Radio Città Fujiko»Notizie

Eutanasia legale: il 4 maggio mobilitazione nazionale

L'Associazione Luca Coscioni raccoglie le firme affinché l'eutanasia diventi legge.


di redazione
Categorie: Società, Sanità
eutanasia_legale_logo.jpg?max=900

L'Associazione Luca Coscioni ha indetto per sabato 4 maggio, con l'appoggio di Uaar e di Amici di Eleonora Onlus, una mobilitazione nazionale per la campagna di raccolta firme per una legge di iniziativa popolare sull'eutanasia.

La proposta di legge d'iniziativa popolare di "Rifiuto di trattamenti sanitari e liceità dell'eutanasia" è stata depositata in Cassazione lo scorso 21 dicembre e a partire dal mese di marzo si è dato il via alla raccolta firme che mira a coinvolgere i cittadini sensibili alla tematica e favorevoli alla mozione legislativa.  
Le firme raccolte finora sono 5.596, a fronte delle 50.000 che dovrebbero essere poi depositate in Parlamento affinché il disegno di legge venga preso in considerazione. I cittadini hanno tempo fino al 14 di settembre per esprimere il loro parere positivo nei confronti dell'iniziativa.  
 
Sabato 4 maggio a Bologna, come nel resto d'Italia, saranno allestiti dei banchetti in Via Indipendenza, nel corso della mattinata, e nel pomeriggio, in Via Ugo Bassi.
Per aderire alla lotta per rendere legale l'eutanasia è anche possibile scaricare dal sito www.eutanasialegale.it uno speciale modulo da compilare e consegnare nel proprio Comune.  
 
L'eutanasia rappresenta la volontà di una persona di sospendere le proprie funzioni vitali in autodeterminazione. Malattie invalidanti, stati comatosi irreversibili e perdita del controllo della propria mente e del proprio corpo possono spingere un individuo a tale scelta. In Italia ciò non è però contemplato dal nostro codice giuridico, il quale, riconosce tale comportamento come un reato perseguibile dalla legge. Nonostante la Costituzione si faccia portavoce dell'autonomia dei cittadini e della loro libertà di scelta, non vi è alcuna forma di legge che tuteli coloro che per gravi ragioni sono indirizzati a compiere tale scelta.
 
La legge sull'eutanasia o sul suicidio assistito è presente in pochi Paesi europei come l'Olanda, il Belgio, la Svizzera, il Lussemburgo e l'Albania. Inoltre, da poco anche la Francia si sta aprendo alla possibilità di rendere legale la scelta dell'eutanasia.  
In Italia si dibatte intorno alla questione eutanasia oramai da tempo, senza però sciogliere alcun nodo al riguardo.
Secondo il Rapporto Eurispes Italia 2013 per quest'anno si attesta al 64,6% il numero di coloro che si dichiarano favorevoli a tale pratica, con un aumento del 14,5% in più rispetto all'anno scorso, quando solo il 50,1% si era espresso favorevolmente.
 
Elisabetta Severino


Ascolta l'intervista a Filomena Gallo dell'Associazione "Luca Coscioni"

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]