Radio Città Fujiko»Notizie

Bologna festeggia gli alberi (ma ne abbatte uno malato)

Piantumazione, cibo e educazione sono il fulcro della manifestazione.


di redazione
Categorie: Ambiente
alberi.jpg

Dal 20 novembre all'8 dicembre Bologna sarà colorata dalle 98 iniziative per adulti e bambini all'interno del programma della Festa degli Alberi. Un tema che in passato ha generato polemiche. In piazza Minghetti l'abbattimento di una pianta malata.

L'origine della Festa degli Alberi (Arbor Day) risale all'America del 1872, anno in cui viene istituito il primo parco naturale del mondo che è quello di Yellowstone. Durante la prima edizione sono stati piantati un milione di alberi nel Nebraska e in altri stati e, successivamente, la festa si è diffusa un po' in tutto il mondo. In Italia è arrivata alla fine dell'Ottocento e, pur con periodi di maggiore e minore fortuna, si è portata avanti fino ad oggi.

Da qualche anno il Comune di Bologna - Dipartimento Riqualificazione Urbana ha ripreso questa tradizione, che in Italia si festeggia il 21 novembre come Giornata Nazionale degli Alberi. Due i punti cruciali di questa edizione: innanzitutto la piantumazione degli alberi, da sempre essenza della Festa, che avverrà sia in alcuni giardini scolastici che in altri luoghi della città; importante, inoltre, il focus sugli alberi che producono cibo, proprio perchè nell'anno di Expo e di Fico è importante dare particolare attenzione a quest'aspetto.

Tanti gli appuntamenti per i bambini e per gli adulti. Come ci spiega Roberto Diolaiti, direttore del Settore Ambiente ed Energia, la manifestazione ha uno scopo educativo e formativo: "l'idea è quella di far capire anche ai bambini da dove vengono alcuni dei frutti che in genere vedono sulo sugli scaffali del supermercato e che spesso non riescono a collegare al contesto naturale o agricolo del nostro territorio".

Sono 57 le realtà coinvolte in questi 18 giorni di iniziative, proprio a testimonianza della partecipazione attiva dei soggetti che si interessano dei temi ambientali e che è anche un esempio di ciò che BAC - Bologna Ambiente Comune, nonchè il Multicentro per l'Educazione alla Sostenibilità di Bologna, può fare per favorire il loro dialogo e la loro collaborazione. Mostre, passeggiate, escursioni, laboratori, incontri, conversazioni, corsi, letture, spettacoli, pranzi e piantagioni di alberi che coinvolgono tantissimi luoghi: si parte dalle biblioteche per arrivare ai parchi pubblici, alle Aree del Comune, all'Università.

Il tema degli alberi, però, ha creato in passato non poche polemiche. Il piano di abbattimento degli alberi sui viali e il recente abbattimento della pianta in piazza Minghetti non piacciono a tutti.
L'Amministrazione ha spiegato a più riprese che gli esemplari abbattuti presentavano malattie dovute al traffico e al fatto che non fossero piante autoctone, oltre a rappresentare, in alcuni casi, un pericolo. Palazzo D'Accursio ha poi rassicurato sulla sostituzione con piante più adeguate.
Resta però il sospetto che molti alberi si siano ammalati per una cattiva o sbagliata manutenzione.

Claudia Serra


Ascolta l'intervista all'assessore all'AmbientePatrizia Gabellini e a Roberto Diolaiti

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]