Radio Città Fujiko

CeP del 12 maggio: retrocessione

A cinquant'anni dall'ultimo scudetto, i rossoblù scendono in B


di Ares Niccolai
curva andrea costa.jpg

La penultima giornata di campionato ha riservato molti verdetti: decise le tre retrocesse (Catania, Livorno e, ahinoi, Bologna), mentre in zona Europa League è sicura del posto l'Inter (netta vittoria sulla Lazio, che, invece, vede svanire le ultime speranze).

Il pareggio tra Parma e Torino avvantaggia i granata che, se dovessero vincere l'ultima, sarebbero certi di andare in Europa. Sperano però pure i ducali, che domenica tiferanno Fiorentina. Il Milan di Seedorf perde a Bergamo grazie a un gol strepitoso di Brienza e vede ridotte al lumicino le speranze per un posto al sole il prossimo anno. La partita è stata macchiata, come sapranno ormai tutti, dal lancio in campo, da parte atalantina, di due banane all'indirizzo del rossonero Constant: bravi, non c'è che dire. Infine, il big match (ormai ininflente) è stato vinto dalla Juve, che ha ribadito, grazie a un ormai insperato gol dell'ex Osvaldo, la propria superiorità sulla Roma. La grande domanda che attanaglia ora i tifosi bianconeri è: resterà Conte? A breve sapremo. In chiusura, una citazione per il Capitano dell'Inter Zanetti, che ha festeggiato l'ultima partita di una signora carriera: a un giocatore così si possono solo fare i complimenti.

E ora, la penultima Top 11 della stagione

Portiere

Padelli (Tor)

Difesa

Zanetti (Int)

Dainelli (Chi)

Barzagli (Juv)

Centrocampo

Cuadrado (Fio)

Pogba (Juv)

Kovacic (Int)

Hallfreddson (Hel)

Attacco

Brienza (Ata)

Floro Flores (Sas)

Di Natale (Udi)

A lunedì prossimo, per l'ultima puntata di Caffè e Paglia, dedicata ai Mondiali brasiliani!

Tags: Sport, Bologna, Calcio

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]