Radio Città Fujiko»Notizie

Casa, Social Log in piazza contro il Piano Renzi

Il collettivo in Piazza Maggiore per il diritto all'abitare


di redazione
Categorie: Casa
Foto Social Log 1.jpg

Gli attivisti di Social Log sono scesi in piazza questa mattina, riuniti in presidio davanti a Palazzo d’Accursio per dire “no” al Piano casa del Governo.L'obiettivo numero uno del collettivo resta l'art.5 del provvedimento, che nega la residenza agli occupanti.

Continua la mobilitazione di Social Log per l’emergenza abitativa. Un presidio, allestito questa mattina in Piazza Maggiore davanti al Comune, ha sollevato striscioni e bandiere per chiedere lo “stop” al Piano casa del Governo Renzi. Un piano che, denuncia Social Log, “non fa altro che aggravare l’emergenza abitativa esistente in questo paese”. Al centro della protesta c’è soprattutto l’articolo 5, che impedisce a chi occupa una casa di ottenere la residenza e l’allacciamento di luce e gas. Un provvedimento che, secondo i manifestanti, “si traduce in una più ampia offensiva nei confronti di chi nella spirale della crisi si è trovato senza un tetto”.


Secondo i dati del collettivo a Bologna ci sono 7 mila case vuote ed entro l’anno si prevedono 2 mila sfratti. “Chiediamo di diventare una città free piano casa-spiega Luca di Social Log- che vuol dire riconoscere il diritto di residenza e per le decine di famiglie che vivono in stato di occupazione il diritto alle visite specialistiche e a mandare figli a scuola”. L’unica soluzione per affrontare in città l’emergenza abitativa è  quella di “rifinanziare l’edilizia residenziale pubblica”, cosa che “il governo Renzi e il ministro Lupi non hanno voluto fare”.


Ilaria Chia


Ascolta l'intervista a Luca di Social Log
Tags: Bologna, Casa, Crisi

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]