Radio Città Fujiko»Notizie

Dopo caffè e pane, arriva il libro "sospeso"

Da domani al 5 maggio l'iniziativa delle Librerie Feltrinelli.


di Alessandro Canella
Categorie: Società
20140419_libro_sospeso-800x533.jpg

La Feltrinelli mutua il meccanismo del caffè e del pane "in sospeso" e dal 23 aprile al 5 maggio porpone "Libro Sospeso", l'iniziativa per promuovere la lettura e regalare un libro ad uno sconosciuto. "In tempi di crisi anche la lettura non va data per scontata".

Tutto è nato a Napoli, dove da tantissimo tempo gli avventori dei bar possono consumare il proprio caffè e lasciarne uno pagato per uno sconosciuto, presumibilmente indigente, che ne benificierà successivamente. L'idea si è poi estesa a Messina, dove "in sospeso" si può trovare un bene di prima necessità: il pane.
Ora, a seguire il meccanismo del caffè "in sospeso" si potrà trovare un altro prodotto fondamentale a nutrire, questa volta, la mente: il libro.

Dal 23 aprile al 5 maggio, infatti, le Librerie Feltrinelli di tutto il territorio italiano daranno vita all'iniziativa "Libro Sospeso". Il meccanismo è lo stesso del caffè o del pane, ma con alcune piccole varianti: il lettore potrà acquistare il libro per sè e lasciarne uno pagato per un avventore sconosciuto. A differenza del meccanismo del caffè, il lettore potrà indicare se il beneficiario potrà essere uomo, donna o bambino e potrà lasciare una dedica all'anonimo lettore che prenderà il volume.

"È sotto gli occhi di tutti che la crisi economica lascia meno soldi in tasca alle persone - spiega Paolo Soraci dell'Ufficio Stampa nazionale di Feltrinelli - e ciò incide anche sulla vendita dei libri". Di qui l'idea dell'iniziativa altruistica e ludica.
Soraci sottolinea che, di questi tempi, c'è una crisi anche dei lettori forti. "Libro Sospeso", dunque, vuole spingere a riflettere sul fatto che anche la lettura può essere messa a rischio in tempi come questo.

L'iniziativa, per il momento, è circoscritta, in modo sperimentale, a 12 giorni, ma dalla Feltrinelli non escludono che possa diventare una modalità fissa. "È ovvio che non è a tavolino che si può creare un'abitudine - osserva Soraci - Vedremo quale sarà la risposta dei lettori, sia in termini di volumi donati, ma anche in termini di titoli scelti".


Ascolta l'intervista a Paolo Soraci

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]