Radio Città Fujiko»Blog

Videogiochi su internet: l’audience di Twitch supera HBO e Netflix


di redazione
1024px-Twitch_logo.svg.png

Nel 2014 Amazon procedeva all’acquisto di una piattaforma di video in streaming chiamata Twitch. Adesso quella piattaforma ha superato l’audience di HBO e Netflix.

Quando nel 2014 Amazon ha acquistato Twitch  ci era riuscito per un pelo, soffiando all’ultimo momento la piattaforma di video in streaming a Google. Entrambi erano consapevoli della diffusione che di lì a qualche anno gli eSport avrebbero conosciuto a livello globale. Nel report ancora approssimativo per il 2017 stiamo parlando di 665 milioni di utenti che si sono connessi a Twitch per seguire i loro giocatori preferiti oppure per partecipare loro stessi ai tornei in diretta streaming. Un audience destinato a crescere visto che in base alle stime degli analisti si parla di un aumento previsto per il 2022 di oltre il 20%.
Netflix resta al palo con un numero di abbonati che supera di poco i 90 milioni, HBO va oltre con i suoi 130 milioni di spettatori, ma sempre molto indietro rispetto al gigante del gaming online.
 
Al successo di Twitch ha certamente contribuito la facilità di accesso ai suoi contenuti. Lo spettatore che vuole vedere il gameplay del proprio gioco preferito non ha bisogno di iscriversi, basta cercarlo, cliccare sul titolo e godersi lo spettacolo. La registrazione è prevista solo per i giocatori che vogliono caricare le proprie partite sulla piattaforma, un’iscrizione ulteriore è richiesta per la partecipazione ai tornei.
Questo serve a chiarire i numeri di audience ottenuti da Twitch rispetto ai servizi in streaming con abbonamento offerti da Netflix e HBO. Altra osservazione da fare è che i servizi di streaming on demand non sono presenti in Cina dove invece gli eSport stanno diventando un fenomeno di massa diffuso in tutta l’area asiatica.
 
Il grande successo di numeri ottenuto da Twitch risiede infatti nei tornei dedicati agli eSport, gli sport digitali, la cui crescita di mercato prevista per i prossimi cinque anni sarà del 30%, con sponsor importanti come Coca Cola e Samsung che già si sono mossi per partecipare ai maggiori eventi del settore. League of Legends e DOTA 2 sono due dei titoli più famosi ai cui tornei assistono milioni di spettatori in tutto il mondo.
La facilità con cui si può partecipare ai vari eventi ha contribuito al successo degli eSport e a piattaforme come Twitch: occorre passione, una buona connessione il gioco è fatto. Le abilità personali possono rendere un perfetto sconosciuto una stella del settore ed ecco che anche nel campo degli sport digitali esistono team e talent scout proprio come nel mondo degli sport classici.
 
La denominazione di questi team che possono arrivare a generare fatturati davvero importanti è ORG e tra questi uno dei più conosciuti è quello tedesco degli SK Gaming, mentre in Italia tra quelli più famosi troviamo il Team Forge l’iDomina.
Tra i protagonisti degli sport digitali si annoverano personaggi eclettici come Bertrand Grospellier  alias ElkY. Lui che tanto ha vinto a StarCraft ha  poi ha messo la propria abilità nei giochi al servizio del team PokerStars, diventando il giocatore francese più vincente di sempre nei tornei live.
L’italiano Mattia Guarracino  ha vinto tutto quello che si poteva vincere nella serie calcistica di FIFA ed è stato il primo atleta di eSport ad essere stato messo sotto contratto da un team di serie A. C’è poi Johnathan Wendel, pioniere degli eSport ed eroe indiscusso dello sparatutto Quake e poi ancora l’italiano Alessandro Avallone, soprannominato Stermy che in carriera ha collezionato trofei in più di dieci giochi diversi.
 
Con una fetta così grande di pubblico, interessi e fatturato la scelta da parte di Amazon di acquistare Twitch appare adesso più che mai chiara. I numeri di questo successo fanno pensare che la diffusione degli eSport sia appena cominciata; perfino il Comitato olimpico sta prendendo in considerazione la possibilità di inserirli nei Giochi in programma in Francia nel 2024.


Ora in onda

ascolta afternoon tunes!!! sabato dalle 16:30 alle 18:00

agenda concerti della settimana novita' discografiche da ascoltare & comprare, e interviste a gruppi italiani e stranieri. info su: www.myspace.com/afternoontunes

 

Palinsesto

Lunedì | Martedì | Mercoledì | Giovedì | Venerdì | Sabato | Domenica

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]