Radio Città Fujiko»Notizie

Filippo Vendemmiati: dalle notizie alle storie

Il nuovo lavoro di Vendemmiati, dedicato a Stefano Tassinari, continua il percorso di un giornalista che facendo i conti con la propria professione diventa regista.


di redazione
"Non mi avete convinto"
il nuovo documentario di Filippo Vendemmiati

Già con il suo precedente lavoro Vendemmiati aveva cercato di allontanarsi dal mondo della notizia mordi-e-fuggi per raccontare storie. E la storia di Ingrao è anche un modo per ripensare la politica.

"Mi sta un po' stretto il modo in cui il mestiere di giornalista viene concepito oggi, soprattutto l'informazione radiotelevisiva pubblica. Sentivo il bisogno di allargare e di fermarmi, di approfondire e di cercare di capire quello che ci sta accadendo" così ha spiegato questa mattina ai microfoni di Breakfast Club Filippo Vendemmiati il suo passaggio da giornalista a documentarista.

"Oggi del caso di Mastrogiovanni se ne parla, ma di questo caso sulla rete se ne parlava da un paio di anni. Adesso si scopre la terribile negligenza e il soppruso compiuiti verso questa persona chiusa in un manicomio. Purtroppo ci si occupa di questo caso quando diventano di moda". Un linguaggio, quello del documentario, che Vendemmiati ha scelto per iniziare a parlare delle storie e non semplicemente per dare notizie. Un linguaggio che lo ha portato l'anno scorso a Lenola, città natale di Pietro Ingrao. Se con "E' stato morto un ragazzo" Vendemmiati metteva in discussione la sua professione di giornalista, con "Non mi avete convito" si riprende la sua passione per la politica, quella che Ingrao ha portato avanti, fatta di sogni, lotte e progetti per cercare di cambiare. "Il documentario: non è la biografia ma un colloquio a distanza tra uno studente che negli anni 80 che ascolta un comizio di Pietro Ingrao alla radio e che anni dopo, a una maturità avanzata, quando molte di queste speranze sono diventate delle illusioni, riapre i cassetti dei ricordi e ritrova un uomo che a 97 anni non ha ancora smesso di sognare - - così commenta Vendemmiati - Anche quel giovane ricomincia a sognare". Un documentario su un personaggio che vuole anche risvegliare gli animi di chi oggi ha smesso di pensare alla politica come un mezzo per cambiare e la vede qualunquisticamente come qualcosa soltanto di dannoso.

Trailer del documentario http://www.youtube.com/watch?v=OoIqmSvj57U

Domani il film verrà proiettato nell'aula gruppi di Montecitorio, una proiezione pubblica, aperta al pubblico, in un luogo in cui Ingrao ritornerà e "simbolicamente il nostro parlamento ha bisogno di questi personaggi" come sottolinea il regista ferrarese.

Il film è dedicato al nostro storico direttore Stefano Tassinari, che ne ha seguito gli sviluppi e riuscì a vederne anche il trailer. Una dedica, quella di Vendemmiati, a un amico d'infanzia ma anche a una persona che in comune con il regista aveva una grande passione per la politica, intesa e fatta come Ingrao la descrive.


Ascolta l'intervista a  Filippo Vendemmiati

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]