Radio Città Fujiko»Blog

Calvizie, un problema comune: le cure di oggi e le novità per il futuro


di redazione
pexels-photo-374639.jpeg

Avere capelli fragili e diradati è una condizione che accomuna un numero elevato di italiani, sia uomini che donne: una persona su due nel Bel Paese non è soddisfatta della propria capigliatura. A raccogliere tali dichiarazioni è stato un’importante istituto di statistica con lo scopo di comprendere la percezione sulla calvizie e tutti i problemi collegati.

La calvizie che affligge gli italiani
Se i dati mostrano una generale scontentezza della popolazione italiana riguardo la propria chioma, evidenziano anche che il 64% degli uomini e il 74% delle donne intervistati si informa sulla calvizie. La percentuale aumenta tra le persone che riconoscono apertamente di avere un problema legato ad un’eccessiva caduta dei capelli; in questo caso è il 76% degli uomini e l’86% delle donne ad essersi attivato nella ricerca di informazioni. Numeri che testimoniano l’interesse nel trovare una soluzione.

Calvizie: rimedi e soluzioni
Il disagio provato per un eccessivo diradamento dei capelli induce spesso le persone a provare diverse soluzioni e ad affidasi anche ai suggerimenti di amici e conoscenti; tuttavia i rimedi home made il più delle volte non danno i risultati sperati, rivelandosi totalmente inefficaci. La verità è che non c’è una corretta informazione sulla calvizie e sulle possibili soluzioni, e molte persone sono pervase da un sentimento di rassegnazione. Sono diversi i fattori che incidono sulla caduta dei capelli: lo stress, l’alimentazione e fattori genetici possono intervenire su questo fenomeno e anche se ad oggi non esiste una soluzione per contrastare la calvizie in maniera definitiva, ci sono numerosi prodotti farmaceutici contro la caduta dei capelli di marchi fidati come Bioscalin che possono aiutare attivamente ad arginarne l’avanzata e a contenerne gli effetti. Prodotti come questi si acquistano in farmacia e sono disponibili spesso sia in capsule che in bustine da sciogliere in acqua. Al momento questa è una delle soluzioni più valide per contrastare la caduta dei capelli, soprattutto se abbinati ad uno shampoo specifico e una maschere anticaduta, così da rafforzare i capelli lavaggio dopo lavaggio.
 
La ricerca sul DNA e tutti i progressi della ricerca in materia di calvizie
Sono numerose le ricerche degli ultimi anni per comprendere meglio il fenomeno della calvizie. Una ricerca statunitense condotto dalla Columbia University, della Rockefeller University e dell'ateneo di Stanford, e pubblicato sulla rivista Nature, ha individuato nella mutazione di un gene del DNA il responsabile di una rara forma di calvizie, l’ipotricosi simplex ereditaria. Questa scoperta potrebbe aprire la strada alla sperimentazione di trattamenti innovativi e definitivamente risolutivi del problema della calvizie. Il team di studiosi, capeggiati dalla ricercatrice di origine italiana Angela Christiano, ha individuato nel gene Apcdd1 (localizzato nel cromosoma 18) la causa del problema; una sua mutazione inibirebbe infatti la corretta trasmissione del segnale legato alla crescita dei capelli e l’attività dei follicoli piliferi.


Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]