Radio Città Fujiko»Eventi

Atlantico Festival, l'Africa e la sua diaspora in musica e cinema

Il 22 e 23 settembre al Tpo il festival sull'eredità culturale del continente africano.


di redazione
Atlantico.png

L'eredità culturale del continente del continente africano e la sua diaspora attraverso la musica e il cinema. Sono questi gli ingredienti della prima edizione di Atlantico Festival, che si svolgerà il 22 e 23 settembre al Tpo.

Riflettere - attraverso la cultura e l’arte - sulle esperienze della tratta atlantica e del colonialismo e sulle loro implicazioni storiche, ma anche incoraggiare una riflessione sulle rappresentazioni dei soggetti africani e afro-discendenti all’interno delle società “occidentali” e nel mondo globale. E soprattutto favorire le occasioni di scambio e conoscenza.
Sono ambiziosi gli obiettivi di Atlantico Festival, la cui prima edizione si svolgerà al Tpo di via Casarini 17/5 il 22 e 23 settembre. Con la musica e con il cinema, la rassegna vuole presentare al pubblico l'eredità del continente africano e della sua diaspora.

“Il nome del festival – spiegano gli organizzatori - nasce dall’Oceano Atlantico, il “luogo” che, per quattro secoli, ha assistito allo sradicamento di milioni di persone dall’Africa al 'Nuovo Mondo'.
Per risignificare il nome, il festival farà dunque esibire gruppi e artisti che ripercorrono i generi musicali della tradizione africana, afro-latina, afrocaraibica e afroamericana.
Ed è per questo che il programma ha una line up di tutto rispetto: da Ezra Collective a Don Karate, passando per Fawda e Kalifa Kone Ensemble. Ma anche dj set di Biga, Dig This Way Records e Andrea Mi.

La musica, però, non sarà l'unico linguaggio utilizzato. A parlare saranno anche le pellicole e, in particolare, l'anteprima italiana del documentario “Ouaga Girls” di Theresa Traoré Dahlberg e di “Felicité” di Alain Gomis.
Per le presentazioni, in particolare sabato 22 settembre, toccherà a “Grande Musica Nera. La storia dell'Art Ensemble of Chicago” di Paul Steinbeck, ma ad intervenire in un incontro saranno anche la ricercatrice e documentarista Daniela Ricci, il regista Newton I. Aduaka e Justin Randolph Thompson, direttore del Black History Month Florence.

I biglietti sono disponibili su Produzioni dal Basso .
Per info clicca qui.

ASCOLTA L'INTERVISTA A FEDERICO DE FELICE, UNO DEGLI ORGANIZZATORI:

images.png

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]