Radio Città Fujiko»Notizie

Eutanasia, nasce l'intergruppo per la legalizzazione

Un fronte parlamentare bipartisan per l'eutanasia legale e il testamento biologico.


di redazione
Categorie: Politica, Società
eutanasia-legale.jpg?itok=l8ljPW5o

A due anni dal deposito della legge popolare per la legalizzazione dell'eutanasia sottoscritta da oltre 67mila cittadini, si è tenuta oggi la prima riunione dell'intergruppo parlamentare per la legalizzazione dell'eutanasia e il testamento biologico.

Nasce oggi l'intergruppo parlamentare per l'eutanasia legale e il testamento biologico. Un fronte composto da decine di parlamentari di ogni schieramento politico, tra cui i sottosegretari Pd Ilaria Borletti Buitoni e Ivan Scalfarotto, si impegneranno affinché il Parlamento "si discuta una buona volta del diritto di scelta di ognuno sulla propria esistenza, che comprende anche la fine della vita".

Il 13 settembre 2013, l'Associazione Luca Coscioni - insieme ad altre associazioni - depositò presso la Camera dei Deputati una proposta di legge di iniziativa popolare sottoscritta da oltre 67.000 cittadini italiani, ai quali si sono aggiunti oltre 30.000 firmatari via internet.
La proposta è stata affidata alle commissioni Giustizia e Affari sociali, ma la discussione non è stata ancora avviata.

"Nel mondo si discute di come regolare le scelte di fine vita, in un senso o nell'altro, in Italia non si affronta nemmeno il dibattito - osserva Marco Cappato dell'associazione Coscioni - Neanche in riferimento alla legge di iniziativa popolare depositata due anni fa. Fino ad oggi una risposta non c'è stata, evidentemente è un tema che non appartiene alle logiche di potere e di schieramento, anche di fronte a un'opinione pubblica che è sempre più favorevole a che ci siano scelte di regolamentazione invece che di clandestinità sull'eutanasia".

"Sono ormai quasi 150 i parlamentari che chiedono la calendarizzazione, e vengono da tutti i gruppi politici - fa sapere Cappato - Insieme chiedono che i grandi vertici dei partiti si accordino almeno nel lasciare liberi di discutere i parlamentari, fuori dalle ideologie. Quella di oggi è una prima importante risposta".


Ascolta l'intervista a Marco Cappato

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]