Radio Città Fujiko»Notizie

"Fuori i preti dalle nostre mutande", presidio contro gli anti-abortisti

La mobilitazione di Mujeres Libres contro l'iniziativa dell'associazione Giovanni XXIII.


di Alessandro Canella
Categorie: Sanità, Donne
fuoripretidallemutande.jpg

Contro-presidio, questa mattina, di Mujeres Libres contro la preghiera anti-aborto organizzata dall'associazione cattolica Giovanni XXIII davanti al Pronto Soccorso Ginecologico del Sant'Orsola. "Bastano i ginecologi obiettori, ci mancavano solo le preghiere".

Al grido di "Fuori i preti dalle nostre mutande", le attiviste del collettivo Mujeres Libres si sono ritrovate questa mattina davanti al Sant'Orsola, dove era prevista una preghiera anti-aborto dell'associazione cattolica Giovanni XXIII. Al suon di rosario e invocazioni, una quindicina di cattolici stazionava poco distante dall'ingresso del Pronto Soccorso Ginecologico, distribuendo materiale contro l'interruzione di gravidanza e cercando di persuadere le donne a desistere e offrendo supporto, anche economico.
"Abbiamo saputo all'ultimo di questa iniziativa - racconta ai nostri microfoni Debora di Mujeres Libres - La cosa ci ha indignato e abbiamo organizzato in fretta un contro-presidio".

I due presìdi non sono mai venuti in contatto, ma le attiviste del collettivo femminista, aiutati dai tamburi di alcuni musicisti di Sambalotta, hanno intonato canti e slogan per disturbare il presidio anti-abortista e rivendicare la libertà di scelta delle donne.
Mujeres Libres ha distribuito anche un volantino per informare la cittadinanza sul problema dell'obiezione di coscienza, che anche in Emilia Romagna mette a rischio l'erogazione del servizio di interruzione di gravidanza. "Ci pensano già i ginecologi obiettori - osserva Debora - Ci mancavano solo le preghiere".

I sit in anti-abortisti, in alcune città, sono appuntamenti ben più frequenti che a Bologna. L'iniziativa dell'associazione Giovanni XXIII è stata organizzata per celebrare il 15° anniversario dall’inizio di questi incontri di preghiera nei luoghi che dovrebbero garantire il diritto all’Interruzione Volontaria di Gravidanza.
Mujeres Libres fa sapere che organizzerà contro-presidi per tutte le iniziative anti-abortiste in città, dicendosi "pronte a lottare contro chi ci vuole schiave e madonne".


Ascolta l'intervista a Debora
Tags: Donne, Aborto, Salute

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]