Radio Città Fujiko»Notizie

Gaza: vittime ancora i bambini

Siamo al sesto giorno di bombardamenti incessanti sulla Striscia di Gaza e le dichiarazioni israeiane non fanno certo ben sperare.


di redazione
Protesta ebrei a Londra
Londra: un gruppo di ebrei protesta contro gli attacchi su Gaza

La diretta del sesto giorno di bombardamenti di Nena News Agency - Near East News Agency - Agenzia.

L'attivista e fotografa Rosa Schiano oggi non può pubblicare: le hanno bloccato il profilo Facebook! Questo il suo sito.

IL CINI CHIEDE L'IMMEDIATO CESSATE IL FUOCO E L'APERTURA DI CORRIDOI UMANITARI
Roma, 19 novembre - Il CINI, Coordinamento Italiano Network Internazionale, composto dalle ONG Actionaid, AMREF, Save the Children, Smile Train, Terre des hommes, VIS e World Vision chiede al Governo italiano, all’Unione Europea e alla Comunità Iternazionale di adoperarsi in ogni modo per un cessate il fuoco immediato e permanente e per il pieno rispetto dei diritti umani e delle norme prescritte dalle Convenzioni internazionali, in particolare quelle di Ginevra.

E’ indispensabile che vengano rispettate le Convenzioni internazionali, specie quelle di Ginevra, per permettere alle organizzazioni umanitarie di operare in aiuto delle popolazioni civili colpite dai violenti combattimenti ancora in corso. L’apertura ed il mantenimento dei corridoi umanitari sono condizioni necessarie per poter assistere le vittime del conflitto, a qualunque popolo, etnia, religione appartengano.

Il CINI auspica, infine, che la Comunità Internazionale intervenga al più presto per far cessare l’assedio e la violenza e per il ripristino di condizioni che permettano il raggiungimento di una pace giusta e condivisa tra Israele e Palestina, nel pieno rispetto dei diritti dei popoli e delle persone, sulla base delle risoluzioni dell’ONU.
-------------

"Il nostro obiettivo e' la pace, il loro e' distruggere Israele". Lo ha detto oggi il presidente israeliano, Simon Peres a Sky News. "Noi facciamo molta attenzione a non colpire i civili, mentre loro si concentrano proprio nel colpire i civili", ha aggiunto."L'azione intrapresa da Israele non costituisce una escalation, si tratta dilegittima difesa" (ANSA)

------------

Intervista ad Hamas: "Ecco le nostre condizioni per la tregua". Nena News propone il video dell'intervista esclusiva al viceministro degli esteri di Hamas, Ghazi Hamad, a cura di Michele Giorgio

------------

ore 00.00: Il bilancio dei morti è salito a 109

ore 23.58: Alarabeya TV: entro alcune ore dovrebbe essere siglata una tregua in Egitto. La tregua prevederebbe la fine immediata dell'assedio e di tutte le perazioni militari. (Gaza Youth Breaks Out)

ore 23.00: Attacchi aerei si concentrano in queste ore sul nord di Gaza. Un martellamento che potrebbe aprire strada a operazione di terra (Michele Giorgio)

ore 22.00: Campo profughi di Jabaliya - Oltre ai bimbi Hijazi uccisi stasera nel campo profughi da un raid aereo, si apprende che sono morti anche i genitori. (Michele Giorgio)

ore 21.00: Noam Chomsky e altri esponenti del mondo culturale scrivono un appello ai media mainstream: "Nous accusons. La stampa non informa sulle atrocità di Gaza". E si rivolgono ai giornalisti: "Rifiutate di essere strumento di questa politica". (Michele Giorgio)

ore 18.02: I ministri degli Esteri dell'Unione Europea hanno fatto appello oggi per l'immediata fine delle ostilità: "L'immediata cessazione delle violenze è nell'interesse di tutti, soprattutto in un periodo di instabilità nella regione". (Nena News Agency)

ore 17.24: La cina condanna l'aggressione di Israele a Gaza (Gaza Youth Breaks Out)

ore 17.22: "Se Israele vuole la tregua, deve prima fermare i suoi raid" perché sono stati gli israeliani "a iniziare la guerra". E' quanto ha detto oggi al Cairo il leader politico di Hamas, Khaled Meshaal, precisando che "Gaza resisterà con fermezza alla macchina omicida di Israele". "Noi non abbiamo aggredito nessuno. Chiunque attacchi la Palestina sarà ucciso e sepolto", ha aggiunto Meshaal. "Questo è un momento difficile, ma è anche un momento glorioso nella storia del popolo palestinese", ha concluso il leader di Hamas. (Michele Giorgio)

ore 17.40: Stasera tutte le realtà romane che lavorano e si occupano di sostenere la causa del popolo palestinese si incontreranno in una riunione allargata per discutere le prossime azioni da intraprendere in solidarietà con Gaza e per denunciare questo nuovo massacro sionista. (Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese)

ore 17.04: Il primo ministro egiziano Hesham Qandil afferma che un cessate il fuoco può essere firmato tra breve tra Israele e Hamas. "I negoziati continuano, e mi auguro che presto arriveremo a qualcosa che metterà fine alla violenza reciproca. Penso che siamo vicini, ma è difficile fare previsioni. Il presidente Morsi è impegnato a adempiere al suo ruolo di principale attore dell'area e ad aiutare la ricerca di una soluzione". (Reuters)

ore 16.39: Secondo fonti egiziane, il presidente americano Barack Obama ha chiesto al presidente Morsi di arrivare ad una tregua tra Israele e Hamas entro 24 ore. (Nena News Agency)

ore 16.19: Gli aerei israeliani hanno lanciato più di 30 attacchi nelle ultime ore uccidendo ancora civili e giornalisti palestinesi. Il numero dei morti sale a 101 e i feriti sono almeno 800.(Noor Harazeen - Update From Gaza)

ore 15.42: Facebook blocca l'account di Rosa Schiano, unica italiana a Gaza: ''Qui di tregua non c'è traccia''. L'attivista al telefono con l'Adnkronos: "Continuano gli attacchi. Ho caricato le foto dei bambini uccisi sul mio sito e sulla pagina Facebook, ma sono stata bloccata dal social network". (Adnkronos)

ore 15.01: Il direttore dell'ospedale Owde di Gaza, Fadel Joude, è rimasto ucciso da un raid aereo che ha colpito la sua macchina. Bilancio: 96 morti palestinesi dall'inizio dell'operazione Pillar of Defence.(Nena News Agency)

ore 15.00: La Torre Suruk, che ospita la stampa, è stata attaccata per la seconda volta, ed ora sta bruciando. (Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese)

ore 13.26: Sono arrivati stamattina a Gaza altri convogli di attivisti. Ieri 4 camion di medicine sono arrivati dalll'organizzazione dei medici egiziani.(Noor Harazeen - Update From Gaza)

ore 12.00: Il numero delle vittime palestinesi è salito a 90. (Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese)

ore 11.04: Il Marocco ha annunciato che invierà a Gaza un ospedale da campo per alleviare l'emergenza umanitaria della Striscia e la mancanza di medicinali e forniture mediche. (Nena News Agency)

ore 10.02: Israele manda ad Hamas un ultimatum. L'Army Radio riporta le intenzioni di Tel Aviv: se Hamas non cessa il lancio di missili entro 36 ore, l'Operazione Colonna di Difesa sarà estesa. (Nena News Agency)

ore 9.53: "Dobbiamo radere al suolo interi quartieri di Gaza. Radere al suolo Gaza tutta intera. Gli americani non si sono fermati di fronte ad Hiroshima". Queste le dichiarazioni rilasciate dal figlio di Ariel Sharon al Jerusalem Post. "Il desiderio di evitare di colpire civili innocenti a Gaza alla fine porterà a danneggiare i veri innocenti: i residenti a Sud di Israele. I residenti di Gaza non sono innocenti, hanno eletto Hamas".(Nena News Agency)

ore 8.54: Rama Al-Shandi, una bambina di un anno uccisa dall'attacco aereo di quattro F16 che avevano come target un compound di sicurezza di Al-Saraya a Gaza City. (Nena News Agency)

ore 9.42: Dal nostro inviato a Gaza: L’aviazione israeliana ha colpito un taxi con su la scritta “Press” a Tel Al Haua, a Gaza City. In questi giorni, i tassisti che trasportano giornalisti palestinesi e internazionali da una parte all’altra della capitale hanno scritto sul tetto delle auto “Press” e “Tv” per evitare di diventare target dell’IDF. Ma a quanto pare, non è servito. Fortunatamente nel taxi preso di mira dall’aviazione non c’era a bordo nessuno. (Nena News Agency)

ore 8.30: Alle 4,10 del mattino, Israele ha bombardato la casa appartenente alla famiglia Azzam. Tre le persone uccise, almeno 40 I feriti. Fonti dell'ospedale di Shifa riferiscono che 15 bambini sono arrivati all'ospedale, tre dei quali in condizioni gravissime. Le vittime: il bambino Mohammed Iyad Abu Zour di 5 anni, Nisma Abu Zourm una ragazza di 19 anni e Ahed Al Qattaty di 38 anni. (Nena News Agency)

VEDI ANCHE:

Gaza: Attacco ai media e massacri  

Palestina: non si fermano le ostilità 

Palestina: Gaza sotto assedio costante 


Ascolta l'intervista a Fatima Abdur Rahman, vicepresidente dell'associazione Pari Opportunità e Sviluppo

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]