Radio Città Fujiko

La mafia in Sicilia: Belluscone

Un'ambizione che porta l'autore negli abissi: capire il legame tra Berlusconi, Cosa Nostra e la Sicilia


di Stefano Migliore
Categorie: PauraPalcoscenico
arcore

Franco Maresco ritorna dopo un periodo non facile, dopo quattro anni di assenza, con un film che parla di mafia. Profondamente legato da quell'ironia grottesca di Cinico Tv resta comunque un documentario che coglie una delle tante anime del nostro paese, che continua a vivere nei suoi paradossi con elegante nonchalance

Belluscone è un film che parla di mafia, in un meccaniscmo metafilmico che funziona bene, dai toni altalenanti. La narrazione affidata al critico cinematografico Tatti Sanguineti alla ricerca di Maresco nei meandri di Palermo ha quel tono tra l'apocalittico e il faceto che ricorda quella drammaticità fantozziana eternamente travisata.

La sala ride e le persone fuori dalla sala fanno il verso a questi personaggi che si rivolgono ai parenti in carcere chiamandoli ospiti dello stato, ma si tratta di fatto di un film estremamente drammatico.

Obiettivo di Maresco è quello di individuare e isolare, antropologicamente, i meccanismi per cui una terra ancora oggi misteriosa e complessa come la Sicilia, abbia accolto a braccia aperte, quasi come nuovo redentore, Silvio Berlusconi.

Troviamo in questo percorso un impresario che verrà arrestato prima della conclusione del film, organizzatore di concerti di piazza e praticamente piazzista in regime di monopolio di quel mercato parallelo del cantante neomelodico. La sistematicità con cui elude quasiasi risposta compromettente è sconcertante, la leggerezza, forse anche la buona fede, con tutte le attenuanti del caso, lo trasfigurano quasi in un bonario Don Abbondio.

Sfiora il capolavoro alla Errol Morris con l'intervista a Marcello Dell'Utri, il gioco metafilmico è sempre in bilico, ma si arriva alla fine, con una carrellata sui titoli di coda da brivido.

Un documentario quindi importante, da vedere, da discutere.

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]