attivista del Collettivo Autonomo Studentesco ai nostri microfoni.


Ascolta l'intervista a uno dei ragazzi del collettivo autonomo studentesco

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]