””/

Questa mattina alle undici Bartleby ha portato la campagna per rimanere in Via San Petronio Vecchio nell’Aula Magna dell’Università alla presenza di sindaco e rettore. I ragazzi sono stati caricati dai buttafuori e due ragazze sono rimaste ferite dopo che hanno tentato di entrare nell’aula, in cui era già presente la Celere.

Momenti di tensione fuori dall’Aula Magna Santa Lucia questa mattina. In occasione della festa delle matricole i ragazzi di Bartleby si sono fatti trovare fuori dall’aula per poter leggere un documento che rivendicava la necessità di uno spazio per l’associazione, dopo aver ricevuto la notifica di sfratto recapitata in questi giorni. L’intenzione degli studenti era quella di poter leggere il documento alla presenza del Sindaco Virgilio Merola e del rettore Ivano Dionigi.

Alla fine i ragazzi sono riusciti a entrare ma prima si sono dovuti scontrare con buttafuori e Celere e durante i momenti di tensione due ragazze sono rimaste ferite e portate in ospedale dai compagni.

La questione di Bartleby rimane comunque senza risposte: infatti dopo aver letto il documento alla presenza di Sindaco e Rettore la notifica di sfratto non è stata ritirata e non si è parlato di trattativa con l’associazione per uno spazio alternativo. I ragazzi si dicono disponibili ad aprire un tavolo per poter parlare delle diverse soluzioni ma né UniversitàComune hanno dato cenni.

Il futuro di Bartleby rimane ancora incerto ma sicuramente andrà avanti la campagna in sostegno dello spazio come sottolinea anche il documento letto in aula magna: “Abbiamo aperto Bartleby perché non deleghiamo, perché alla crisi preferiamo rispondere creando trame dentro al tessuto vivo della metropoli, inventando nuove forme di partecipazione politica contro la corruzione della rappresentanza politica, nuovi modi di vivere l’Università. Perché vogliamo raccontare la nostra storia. Ora siamo qui per restare”.