Radio Città Fujiko»Notizie

Boicottaggio e sit-in: anche Bologna per Gaza

L'appuntamento è per martedì 15 alle 18.30 in piazza San Francesco.


di Alessandro Canella
Categorie: Esteri
Bds.jpg

I pacifisti bolognesi si mobilitano per fermare il massacro nella Striscia di Gaza. Domani, martedì 15 luglio, si svolgerà un presidio, con ritrovo alle 18.30 in piazza San Francesco. Intanto continua la Campagna Bds (Boicottaggio Disinvestimento e Sanzioni) contro i prodotti israeliani provenienti dalle colonie illegali.

Anche Bologna si mobilita per fermare il massacro nella Striscia di Gaza. Dopo la manifestazione di ieri pomeriggio in piazza Nettuno, il prossimo appuntamento per i pacifisti è prevesto per domani, martedì 15 luglio, alle 18.30 in piazza San Francesco.
A promuovere l'iniziativa è il Forum Palestina, realtà a cui aderiscono numerose associazioni, partiti e organizzazioni per la pace.
"Questa è solo la prima tappa della mobilitazione - spiega Irene Schillaci del Coordinamento Bds di Bologna - Stiamo pensando a successivi appuntamenti, ma la situazione è in divenire".

Intanto prosegue la Campagna di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (Bds) nei confronti di Israele e in particolare verso i prodotti provenienti dalle colonie occupate illegalmente.
"È una forma di protesta e pressione non-violenta - ricorda Schillaci - e in questi giorni ci stiamo concentrando su alcune marche, come la Soda Stream".
Oltre a questa, il Prc ricorda tutta un'altra serie di prodotti, contraddistinti da un codice a barre che comincia con 729.


Ascolta l'intervista ad Irene Schillaci

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]