Radio Città Fujiko»Eventi

FestivalFilosofia2015

Dal 18 al 20 settembre, la filosofia diffusa sul territorio, 200 eventi ispirati alla parola chiave "ereditare"


di Chiara Cantagalli
Categorie: Breakfast Club
FestivalFilosofia

Modena, Carpi e Sassuolo si fanno teatro di quasi 200 appuntamenti tutti gratuiti fra lezioni magistrali, mostre, concerti, spettacoli e cene filosofiche.

Ritorna il prossimo 18 settembre il Festival della Filosofia, che fino a domenica 20 animerà, con iniziative ed installazioni gratuite, il "distretto industriale e culturale", costituito da Modena, Carpi e Sassuolo.
Giunto alla quinta edizione, il Festival quest'anno traccia un percorso che si snoda attorno al tema dell'Eredità.  

Ai nostri microfoni, la dottoressa Michelina Borsari ha spiegato come i vari interventi, 150 circa il cui fulcro è rappresentato dalle 50 lezioni magistrali dei filosofi della durata di 40-45 minuti, si propongono di fornire elementi di comprensione a domande urgenti che molto spesso nel dibattito pubblico non compaiono.  
Le tematiche affrontate vanno dai processi di cambiamento tra i rapporti generazionali, all'urgenza di ricongiungersi al patrimonio storico e culturale ai fini di tracciare un percorso educativo e scolastico volto alla valorizzazione della nostra cultura.  
Eredità: un quesito necessario, elemento naturale e culturale che ci spinge a riflettere su come e se si debba restaurare il patrimonio culturale, quali siano le modalità, la funzione delle biblioteche oggi, e il ruolo delle scoperte scientifiche nella visione del presente. Insomma, si cercherà d'indagare, spiega la dottoressa, su tutto ciò che ha a che fare con i processi di trasmissione del passato verso il presente.  
 
Emblematica è la figura di Enea, che viene ritratto nella foto scelta quest'anno come immagine del Festival, rappresentante il gruppo statuario del Bernini, in cui l'eroe troiano abbraccia il padre Anchise, a significare la generazione presente che abbraccia quella passata, nel segno di un progresso futuro che nella memoria trova una solida base, culturale ed etica.  
Il percorso di questo mito verrà ripreso da Daverio, nella sua lezione magistrale a Carpi domenica, attraverso l'analisi delle sue rappresentazioni figurative. Oltre ad eminenti filosofi italiani, saranno presenti intellettuali stranieri come Bauman in dialogo con Ezio Mauro. Questi sono solo alcuni esempi dei tanti incontri, che saranno affiancati da spettacoli nelle serate (di Neri Marcorè e Moni Ovadia tra gli altri) ed installazioni atte a dare esempi di come anche la cultura dell'immagine risponda ai quesiti posti.
 
Eredità quindi nelle sue diverse accezioni: d'intenti, di valori e di pratiche ma anche e soprattutto un'eredità che va assunta ed accettata per non essere passivi nei confronti del passato. Un' Eredità da recepire senza essere filtrata e modificata, ma accolta per permetterci di affrontare con lucidità il presente.


Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]