Radio Città Fujiko»Notizie

Eat the Rich, subito sgomberata (anche) la seconda occupazione

Occupato all'alba uno stabile in via Alessandrini, sgomberato poco dopo dalla polizia.


di Alessandro Albana
Categorie: Movimento
IMG_1733.JPG
Il mercato di Eat the Rich dopo lo sgombero

All’alba i “cucinieri sovversivi” di Eat the Rich hanno occupato uno stabile in disuso di Intesa-San Paolo in via Alessandrini 21. Poche ore dopo sono stati sgomberati dalla polizia, che li ha identificati e in qualche caso presi a calci. Giovannini: “bene così”.

Dura poco il secondo atto della campagna “Eat the Rich Prende Spazio” lanciato agli inizi di maggio dai “cucinieri sovversivi” della rete. Dopo l’occupazione degli inizi di maggio in via Fioravanti, anche questa mattina Eat the Rich s’è vista prontamente arrivare la digos, seguita dalla polizia, ed è stata costretta allo sgombero dello stabile occupato intorno alle 6 da una trentina di attivisti. Gli occupanti sono stati identificati e riferiscono di un occupante colpito dai calci di un poliziotto.

Lo stabile occupato, in via Alessandrini 21, è di proprietà di Intesa-San Paolo, "global sponsor di Expo e uno dei principali investitori del progetto Fico – spiegano gli attivisti di Eat the Rich – e in disuso da diversi anni".

Gli occupanti, che dopo lo sgombero non hanno lasciato la zona – hanno anzi lanciato un mercato “genuino e clandestino” proprio di fronte lo stabile – raccontano anche dell’impossibilità di mediare con la polizia, che pare abbia ricevuto l’ordine categorico di sgomberare dalla questura. Vicenda non marginale, visto che il questore Ignazio Coccia si è insediato poco meno di un mese fa.

Non si è fatta attendere la reazione della prefettura, che per bocca di Walter Giovannini ha espresso soddisfazione per il “segnale forte in un clima di illegalità permanente determinato dalle occupazioni”.

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]