Radio Città Fujiko»Notizie

Carceri sovraffolate il Ministro propone, Papillon risponde

l'Associazione bolognese boccia la proposta del neo ministro della Giustizia e lancia un appello per l'Aministia


di Filippo Piredda
emergenza carceri
Foto urladalsilenzio.wordpress.com

Emergenza Carceri quale soluzione ? Al ministro della Giustizia Paola Severino non piace l'aministia, che invece è invoca dall'Associazione Papillon che chiede anche un intervento immediato del Sindaco Merola.

"L'amnistia non è la soluzione al sovraffollamento delle carceri italiane e, comunque non è di portata governativa ma richiede iniziative parlamentari". Questa la dichiarazione odierna di Paola Severino nella sua prima audizione alla Commissione giustizia del Senato. Il modo per affrontare il sovraffollamento invece per il ministro è ricorrere a nuovi sistemi come l'uso del braccialetto elettronico. "I consueti provvedimenti svuota carceri sono dei provvedimenti provvisori. Svuotano momentaneamente le prigioni che poi sono destinate a riempirsi nuovamente".

Valerio Guizzardi di Papillon commenta ai nostri microfoni che l'emergenza è tale da richiedere un intervento immediato "amnistia di tre anni". Per quanto riguarda il braccialetto "è una misura non così efficace, anzi costituisce una tortura", meglio invece puntare su altre forme che prevedono l'uscita dal carcere. Guizzardi infine chiede a Marola di intervenire per aiutare i 1200 detenuti del carcere bolognese della Dozza che vivono in "condizioni disumane" in una struttura pensata per 420 persone.


Pappillon aministia subito

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]