Radio Città Fujiko»Notizie

Eat The Rich e Campi Aperti a Ventimiglia a cucinare per i migranti

La staffetta di solidarietà coi migranti respinti dalla Francia.


di Alessandro Canella
Categorie: Movimento, Migranti
rifugiati_sugli_scogli_a_ventimiglia-550-340-446958.jpg

La rete delle mense popolari e i produttori biologici contadini bolognesi partono per Ventimiglia, dove i migranti tentano di varcare la frontiera con la Francia ma vengono respinti. Prepareranno pasti per i richiedenti asilo e i rifugiati e racconteranno quanto sta succedendo.

Ventimiglia, simbolo della vergogna delle politiche europee sull'immigrazione, può trasformarsi in un simbolo di resistenza e solidarietà. Oltre alle cronache di questi giorni, che hanno testimoniato quale sia l'approccio della Francia e più in generale dell'Ue, con il respingimento dei migranti che tentano di varcare la frontiera, abbiamo già visto la solidarietà degli abitanti della cittadina ligure, che stanno portando beni di prima necessità a quanti si ammassano sugli scogli.

Ora la vicenda si arricchisce di un ulteriore contributo, più politico ma anche concreto. Oggi da Bologna, infatti, parte una staffetta composta da Eat The Rich, la rete di mense popolari, e Campi Aperti, i produttori biologici contadini, che si alterneranno per le strade di Ventimiglia per sostenere la resistenza dei migranti ed esprimere solidarietà.
"Saremo presenti al presidio permanente No Borders", racconta ai nostri microfoni Stefano di Eat The Rich.

Armati di attrezzature per la cucina di strada e di un piccolo media-center, i "cucinieri sovversivi" forniranno pasti ai migranti, ma con un'intenzione che va oltre la pratica caritatevole. "Coinvolgeremo i produttori del territorio attorno a Ventimiglia - spiegano - la comunità locale e tutti i soggetti attivi nella gestione della cucina e il recupero delle materie prime. Daremo un contributo materiale a quanti stanno resistendo agli infami respingimento sul confine francese. Lottiamo per l'accesso ad un pasto genuino anche per chi rivendica la libertà di fuga e di movimento".

Ogni giorno una macchina farà la spola tra l'Emilia e la Liguria e, oltre alla solidarietà, gli attivisti di Eat The Rich racconteranno quanto vedono per le strade di Ventimiglia.


Ascolta l'intervista a Stefano di Eat The Rich

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]